Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

giovedì 30 maggio 2019

Review Party "Dall'odio all'amore" di A.M. Hargrove


Ciao Rumors. Oggi Giusi ci parla di un nuovo romanzo targato Newton Compton intitolato Dall'odio all'amore dell'autrice A.M. Hargrove
Titolo: Dall'odio all'amore
Autrice: A.M. Hargrove
Editore: Newton Compton
Prezzo: € 3.99
Amazon

Erano passati solo cinque minuti da quando ero stata assunta per occuparmi dei suoi figli, e già odiavo Greydon West. Non riuscivo a capire perché avesse mai voluto avere dei bambini. Uno scorbutico padre single che non sembrava nemmeno conoscere il significato della parola divertimento. L’unica cosa a cui il mio serissimo, affascinante capo mostrava affetto, erano i suoi maledetti fogli di calcolo. Ma per qualche ragione, le sue maniere intransigenti mi affascinavano. Sapevo che sotto la sua scorza dura era nascosto qualcosa. E così, ho cercato la chiave per capire chi fosse davvero Mister West. E ho cominciato a pensare a lui ogni notte, facendo del mio meglio per nascondere di giorno i sogni che avvenivano nella mia testa. Ma poi ci siamo baciati. È stato come superare l’ultimo confine prima dell’ignoto. Perché sapevo che dal momento in cui le nostre labbra si fossero sfiorate, non sarebbe più stato possibile tornare indietro. Un incendio mi è divampato nel cuore e so di non avere il minimo potere di spegnerlo.

IL LIBRO CI È STATO DONATO  DALLA CASA EDITRICE 
 SENZA ALCUNO SCOPO DI LUCRO


LE IMMAGINI USATE NON SONO NOSTRE E NON CI GUADAGNAMO SU ESSE. TUTTI II DIRITTI APPARTENGONO AI PROPRIETARI

Rumors oggi vi parlo di Greydon e Marin e della loro dolcissima storia. 
Marin è una semplice ragazza di 26 anni fidanzata da due con Damien, è laureata in giornalismo e lavora per una famosa testata giornalistica. Un giorno però si trova a prendere una drastica decisione perché deve scrivere un articolo che va contro la sua etica. Così  si ritrova ad essere con le spalle al muro e costretta a firmare le dimissioni. Scoraggiata torna a casa per rifugiarsi tra le braccia del suo Damien e raccontargli la sua brutta giornata ma quando entra in camera da letto trova un'altra spiacevole sorpresa. Delusa e tradita cade in una sorta di depressione. Passa le giornate correndo sullo skate o a casa colorandosi i capelli in tutte le tinte dell'arcobaleno per cercare di riportare un po' di brio nella sua vita oramai insignificante. I suoi genitori non riconoscendo in lei la figlia brillante che era prima decidono di dare una scossa alla routine di Marin.
Greydon West, è  un acclamato e bellissimo cardiologo sposato con Susannah e padre tenerissimo di due bimbi: Kinsley e Aaron. La moglie Susannah viaggia molto per lavoro e Grey spesso si trova a fare il papà a tempo pieno. Con Kinsley ha già sperimentato a stare da solo per tanto tempo ed è un bravissimo e attento papà insieme si divertono tantissimo. Ma adesso con l’imminente partenza di Susannah, rimanere da solo con due bambini, specialmente con Aaron di soli 4 mesi Grey si sente  leggermente nervoso e un po' disorientato. Ma sa che comunque può  cavarsela da solo o nei casi estremi chiedere aiuto a sua madre. Grey e  Susannah avevano un  rapporto apparentemente sereno anche se non pieno di effusioni. Grey era un marito attento riempiva la moglie di regali e fiori ed era riuscito ad ammorbidirsi al fatto che lei viaggiasse sempre con altri colleghi anche a discapito di allontarsi da lui e dai bambini ma si fidava ciecamente di sua moglie. 

A spezzare questa felicità familiare una sconcertante notizia e una telefonata, e Grey si trova a fronteggiare una situazione che non immaginava neanche lontanamente incombesse nella sua vita e in quella dei suoi figli. Grey non sa cosa fare è  arrabbiato, ferito, deluso e di certo non può far pesare il suo stato d'animo su due piccole creature. La madre di Grey non può vedere il figlio autocommiserarsi e cerca per lui  una baby sitter che si occupi dei nipoti.

“Mi ricordo l'uomo che eri, Grey. Oggi quell'uomo non c'è più. Ti comporti come se non ti importare un fico secco dei tuoi figli. Non dimostri più tenerezza. Sei un uomo completamente diverso, e non puoi andare avanti così.”

Marin è  costretta dai genitori contro ogni sua voglia a trasferirsi a casa di questo medico per  fare la baby sitter a due marmocchi. Proprio lei che non aveva la minima idea di cosa significasse cambiare pannolini, giocare e disegnare e prendersi cura dei bambini.
“Che cosa? No! Non posso. Io e i bambini siamo compatibili come l'olio e l'acqua.”
Appena arrivata a casa West, Marin non si aspettava di trovarsi davanti due occhi nocciola che la fissavano e uno sguardo perfetto e strepitoso, certo un po' avanti con l’età rispetto a lei ,ma pur sempre  bellissimo. Grey appena la vide non pensò la stessa cosa: i capelli colorati da varie tinte dell’arcobaleno, braccia  pieni di  tatuaggi e piercing. Si chiedeva se avesse già avuto esperienza con i bambini e se davvero era la cosa giusta affidarle i suoi figli. Grey agli occhi di Marin era sembrato freddo, dispotico e molto esigente. Le sembrava troppo preso dal lavoro e il poco tempo che passava a casa era sempre rintanato nel suo studio. Poche le attenzione rivolte ai figli soprattutto al piccolo Aaron e lei non capiva il motivo di quei comportamenti distanti. 
 Invece lei notò con quanta facilità quei due piccoli marmocchi le fossero entrati dentro il cuore e con altrettanta semplicità aveva instaurato con loro un bellissimo rapporto complice e come prendersi cura di loro fosse una cosa del tutto naturale. 

“Quei due bambini si stavano prendendo un pezzo molto grande del mio cuore e la cosa mi preoccupava. Allontanarmi da loro non sarebbe stato facile. Magari sarebbe stato più semplice se al padre fosse importato qualcosa di loro. Ma da quello che avevo visto non era proprio quello il caso. Se avesse passati anche un ora a settimana con loro, me sarei rimasta sorpresa.”

Grey invece non pensava altro che alla sua rabbia e ai problemi creati dalla moglie. In continuazione si chiedeva perché sua moglie abbia distrutto cosi il suo matrimonio e la vita dei bambini e se per tutto il tempo passato insieme avesse nascosto la testa sotto la sabbia non accorgendosi di quello che stava accadendo. Si concentrò sul suo lavoro di cardiologo trascurando la sua figura di padre. Grazie alla schiettezza di Marin capì che comportandosi cosi si sarebbe perso i momenti più belli della crescita dei bambini che non li avrebbe più riavuti indietro e cercò di passare più tempo insieme come se fossero una famiglia. Questo nuovo quadretto familiare però ha fatto in modo di rivalutarsi a vicenda: Grey sente il risveglio di tante emozione orma assopite e Marin vede l'uomo bello, giovane  e speciale che si nasconde sotto quell'armatura fredda e distante che indossa. Complice poi la preoccupazione per una malattia del piccolo Aaron che li porta ad essere più vicini che mai e Grey finalmente riesce a capire che Marin ha abbattuto quei muri attorno al suo cuore che si sono alzati dopo la brutta esperienza avuta con Susannah ma nonostante si senta attratto da lei la sua parte razionale gli ricorda che non può ripetete l'errore di dare la massima fiducia ad un'altra persona per poi soffrire nuovamente. Marin ha fatto entrare Grey dentro il suo cuore nonostante lei stessa credeva che la differenza di età fosse un problema ma poi si chiede se proprio lui il dottore che rimette a posto i cuori che fanno i capricci saprà salvaguardare il suo? 

Ho amato questa storia e ho sofferto con Grey per  il dolore di aver visto frantumato il suo matrimonio e per il suo sentirsi impotente verso i suoi piccoli, soprattutto con Aaron. Non voglio svelare niente poi leggendo ne capirete i motivi. Mi hanno fatto emozionare le loro semplici vicende quotidiane entrando in sintonia con loro. Mi hanno fatto sorridere con le loro battute divertenti. Ho amato la dolcezza e la caparbietà di Marin.  Con la sua semplicità è entrata in punta di piedi nella vita di due bellissimi bambini diventando in poco tempo il centro del loro mondo. Ha saputo gestire i loro stati d'animo facendo loro da mamma e in poco tempo è diventata il loro punto di riferimento. Nonostante fosse più giovane di Grey e anche lei avesse una storia infelice alle spalle ha tenuto testa al dottore e in modo naturale è riuscita a riaccendere la fiamma della speranza nel cuore di Grey. Consiglio questa stupenda storia a coloro che cercano una storia semplice ma emozionante carica di significato con la giusta dose di sensualità che trasmetta  la forza di guardare oltre e come la Fenice rialzarsi dalle proprie ceneri.
Devo fare solo un appunto quanto riguarda la traduzione e l'editing. Questo romanzo avrebbe meritato molta più attenzione riguardante un editing a volte scarso e una traduzione da pelle d'oca. 
Mi tocca dare un 4 per le mancanze appena dette, anche se meriterebbe 5!
Perchè il libro è bellissimo. 
La storia è bellissima.
I protagonisti sono bellissimi.

Giusi M.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...