Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

giovedì 4 aprile 2019

Review Party "Odiarsi a Hollywood" di Sonia Gimor

Ciao Rumors.
Oggi MariaLuisa ci parlerà del nuovo romanzo di Sonia Gimor, in uscita l'8 aprile grazie a Gilgamesh EdizioniOdiarsi a Hollywood
Titolo: Odiarsi a Hollywood
Autrice: Sonia Gimor
Editore: Gilgamesh Edizioni
Genere: Chick lit 
Prezzo di copertina 15 € Ebook: 2,99 € 
In uscita l'8 aprile 2019

Qual è la formula perfetta per un telefilm di successo? Assumete un regista famosissimo, scegliete un cast stellare e zoomate su due protagonisti con milioni di fan. Aggiungete una bella carrellata di pubblicità mirata e il trionfo sarà garantito! E se i due protagonisti dovessero odiarsi? Niente paura, a tutto c’è rimedio. Organizzate una bella panoramica su una finta relazione: prendete Abigail Wright e Nicolas Stevens, chiudeteli nell’ufficio del produttore, e convinceteli a fingere di essere innamorati anche nella vita reale. In questo caso utilizzate un grandangolo, vedrete che il telefilm supererà le vostre aspettative. Sembra un’inquadratura rischiosa… Forse. O forse potrebbe essere la migliore sceneggiatura della vostra vita. In fondo, odio e amore non sono forse due facce della stessa medaglia?


IL LIBRO CI È STATO DONATO  DALLA CASA EDITRICE 
 SENZA ALCUNO SCOPO DI LUCRO

LE IMMAGINI USATE NON SONO NOSTRE E NON CI GUADAGNAMO SU ESSE. TUTTI II DIRITTI APPARTENGONO AI PROPRIETARI
Ciao Rumors!

Oggi vi parlo di un’anteprima che aspettavo da tempo, l’ultimo libro firmato da Sonia Gimor ed edito da Gilgamesh Edizioni, in uscita l’8 aprile:
Odiarsi a Hollywood
Fatevi belli, quindi, indossate il vostro miglior vestito, sfoggiate tacchi vertiginosi e gioielli da capogiro, perché vi porto nel tempio del cinema mondiale. Pronti a calcare la Walk of Fame e il red carpet?
Abigail è una giovane promessa del cinema, poco avvezza alla mondanità, che ama trascorrere il tempo in compagnia del suo gatto Oreste e di chili di gelato all’amarena. Possibilmente in pigiama sul comodo divano di casa sua.
Nicolas, invece, è un attore sulla cresta dell’onda, amato dai registi e il più desiderato dalle esponenti del gentil sesso. Egocentrico, a tratti misogino, colleziona donne come un bambino farebbe con le figurine e, quando si trova davanti Abigail, è convinto che anche lei non potrà che sciogliersi come neve al sole dinnanzi al suo fascino.
Povero illuso.

Abigail, infatti, non è la solita attricetta alle prime armi in cerca di fama e disposta a tutto, né la ragazzina che arrossisce di fronte a battute da quattro soldi.

Scendi dal piedistallo, Stevens. Fidati, tutto quello che hai è solo temporaneo. Presto arriverà un altro belloccio a prendere il tuo posto. Credi di essere il pezzo pregiato di Hollywood quando in realtà non sei che il classico cliché: un attore troppo bello, troppo famoso e troppo ricco, che crede che il mondo intero giri intorno a lui.

Due personaggi agli antipodi, che si detestano sin dalle prime battute, costretti a interpretare sullo schermo l’amore travagliato e passionale tra Martha Washington e Thomas Jefferson. Credete basti questo a movimentare l’azione? A mettere pepe alla vicenda ci penseranno, in realtà, produttore, regista e persino i loro stessi manager: Abigail e Nicolas dovranno far finta di amarsi ed essere una coppia anche nella vita reale.
Perfetto, il dramma è servito. Perché l’alchimia tra i due attori è qualcosa che emerge già al primo ciak e non solo per la loro bravura a entrare nella parte.

Gli scatti migliori di oggi sono risultati essere quelli dove non sapevate di essere ripresi. Voi due siete magnifici insieme.

Fin dove si spingeranno Nicolas e Abigail? Quanto labile sarà il confine tra finzione e realtà?
Ho adorato questo romanzo, sin dalle primissime battute, per l’irriverenza della sua protagonista, pronta ad accettare la messinscena per il successo della serie che sta girando, ma a modo suo, con ironia e, soprattutto, senza farsi mettere i piedi in testa dal quel Troglodita di Nicolas. Come quando davanti alla troupe decide di iniziare a divertirsi alle sue spalle.

«Lo sai, non devi sentirti in difficoltà, capita a tutti»
«Di cosa stai parlando?» Si guarda attorno nervoso. Prevede qualche mia mossa e spera che nessuno sia a portata di orecchio.
«Dell’eiaculazione precoce di questa notte, ovviamente. So che per te è importante fare bella figura, ma sono certa che la prossima volta andrà meglio.»

Allo stesso tempo, come tante, ahimè, non ho potuto non innamorarmi di Nicolas, delle sue fragilità e del suo buon cuore.
“Odiarsi a Hollywood” è stato un chick lit capace di sorprendermi. Sonia Gimor è impeccabile nel trasmettere le emozioni di Abigail e Nicolas, due personaggi con alle spalle un passato fatto di delusioni e tradimenti, che ne ha forgiato inevitabilmente il carattere. Se da una parte Abigail si è chiusa in sé stessa per proteggersi dal mondo, Nicolas non è stato da meno, finendo con il costruirsi un alter ego che solo lei riuscirà a smascherare.
Lo stile della Gimor è frizzante come i suoi ragazzi, pungente, ma anche profondo e intimo. Ho apprezzato moltissimo la scelta di aprire ogni capitolo con una citazione diversa di film famosi, che porta immediatamente il lettore a calarsi nel giusto mood.
Il POV alternato dei due protagonisti, poi, non fa che rendere ancora meglio il caleidoscopio di emozioni portato in scena dall’autrice.
Cosa aspettate, quindi, a raggiungere Abigail e Nicolas a Los Angeles? Io sono sicura che tornerò presto a trovali!

MariaLuisa

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...