Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

domenica 28 aprile 2019

Recensione "Red" di T.L. Smith

Ciao Rumors. Oggi Erika ci parla del secondo capitolo della serie Black di T.L. Smith. Dopo Black (Recensione qui) il 23 è arrivato Red sempre grazie a Hope Edizioni.
Titolo: Red
Serie: Black #2
Autore: T.L. Smith
Editore: Hope Edizioni
Genere: Dark Romance
Amazon

L’uomo che una volta si faceva chiamare Black, ora, non c’è più.
Cosa è rimasto di lui? Una ferita al cuore, una voragine profonda. Si può aggiustare? O anche solo sostituire? Le persone mentono e quelle a me più vicine lo fanno più di tutti gli altri. Non sanno chi sono? E di cosa sono capace? A volte mi chiedo se ne siano a conoscenza, perché quando svelerò le loro menzogne verranno spediti nell’inferno che, un tempo, io stesso ho visitato. E non sarà piacevole. Riuscirà mai a tornare a essere solo Liam e a riabbracciare la sua Rose?
 O lei non sarà nulla più che Red, un’altra memoria scomparsa?



IL LIBRO CI È STATO DONATO  DALLA CASA EDITRICE 
 SENZA ALCUNO SCOPO DI LUCRO

LE IMMAGINI USATE NON SONO NOSTRE E NON CI GUADAGNAMO SU ESSE. TUTTI II DIRITTI APPARTENGONO AI PROPRIETARI

Ciao Rumors,
dopo la lettura di Red, secondo volume della trilogia Black di T.L.Smith, voglio immediatamente il terzo e ultimo capitolo. Mi auguro di cuore che la Hope edizioni non ci faccia attendere troppo, non ce la posso fare!

Voglio che ricordi…che si ricordi di me, delle cose che abbiamo vissuto insieme, dei momenti che hanno cambiato le vite di entrambi.

Come ricorderete l’epilogo del primo volume non è dei più felice. Lo sparo. Black scomparso in mare. L’epilogo dopo cinque anni. Una vera tortura. Il secondo volume riprende la storia da dove si era interrotta e credetemi Red vi mozzerà il fiato. Ho aspettato il secondo volume con trepidazione e ho amato ogni parola, ogni emozione che scaturiva dalle pagine.
Black e Rose sono due personaggi letteralmente opposti quasi come la scala dei colori, scuro e chiaro, e la logica dovrebbe spingerli a mantenere le distanze, ma l’amore non è razionale. Sono calamiti incapaci di rimanere separati e spiegare a parole il sentimento che li unisce è qualcosa di impossibile. Il loro è un amore viscerale, struggente e fa così male da sentirsi annegare senza l’altro. È una dipendenza di cui nessuno dei due riesce a fare a meno, a liberarsi.

Rose è la luce che schiarisce il nero che avvolge Black e lo trascina nel buio, in mezzo ai suoi demoni. È il suo punto saldo per mantenere un briciolo di umanità, mentre lui è la sua salvezza. La sua boccata d’aria quotidiana senza la quale riesce solo a sopravvivere per tenersi a galla.
Cinque anni sono passati in cui menzogne e bugie li hanno tenuti lontani eppure appena i loro occhi si incrociano le loro vite si sconvolgono nuovamente. Ma ritrovarsi sarà il punto di partenza da cui ricominciare?


Mi ruba i pensieri. Mi ruba il cuore. Mi ruba l’anima.

 Mi è piaciuto molto la crescita del personaggio femminile, si nota immediatamente la differenza; nel primo volume Rose avrebbe dato e fatto di tutto per rimanere insieme a Black adesso sente la necessità di capire le sue intenzioni, di sapere che qualsiasi cosa succeda la famiglia viene prima di tutto.
La Smith ha fatto un lavoro straordinario, ha mantenuto intatte le fattezze che rendono Black tale senza adornarne la pillola, nemmeno quando inizia a maturare e a comprendere ciò che è più importante.

… So che non capisci l’amore, ma dimmi come ti senti senza di me. Dimmelo, Liam, e subito.
Come se annegassi. ammetto.
Be’, allora continuerai ad annegare.

Una pagina dopo l’altra si scoprono le bugie e le menzogne che hanno legato Black per cinque anni a una vita che non gli apparteneva. La matassa viene sgarbugliata lentamente e le verità che verranno a galla saranno sconvolgenti e scioccanti. Io non l’avrei mai e poi mai immaginato.
La storia è ben costruita e si srotola davanti agli occhi del lettore in una continua sorpresa, niente è banale.
Con una pov alternato l’autrice permette di avere uno specchio sulle emozioni di entrambi i personaggi. Ogni parola è intrisa di dolore, di sofferenza e di amore.
Si può aggiustare qualcosa di rotto? Quando si è diventato un guscio vuoto e si ha la consapevolezza di essere danneggiato, di essere marcio fino al midollo può bastare l’amore a guarire le cicatrici?

Come si fa ad amare qualcuno quando non si sa come? Come fa a lasciare qualcuno quando non ti è possibile?


Le scene sono violente e piene di dettagli che fanno accapponare la pelle, indispensabili per mantenere i toni crudi e spietati del mondo in cui sono mischiati i nostri protagonisti e rendere la storia più vera possibile, stemperata da momenti di effimera tenerezza.
L’ho detto per il primo e lo conferma per questo secondo volume: questa storia è indimenticabile. Loro due sono indimenticabili.
Spero di poter leggere presto il terzo. Il non sapere e dover aspettare il seguito sarà sfiancante anche perché da ore mi torturo con una sola domanda: e adesso cosa succederà?
Lo consiglio vivamente. È un dark-romance che vi terrà incollato al kindle fino all’ultima pagina.

Erika

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...