Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

mercoledì 4 luglio 2018

Rubrica Self "Manuel" di Carmen Bruni

Ciao Rumors, oggi la nostra Denise ci parlerà di Manuel il nuovo libro self publishing di Carmen Bruni.
Titolo: Manuel
Autore: Carmen Bruni
Genere: Contemporary romance
Editore: Self publishing
Prezzo ebook: 2,99
amazon

Stanza 672. È qui, tra le pareti di un hotel a cinque stelle, che Manuel le sussurrerà per la prima volta. La toccherà per la prima volta. È più forte di lui, deve averla. Dopo averla studiata a lungo da lontano non riesce più a trattenere la curiosità di conoscerla. Sarà per una sola notte, a una sola condizione, al buio totale. Melissa sa che sta per cacciarsi in un grosso guaio, ma quando si tratta dello sconosciuto che spia ormai da due mesi, ogni buonsenso svanisce. Non sa perché le faccia questo effetto, ma non rinuncerà all’opportunità di incontrarlo e scoprire finalmente com’è fatto il suo volto, che suono abbia la sua voce. Ma il fuoco che doveva bruciare in una manciata di ore rimane acceso e nessun temporale sarà in grado di spegnerlo. Ognuno entrerà nella vita dell’altro come un treno in corsa, travolgendo ostacoli e spargendo schegge impazzite che feriranno a sangue. Si dice che gli opposti si attraggano, ma quando due mondi così diversi entrano in collisione come si fa a sopravvivere all’impatto? Forse con l’amore… Ma nessuno dei due ha ancora imparato ad amare.

“I Want Some Red roses for a blue lady Mister florist take my order please”
-Michele Bravi.

Come citato sopra, nella mia immaginazione, sapete no, i libri sono fatti per immaginare e per sognare, vedo Manuel, con il suo ghigno sexy, entrare dal fioraio e ordinare delle rose rosse per quella ragazza "blu" che lo spia da dietro la finestra. Lui non sa effettivamente com'è vestita, non sa nulla di lei, ma sa che quella misteriosa donna lo ha colpito talmente tanto da desiderare di conoscerla, e non si fermerà fino a che lei non accetterà il suo invito.

Melissa di certo non si sarebbe mai immaginava che quelle bellissime rose arrivassero proprio da lui: il suo tormento, qualcuno che inconsapevolmente diventa la sua ossessione. Lei non sa nulla di lui, nemmeno il nome, sa solo che guardalo di nascosto attraverso una finestra la fa sentire bene.

Fino a che un giorno arrivano queste bellissime rose, con una bellissima dedica:

“Una rosa per tutte le volte che i tuoi occhi si sono posati su di me.
Voglio incontrarti.
M.”

Tutto si racchiude in un numero: 672.
La stanza di un albergo dove Manuel chiede a Melissa di incontrarsi. Questo incontro ha però una regola: il buio totale. 


Lei non può vederlo, può solo sentirlo, assaporarlo, toccarlo.
Melissa è un inguaribile romantica, ama perdersi tra le righe dei suoi romanzi preferiti, e sogna un amore proprio come quelli dei suoi amati personaggi che la fanno sognare.


Manuel è tutto l’opposto di Melissa. Lui è il classico Bad boy, dalla bella faccia e dal cuore di pietra. Melissa sa bene che potrebbe trovarsi dentro un guaio più grande di lei, eppure, come un magnete, viene attirata da quell’uomo sexy e misterioso.
Sia Melissa che Manuel portano un fardello dietro alle spalle non indifferente, il peso di qualcosa che non è facile da superare. Entrambi hanno delle crepe nell'animo che tormentano e che non li fanno vivere sereni con se stessi e con gli altri.
Ma se loro fossero la cura l’uno per l'altra?

Come ogni bel romanzo che si rispetti, c'è sempre qualcosa che intralcia le strade dei protagonisti per farli sprofondare negli abissi. Si dice che per risalire bisogna toccare il fondo almeno una volta, beh, i nostri protagonisti lo faranno e lo schianto potrebbe portare nelle vite di entrambi qualcosa di più grande e potente, come l’amore.
Nessuno dei due ne è preparato, purtroppo o per fortuna, per certi sentimenti non ci sono istruzioni né avvertenze, l'amore arriva quando meno te lo aspetti e a volte fa male...

“Ogni regola ha la sua eccezione e tu sei la mia.”



Carmen Bruni anche questa volta ci delizia con una prosa delicata ma allo stesso tempo potente. Una scrittura fluida che arriva dritta al cuore, semplice ma emozionante. Una storia d’amore bellissima e tormentata.
Anche questa volta si riconferma tra le mie autrici italiane preferite perché sa sempre come farmi arrivare le emozioni forti e chiare. Manuel è uno stronzo, uno di quelli al quale staccherei la testa eppure mi sono ritrovata ad innamorarmi senza nemmeno rendermene conto, non so come sia successo, eppure come Melissa mi sono fatta travolgere dal suo fascino e dal suo carisma. In tutto questo aggiungiamoci pure due occhi color mare e un corpo statuario e il gioco è stato fatto. Sono stata rapita completamente.
Ogni libro che leggo dell’autrice lo trovo sempre migliore rispetto al precedente sia per lo stile sia per il coinvolgimento, in ogni storia non fa altro che migliorare.
Avete presente quelle scrittrici che leggereste anche ad occhi chiusi senza nemmeno leggere la sinossi? Ecco per me Carmen è una di queste. Un’autrice One click.
Mi sono ritrovata durante la lettura più volte emozionata e con il cuore in subbuglio, il tum tum del mio petto non faceva altro che galoppare.
Ho riso? SI.
Ho pianto? SI.
Ho imprecato? SI.
Mi sono sciolta come un cioccolatino al sole? SI SI E ANCORA SI.
Ho sempre stimato Carmen Bruni ma con quest’ultimo la mia stima verso di lei è salita maggiormente, perché è stata bravissima a trasformare una storia normale in un romanzo con emozioni forti.
Io mi sono perdutamente innamorata di Manuel, e voi che cosa aspettate?

Denise

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...