Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

sabato 5 maggio 2018

Blog Tour "Tutto di noi" di Laura Gay


Ciao Rumors. Oggi il Rumore partecipa al Blog Tour di Tutto di noi dell'autrice Laura Gay. Il libro è in uscita il 14 maggio e, intanto che aspettiamo, vi presentiamo i suoi personaggi e alcuni estratti!

Titolo: Tutto di noi
Autore: Laura Gay
Editore: Newton Compton
Genere: Contemporary Romance
Prezzo: € 1,99
In uscita il: 14/05/2018

Joe Santini è un famoso pugile, campione mondiale nella categoria dei pesi massimi. È conosciuto per la sua cattiveria sul ring, per gli scandali e perché esce ogni sera con una donna diversa.
Bianca Corradi studia giurisprudenza all’università. All’apparenza è una ragazza fredda e un po’ rigida, che vive sotto l’ala protettrice dello zio, un autoritario lord inglese. Bianca è fidanzata con un uomo molto più anziano di lei, che occupa una posizione di prestigio all’Ambasciata britannica. Da quando, ancora adolescente, è stata sedotta e ingannata, ha deciso di tagliare fuori l’amore dalla sua vita e ha optato per una relazione di convenienza, scegliendo una persona che le garantisse la sicurezza di cui ha bisogno e che avesse l’approvazione dello zio. Non vuole complicazioni nella propria esistenza. Per questo motivo, quando incontra l’affascinante pugile, idolo di tutte le donne, tutto ciò che desidera è stargli alla larga.
D’altro canto, Joe è allergico ai legami duraturi e non è per niente in sintonia con quella ragazza austera, che lui considera ricca e viziata. Ma niente è come sembra e forse Bianca non è solo la morigerata nipote di un aristocratico, ma una ragazza passionale… E Joe sa quali tasti toccare per farla sentire se stessa.

PERSONAGGI

Bianca:
Questo personaggio è già apparso nel mio precedente romanzo, Tutto per te. È la sorella di Massimo, l’agente letterario.
Bianca è una ragazza passionale, ma dopo la sua storia d’amore finita male, con l’autista di famiglia, ha deciso di tenere il proprio cuore sotto chiave e si è legata sentimentalmente a un uomo più vecchio di lei, per cui non prova lo stesso coinvolgimento fisico ed emotivo che aveva provato tra le braccia di Sean de Luca.
Colin, il suo attuale fidanzato, le dà quella sicurezza di cui ha bisogno e a lei sembra bastare, almeno finché sulla sua strada non comparirà Joe Santini.
Insieme ai sentimenti, però, Bianca ha deciso di sopprimere anche la propria personalità: si è imposta di essere la fidanzata ideale: calma, controllata, comprensiva. Niente più colpi di testa, niente più scandali. Ma questa non è lei, e la vecchia Bianca, quella spensierata con tanta voglia di vivere, preme per poter uscire. E forse sarà Joe a portarla a nuova vita.

Joe:
Joe Santini è il campione mondiale dei pesi massimi, un uomo che ha alle spalle un’infanzia e un’adolescenza difficili e che appare come un donnaiolo impenitente, sempre pronto agli scandali e alle scazzottate nei locali notturni. Vissuto ai margini della società, in un mondo duro e spietato, Joe non prende niente sul serio, tranne la boxe.
Proprio il tipo di uomo da cui Bianca vuole stare lontana, insomma.
Ma in realtà Joe nasconde molte più fragilità di quello che può sembrare: ciò che desidera veramente, forse, è trovare qualcuno che lo ami davvero e che lo accetti per quello che è.
Ci riuscirà?

Colin:
Colin Atkinson è un diplomatico che lavora all’ambasciata britannica a Roma. È un uomo ambizioso, freddo e poco passionale. Trascura spesso e volentieri Bianca, che soffre molto per questa sua mancanza; ma agli occhi della ragazza lui rappresenta l’uomo concreto e affidabile di cui lei ha bisogno. Senza contare il fatto che Colin è un buon amico di zio Edward, e l’anziano conte vedrebbe di buon occhio un’unione tra la nipote e l’affascinante diplomatico.
Tuttavia, Colin nasconde un segreto che forse potrebbe far cambiare idea a Bianca.

Giorgio:
Giorgio Rivera è un ex pugile che adesso lavora come allenatore. È lui che ha tolto Joe dalla strada e gli ha insegnato a boxare, e lo considera quasi come un figlio. Giorgio non è solo il suo mister, è l’unica persona a preoccuparsi per Joe, a spronarlo, a credere in lui, nonostante il giovane pugile spesso metta a dura prova la sua pazienza.

Olivia:
È una compagna di università di Bianca, l’unica con la quale abbia legato davvero. Olivia è una ragazza estroversa e un po’ spregiudicata. Detesta Colin, il fidanzato di Bianca; invece ha preso in simpatia Joe e cercherà in tutti i modi di aiutarlo a conquistare la ragazza. Una sorta di cupido in gonnella, insomma! Ci riuscirà?
ESTRATTO

Un tizio le si affiancò mentre proseguiva un po’ affannata in direzione del Bioparco; gli lanciò un’occhiata distratta e quasi restò folgorata: alto sicuramente sopra il metro e ottanta, quell’uomo era un concentrato di muscoli guizzanti. Aveva i capelli scuri, corti dietro e sui lati e un po’ più lunghi sulla fronte. Dovette ricordare a se stessa di essere fidanzata per non mettersi a sbavare. E poi lei aveva chiuso con la categoria uomini forti e bellissimi, tremendamente sexy. Il più delle volte stronzi. No, non facevano al caso suo.
Cercò di superarlo con indifferenza, ma proprio in quel momento inciampò e quasi senza accorgersene si ritrovò con il culo per terra, offrendo ai presenti un vergognoso spettacolo della sua goffaggine.
«Tutto a posto?».
Bianca si ritrovò a fissare un paio di enormi occhi azzurri; le sue guance si incendiarono all’istante.
«Sto bene, grazie», rispose con un filo di voce. «Sono solo inciampata».
Lo sconosciuto non sembrava convinto. Si accucciò per darle un’occhiata più da vicino e, così facendo, i muscoli delle cosce si tesero. Di quel passo Bianca rischiava di andare in iperventilazione.
«Le ho detto che sto bene!», insistette. «Non ho bisogno del suo aiuto».
Lui inarcò un sopracciglio scuro e un sorrisino ironico affiorò sulle sue labbra carnose. «Nervosetta, eh? Non si preoccupi, non sto cercando di abbordarla. È solo che mi intendo di lividi e contusioni. È sempre meglio dare un’occhiata, mi creda».
Bianca lo studiò circospetta. «Cos’è, un medico?».
Una bassa risata la colse di sorpresa, facendola rabbrividire. L’uomo le lanciò un’occhiata penetrante e scosse piano la testa. «No, non sono un medico».
Aveva una bella voce, leggermente roca. Bianca ne fu suo malgrado affascinata. Un’ondata di panico l’assalì: si era ripromessa di stare lontana dai tipi come quello.
Pericolosi.
Letali.
Sbatté le palpebre nel tentativo di riacquistare un briciolo di lucidità. «Se non è un medico, dubito che possa essermi utile. Si tolga di mezzo o mi metto a urlare».
Lui rise di nuovo. Si rialzò lentamente continuando a fissarla divertito, poi a un tratto, sollevò entrambe le mani in un gesto di resa. «D’accordo, non si agiti. Me ne vado. La prossima volta stia più attenta, però. Rischia di farsi male sul serio».
Oh, Bianca ne era consapevole. A sbavare dietro a uomini come quello avrebbe rischiato davvero di farsi male. E molto.
Gli lanciò un’occhiata omicida. «Ero solo distratta». Il fatto che lui pensasse che non fosse portata per lo sport – cosa per altro vera – la infastidiva. Si rialzò a sua volta e riprese a correre, sforzandosi di cancellare dalla propria mente i muscoli guizzanti di quello sconosciuto e i suoi incredibili occhi azzurri. Ma quello sguardo bruciante non la abbandonò neppure per un secondo. Lo sentì sulla schiena mentre si allontanava. Era come un raggio laser puntato su di lei, capace di renderle le gambe molli e metterle sottosopra lo stomaco.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...