Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

venerdì 27 aprile 2018

Rubrica Self "Mi prenderò cura di te"di Anika Perry

Ciao Rumors. Oggi Erika ci parla del primo capitolo della The Fire Series di Anika Perry intitolato Mi prenderò cura di te, uscito l'11 aprile 2018.
Titolo: Mi prenderò cura di te
Serie: The Fire Series, #1 (libro autoconclusivo)
Autrice: Anika Perry
Editore: Self Publishing
Genere: Romantic Suspense
Prezzo ebook: 1,99€ (offerta lancio per la prima settimana 0,99€)

Me l'hanno portata via.
Sono disposta a tutto pur di riprendermela, anche vendere l'anima al diavolo.
Il destino è sempre stato infame con me, ma questo mi ha garantito la forza per andare avanti a testa alta sempre, da sola fino a quando non ho incontraro lui...

Mi hanno affidato un compito.
Sono disposto a tutto per portarlo a termine, anche rischiare la mia vita.
Dall'esperienza ho imparato che ogni dettaglio è importante e non ho mai fallito.
Sono sempre stato impenetrabile, fino a quando non ho posato gli occhi su di lei...
Vi piacciono i Romantic Suspense?
IO LI ADORO!
Amo non sapere cosa aspettarmi dalla storia, sentire l’adrenalina scorrermi nelle vene quando sta
per accadere qualcosa che stravolgerà la narrazione e rimanere incollata alle pagine per scoprire
come ogni pezzo prenda forma, intersecandosi alla perfezione.
Quando ho letto la sinossi del nuovo romanzo di Anika Perry, Mi prenderò cura di te, primo della
serie The Fire, ero molto entusiasta di iniziarlo. 
Megan è una ragazza con un’infanzia difficile alle spalle, ma non si è mai lasciata trascinare dietro
al marciume che la circondava. È cresciuta in fretta e tenendo duro ha sempre fatto di tutto per
prendersi cura della sua sorellina.
Cerca di dare a lei e alla sorella una vita più dignitosa, ma alle volte il passato da cui si cerca di
scappare torna prepotentemente a chiedere il conto e alle volte sono proprio i figli a dover pagare
per i debiti dei genitori.
Si troverà costretta a rivolgersi all’unica persona con cui non vorrebbe avere nulla a che fare per
salvare la sua unica famiglia, anche a costo di dover vendere la propria anima.
Ma cosa potrebbe succedere, se un giorno inciampasse in un paio di occhi neri come l’onice?
Riuscirà a fidarsi di lui o la paura di soffrire ed essere delusa non le permetteranno di lasciarsi
andare?
E chi è quest’uomo misterioso?
Che ruolo giocherà in questa storia?


“Dimmi che stai pensando a me mentre ti muovi così"
mi sussurra all’orecchio una voce calda e profonda che mi fa rabbrividire di piacere.

La storia ha tutto il potenziale per diventare un romanzo indimenticabile, ma a mio avviso non si è
dato il giusto spazio per far evolvere la trama. Ho avuto la sensazione che tutto scorresse velocemente, si è data poca importanza ai dettagli e questo, a mio avviso, ha influito molto sulla narrazione rendendola superficiale e poco corposa. Niente: “Oh cavoli! E adesso, cosa succederà?”.
Mi sono immersa nella lettura, ma non ho provato nulla.
Niente adrenalina.
Niente batticuore.
Niente fiato sospeso.
Non mi è arrivata nessuna emozione.
Si arriva a un epilogo con molti dubbi e perplessità a cui non si riusciranno a dare delle risposte, considerando che ogni volume di tale serie è autoconclusivo. A fine lettura mi sono trovata a pensare: “Ok, ma perché succede questo? E tizio cosa centra in tutto questa faccenda?”

Non mancano i colpi di scena e sono presenti vari intrecci lungo la storia, ma dovevano essere attenzionati maggiormente per dare una visione più completa alla trama, invece non si riesce a trovare il bandolo della matassa e mettere la parola fine.
La narrazione avviene prevalentemente attraverso il POV femminile, anche se l’autrice dà spazio a un altro personaggio; l’idea non è male, ma mi sarebbe piaciuto se tale struttura fosse stata mantenuta lungo tutto il romanzo. Mi è mancato il POV del misterioso uomo dagli occhi neri, di cui non vi faccio il nome, per immedesimarmi in lui, nelle sue azioni e nelle sue emozioni. Sarebbe stato bello sapere cosa provasse, cosa stesse complottando e ho avuto la sensazione che quelle mancanze creassero delle falle lungo la narrazione, rendendola incompleta.
I personaggi secondari sono poco definiti, ho fatto davvero tanta a fatica a immaginarmeli e a comprendere i comportamenti che stavano dietro alle loro azioni. Anche le relazioni tra i di loro le ho trovate poco approfondite e poco sentite. Ammetto di aver storto il naso più di una volta per alcune scene descritte, poco realistiche e per niente pertinenti alla storia. Con tutto ciò che la protagonista è costretta a passare, trova il tempo per andarsi a divertire?! A mio avviso forzato e fuori luogo.
Peccato davvero 
Mi dispiace scrivere questo, perché so quante notti in bianco, quanto impegno e tempo ci sia dietro alla stesura di un libro.
A prescindere dalla mia opinione vi invito comunque a leggerlo, magari la storia non ha convinto me, ma riuscirà a emozionare voi attraverso le parole.
Erika

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...