Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

mercoledì 11 aprile 2018

Recensione "Passa la notte con me" di Megan Maxwell

Ciao Rumors. Oggi Fabiana ci parla del nuovo erotic romance della nostra amata Megan Maxwell intitolato Passa la notte con me.
Titolo: Passa la notte con me
Autore: Megan Maxwell
Editore: Newton Compton
Genere: Erotic Romance
eBook  € 5,99


L’amore vero non è quello che scegliamo, ma quello che sceglie noi

Dennis è un attraente docente brasiliano che durante il giorno insegna in una scuola tedesca e di notte si scatena con le sue lezioni di furrò, un ballo tipico del suo Paese. Finito l’anno scolastico, un rinomato istituto britannico gli fa un’offerta di lavoro e lui accetta senza esitazione. Quello che lo aspetta a Londra è estremamente allettante per lui: un ambiente diverso, nuove conoscenze e vecchi amici che non vedono l’ora di introdurlo alla vita notturna della città. Le sue avventure vanno a gonfie vele finché non conosce Lola, una spagnola con un carattere di fuoco che, a differenza delle altre donne, non ha alcuna intenzione di farsi usare... Anzi, è lei che conduce il gioco. Dennis non si è mai innamorato prima e fatica a capire perché ogni volta che la vede ha i brividi. Ma trascorrere una notte con lei è tutto ciò che desidera, anche a costo di perdere il suo cuore.
Mi trovo in seria difficoltà a parlare di questo nuovo romanzo della Maxwell. Dopo tanti libri dedicati agli scambi di coppia, effettivamente il mio interesse era calato a tal punto da rasentare lo zero. Diciamo che si era concluso con il libro sorprendimi ma alla fine mi sono buttata pure su questo nuovo romanzo, diciamo senza alcuna aspettativa.
Anzi vi dirò che mi ci sono tuffata letteralmente prevenuta, aspettandomi già il peggio… speravo inoltre che il romanzo fosse corto e invece la Maxwell ci ha regalato la solita enciclopedia di miliardi di pagine e ogni volta mi chiedo ma dov’è che trova tutta questa fantasia per scrivere tutte queste pagine.
E poi niente, comincio a leggere e vi giuro non sono riuscita a staccarmi più dal romanzo, qualcosa della storia ha avuto una presa magnetica sulla mia persona creandomi un disperato e spasmodico bisogno di continuare a leggere per scoprire cos’altro sarebbe successo.
Vi starete chiedendo che diavolo poteva succedere dato che si parla sempre di scambi di coppia… beh, vi garantisco che questo è il primo romanzo tra tutti i precedenti che ha una trama fitta di casini, segreti, tradimenti e tanto altro ancora da avermi tenuto con il fiato sospeso. Il primo romanzo in cui l’autrice riesce a farmi amare entrambi i protagonisti in egual misura. Ma c’è sempre un ma… la parte che ho odiato è proprio questa delle condivisioni di coppia che a tratti ho trovato forzata, ridicola, inutile, stereotipata.
Due persone che si incontrano per la prima volta e dopo poco si ritrovano a parlare di locali swinger l’ho trovato un po' troppo forzato, non che non si possa parlare di sesso con sconosciuti, anzi come diceva Freud, il sesso è uno degli argomenti di cui si finisce per parlare di più, ma in questo caso specifico della storia l’ho trovato troppo veicolato a prendere la solita inutile piega. Anche perché diciamolo chiaramente tutto questo erotismo nel romanzo non l’ho percepito inserito in un modo più originale e interessante. Si risolve sempre con uno io ti offro all’altro che sinceramente non riesce proprio a restituirmi la portata erotica di questa situazione.

Boh, io non amo condividere e l’ho già detto :D comunque il romanzo resta a tutti gli effetti un erotico perché di scene ce ne sono tantissime e ho sicuramente apprezzato quelle di coppia, dove Lola e Dennis erano lontani dai locali di scambi. Anzi alcune scene sono state anche parecchio spassose e comiche, ma non vi dico altro per non rovinarvi la sorpresa.

Quello che invece ho amato del romanzo, come vi dicevo, sono i personaggi, non sono quelli principali ma anche quelli che ruotano intorno ai protagonisti, che sono resi in modo molto realistico, alcuni sono sanguigni, vitali, focosi e intessono dei rapporti particolari e speciali. Ritornano i cari beniamini dei precedenti volumi, soprattutto Eric e Jud che, come al solito, saranno pronti a farsi in quattro per dare consigli e aiutare nel caso di bisogno.
Tra i secondari quelli che ho amato di più sono la sorella di Lola, Priscilla, con cui la protagonista ha un rapporto stupendo fatto di complicità totale. Di Priscilla conosceremo bene la sua travagliata storia sentimentale e familiare.


«Cazzo, Lola, sbaglia, fai pazzie, innamorati di Dennis, ma fallo, sentiti viva! Perché se non lo fai, un giorno ti pentirai di aver lasciato passare la vita così».

Poi la nonna strega che alla fine leggendo le carte ha previsto molte cose del futuro di Dennis.

«la donna che ti ha rubato il cuore ti perseguiterà. E lo farà perché, nonostante tu sia un uomo a cui non manchino donne pronte a scaldargli le lenzuola, sei il tipo che concede il cuore una sola volta, e devo dirti che lo hai già fatto». «Caspita! E non me ne sono accorto», scherzò lui.

E poi Elora, questa donna e madre che vive più che altro nelle parole e nei ricordi dei figli e che ci viene mostrata come una donna eccezionale ora piegata da un male devastante che l’ha praticamente distrutta.
La Maxwell mi ha fatto versare anche qualche lacrimuccia!
Mi ha portato a rivalutare anche il padre di Lola che inizialmente si presenta proprio con un freddo stronzo cinico e invece anche lui avrà la sua trasformazione finale.

C’è un solo aggettivo per descrivere Lola: è folle! Se pensavo che la pazza bisbetica fosse Jud con Lola mi sono ricreduta. Ha un carattere forte, un amore smisurato per la sua famiglia, soprattutto per sua sorella, una propensione a occuparsi troppo dei problemi altrui a scapito dei suoi. Resta incastrata in una vita di menzogne e bugie che le si stringeranno alla gola nel peggiore dei modi senza lasciarle via di scampo. Talmente buona da riuscire a perdonare anche chi le ha fatto volutamente del male.

Dennis che non pensa all’amore e lo rifugge, si scopre lentamente sotto i nostri occhi a essere dolce e romantico e ovviamente molto molto sexy. Di lui ho preferito proprio la sua trasformazione da uomo dedito al sesso a uomo che si innamora che è ben tratteggiata.

«L’amore non è ciò che desideriamo sentire ma ciò che sentiamo senza volere, se tu ami quell’uomo e lui ama te, devi combattere per lui».

Insomma la Maxwell ci ha fatto vivere un caleidoscopio di eventi, un su e giù da montagne russe che ogni volta ti lasciava spiazzata perché la vita di Lola è un universo di casini familiari davvero intricato, una fitta rete di bugie costella la sua vita da anni ormai costringendola a una vita a metà.

Ogni scoperta porta confusione e un wow e ti porta a chiedere come accidenti sia possibile risolvere questo maledetto casino dove entrambi si sono infilati tirati in ballo da un destino insistente che li voleva per forza insieme.
Lo sai già che finiranno insieme, ma il bello di questo romanzo è che non sai in che modo effettivamente ci arriveranno perché la Maxwell, almeno a me, ha spiazzato a più riprese, mischiando e incasinando le carte del mazzo.

A questo punto credo che l’autrice non abbia ancora finito di parlarci di scambi di coppia perché in questo si intravede perfettamente una prossima storia su Daryl, il fratello di Lola, anche lui con gusti sessuali un po' alternativi… Dal canto mio spero che si fermi qui o che cambi giochi sessuali perché si vede che l’autrice è brava a narrare storie incasinate che attirano e potrebbe concentrarsi su ben altro.

Fabiana 

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...