Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

lunedì 30 aprile 2018

Recensione "La fine dell’innocenza" di Alessandra Torre

Ciao Rumors. Esce oggi, 30 aprile, La fine dell’innocenza  di Alessandra Torre, terzo e ultimo capitolo della Innocence Trilogy e la nostra Denise, lo ha letto e recensito in anteprima per noi.
Titolo: La fine dell’innocenza 
Autore: Alessandra Torre 
Serie: #3 Innocence Trilogy 
Genere: Erotic Romance 
Editore: Select Publishing 
Cover design: Angelice Graphic 
Data di uscita: 30 aprile 2018

Lui pensava di essere mio. Lui pensava di amarmi e che gli bastassi. Ma questo animale, questo dio del sesso che riusciva a farmi impazzire e a rubarmi il cuore nello stesso respiro, non sarebbe mai stato completamente mio. Era impossibile. Nessuno mai avrebbe potuto possedere un dio… Un anno. Ho un anno per scoprire di più sull’uomo che sto per sposare. Di più sulla sua famiglia. Di più sul sesso che ci unisce e su tutti i luoghi scandalosi e deliziosi in cui mi condurrà. Pensavo che avrei usato quest’anno per prendere una decisione. Non avrei mai pensato che quella decisione mi sarebbe stata portata via, strappata direttamente dalle mie piccole e ingenue mani.  




Ciao Rumors, oggi sono qui per parlarvi dell’ultimo libro della serie Innocence della bravissima Alessandra Torre, che abbiamo avuto modo di apprezzare con il libro “Bugie nascoste” ciò che apprezzo della Torre è che la sua penna è in grado di incantarmi tra le pagine dei suoi libri, con una scrittura quasi magnetica.
Quest’ultimo parla della storia d’amore tra l’avvocato divorzista Brad de Luca e la sua tirocinante Julia Campbell, una storia d’amore nata in pochissimo tempo, complice la sintonia che i loro corpi trovano assieme.
Come abbiamo modo di capire nei due capitoli precedenti Brad è un playboy incallito che ama le donne sopra ogni cosa, sono tentazioni alle quali lui non riesce a resistere e non si è mai innamorato davvero fino a che non è arrivata lei: Julia.
Julia che in poco tempo è riuscita a fare breccia dentro il suo cuore non solo per la sua bellezza sfrontata ma soprattutto per il modo in cui lo calamita verso di se.

 «Sappi solamente che sono per sempre tuo: puoi spezzarmi, calpestarmi il cuore e io ti chiederò di più. Ho solo bisogno di sapere che sei felice e al sicuro. Nient’altro avrà più importanza per me.»

Ed è così che solo dopo due mesi Brad chiede a Julia di passare il resto della vita con lui, Julia accetta sebbene sa che molte persone sono contro questa relazione, in primis la famiglia di Brad che non l’ha Mai accettata fino in fondo.
Il romanzo scorre un pò piatto, senza molti colpi di scena fino a che non arriviamo quasi alla fine del libro dove succede una cosa che farà stare il lettore con il fiato sospeso.
Ma apparte questo il romanzo si legge in maniera molto veloce.
Una cosa che purtroppo non accetto in un romanzo è la condivisione del sesso nel momento in cui due persone decidono di legarsi per sempre nella loro vita, è una cosa che mi fa storcere un pò il naso, ma anche in questo caso la scrittrice è stata brava nel trasmettere tutto l’amore di Brad nei confronti di Julia anche durante queste scene di condivisione nell’atto.
Se fosse per me avrei tagliato i tre quarti del romanzo riducendolo solo ad un epilogo un pò più lungo.



“Non aveva avuto abbastanza amore; era una cosa che vedevo in particolari momenti, quando mi prendeva con delicatezza il viso tra le mani e nei suoi occhi passava un lampo di preoccupazione. In quegli istanti, lasciava intravedere quanto fosse terrorizzato di perdermi. Non sapevo come impacchettare l’amore, come confezionare quell’emozione e regalarla a Brad. Glielo dicevo spesso, più spesso che potevo, ma sapevo che più si innamorava di me, più aveva paura che me ne andassi.”

Ma alla fine questa è solo una mia impressione personale, perché pur non amando tantissimo questo genere di storie comunque è di Alessandra Torre che stiamo parlando, e la sua scrittura basta ad incantare chi sta dall’altra parte.
Spero tanto che in Italia avremo presto l’opportunità di leggere qualche altro romanzo suo.

Denise.


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...