Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

mercoledì 7 febbraio 2018

Rubrica Self "Nascos2" di Alessia Cucè

Ciao Rumors. E' uscito oggi, Nascos2 di Alessia Cucè  secondo capitolo della duologia Narcos e la nostra Denise c'è ne parlerà.
Titolo: Narcos #2
Autrice: Alessia Cucè
Editore: Self Publishing
Genere: romance criminale
Amazon

Ero fatta per i suoi assalti, per le sue mani bramose, per la sua bocca famelica e affamata: ero fatta per la mia bestia…

La stabilità già precaria tra i cartelli del narcotraffico è stata definitivamente spazzata via, dopo un periodo che sembrava aver riportato una parvenza di serenità. Alma si ritrova costretta a nascondere un segreto e riappropriarsi del proprio potere, credendo che King non sia sopravvissuto. Creerà nuove alleanze e imporrà di nuovo la sua autorità, nella speranza di riportare prestigio e potere al suo nome e di scovare, una volta per tutte, Ramirez Jr. Ma il fuoco nemico è sempre in agguato, così come la consapevolezza dei sentimenti che la Reina ha maturato per el Rey. Nessun errore è più ammesso, perché con i trafficanti non si scherza… E neppure con il cuore.
ATTENZIONE: LA RECENSIONE POTREBBE CONTENERE ALCUNI SPOILER DEL PRIMO VOLUME

Narcos #1 ha chiuso i battenti con un cliffhanger di quelli paurosi che fanno tremare il cuore. Mi aveva  lasciata sospesa e con la curiosità.
Continuavo a chiedermi: Alessia non può essere così crudele da far si che il colpo di scena sia vero. Insomma, King non poteva essere morto davvero! Mentre dall’altra parte, avevo paura che fosse davvero cosi, e per questi pochi mesi che son passati mi son sempre torturata chiedendomi dove sarebbe andata a parare l'Autrice.
Un'altra paura che avevo, era che Alessia avrebbe potuto cadere nei soliti cliché ed invece devo dire che anche questa volta Alessia Cucè è riuscita a soddisfare le mie aspettative e ha saputo tenermi incollata alle pagine regalandomi tante emozioni. La prima emozione su tutte è l’amore- L’amore verso una persona, quell’amore che ti spinge a proteggerlo\a da tutto e tutti anche a costo di soffrire le pene dell’inferno, basti saperla al sicuro. Ma anche quell’amore puro che senti sbocciare dentro di te giorno dopo giorno.

“Nel petto la sua assenza è devastante, lancinante. Insopportabile come nient’altro prima d’ora. Un’eclissi di cuore, purtroppo, è inevitabile.”


Alma, convinta ormai che il suo King sia morto, ritorna nella sua casa, dopo due mesi di tentativi a rintracciarlo senza però trarre risposta. Il suo cuore spezzato si frantuma sempre in più piccoli pezzi,  sola e spezzata ma con un unico dono: un dono che King inconsapevolmente le ha lasciato, una parte di se da tenere, la generazione più bella e pura di ciò che l’amore può creare.
 Alma non accetta l’idea che il suo King sia morto così senza giustizia, ed è per questo che il suo grande desiderio è quello di ammazzare colui che l’ha distrutta dentro: Ramirez. Vuole vendicarsi per tutto il male che le ha fatto, ma soprattutto vendicarsi per il suo Amore perduto. Cerca di fare ciò che si è imposta, ma purtroppo il nemico è sempre in agguato, dietro l’angolo, e Alma impara a sue spese che non ci si può fidare di nessuno, ed è così che qui abbiamo il primo colpo di scena dove una tragedia si imbatte nella vita di Alma. Una tragedia che le ridarà il suo amore.

«Una vera Regina non abbandona il proprio Re, soprattutto durante una guerra. Ti starò sempre vicina, King. Ti affiancherò e cercherò di proteggerti esattamente come farai tu e su questo non voglio discutere.»



Inizialmente il sentimento di Alma nei confronti di King sarà quello della rabbia, rabbia perché l’ha lasciata sola. Sola con le sue paure, sola a vivere una vita nel quale non avrebbe mai voluto vivere, a portare avanti delle scelte che le sono quasi state imposte.
Se Alma è diventata la donna forte e coraggiosa che è ora, lo deve solo ad una persona: suo padre, il suo eroe, colui che le ha insegnato tutto ciò che c’era da sapere.
Ciò che però King ancora non sa è che Alma nasconde un segreto, un grande segreto che potrebbe unirli ancora di più oppure…
Il segreto aleggia nel romanzo in maniera quasi spasmodica, si continua a girare le pagine chiedendosi come reagirà King dinnanzi a questa situazione.
Ritroveremo due personaggi molto diversi rispetto al primo volume. L'uomo che ama la sua donna sopra ogni cosa, ma anche una donna che ama il suo uomo sopra tutto e tutti. Entrambi sono consapevoli di non poter più stare l’uno senza l’altro e sanno che solo insieme possono farcela e sopravvivere ad ogni cosa.

“Perché io ho bisogno di lei. Io non sono niente senza la mia Reina. E sarò un uomo a metà se solo lei se ne andrà.”


C'è poco da fare! Come ho sempre affermato nelle recensioni precedenti, la scrittura di Alessia riesce sempre a catturarmi, qualsiasi genere si cimenti ne esce sempre qualcosa di unico.  La sua penna è qualcosa che ti entra dentro e ci rimane, non svanisce, ti crea emozioni e scombussolamento, e ti lascia sempre con quel filo di suspance che fa chiedere al lettore che cosa capiterà nelle pagine successive. 
Il romanzo scorre liscio e senza intoppi, non annoia mai, anzi ho trovato la storia ancora più avvincente rispetto al primo romanzp. Non è stato facile parlare di questo libro, perché si ha sempre paura di inciampare in qualche spoiler importante, svelare troppo a chi sta dall’altra parte rischierebbe di rovinare la lettura ed è proprio quello che non voglio che accada perché è un romanzo che va goduto fino in fondo.
Voglio inoltre fare i miei complimenti all’autrice per aver creato due romanzi così complessi. Ha avuto una mente che è andata oltre, e ne sono rimasta davvero affascinata, Narcos non è una storia semplice, non è un romanzo che si può leggere sotto l'ombrellone, anzi è una lettura che ti impegna, che ti sovrasta, ma che alla fine ti appaga come si deve.
Chiudo la recensione augurandole un grosso in bocca al lupo.


Alla Prossima, Denise. 

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...