Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

lunedì 10 luglio 2017

Rubrica Self:"In the line of duty" di Mya Mckenzie

Ciao Rumors! Oggi la nostra Carmela per la Rubrica Self ci parlerà di un nuovo romanzo di Mya Mckenzie, nonché terzo e ultimo capitolo della serie RedemptionIn the line of duty.
Titolo: Rise of the damned- Il Riscatto
Serie: Redemption 
Autore: Mya McKenzie
Editore: Self Publishing
Genere: Romance Suspense

Prezzo: : 1,99 € ebook - Cartaceo 9,98€
Amazon


La vita non è stata generosa con Jack Wade.
Costretto a contare soltanto sulle proprie forze per sopravvivere alla strada, è cresciuto senza affetti, senza una guida, senza sapere cosa significasse amare.
La prima volta che ha aperto il proprio cuore a qualcuno si è ritrovato spiazzato, ferito, di nuovo solo. Ma, invece di piangersi addosso, ha imparato dai propri errori, ha tentato di riallacciare rapporti, ha provato a riscattarsi da tutti gli sbagli commessi. 

Però la vita è una gran bastarda, a volte.
E la sua non gli ha di certo teso la mano, non gli ha reso le cose più semplici. Al contrario, l’ha portato a incrociare la strada di una potente organizzazione criminale, a scontrarsi con una famiglia spietata che l’ha privato degli affetti più cari.
Ma Jack non ha mollato. Ha combattuto con tutte le forze per riconquistare e proteggere l'unica persona che abbia dato un senso alla sua esistenza. 

Ma la vita è ingiusta e non fa sconti, tantomeno la sua.
Ancora una volta l'ha messo di fronte a un ostacolo immenso, smisurato, il più difficile che abbia mai dovuto affrontare.
Perciò ora Jack si trova a un bivio: può piegarsi a quella sorte avversa che sembra essersi accanita contro di lui o tentare di pareggiare i conti con coloro che l’hanno messo in ginocchio e prendersi quella rivincita che insegue fin dall'istante in cui è venuto al mondo.

Hola Rumors.
Siamo a destinazione. Oggi vi parleró di “in the line of duty” terzo ed ultimo capitolo della Redemption series di Mya Mckenzie.
Per quanto nelle precedenti letture il personaggio di Jack Wade non mi abbia colpito piú di tanto, sempre molto ambiguo, molto eccentrico e dall’ego smisurato, in quest’ultimo capitolo jack è cambiato: è un uomo più maturo, più razionale e più responsabile.
Jack è un uomo dalla vita difficile, adesso il dolore ha squarciato ogni centimetro della sua anima, vive come un eremita con la consapevolezza che prima o poi qualcuno arriverà a regolare i conti. Le sue giornate scorrono sempre allo stesso modo, non esistono svaghi e non c’è più il suo lavoro nell’FBI.

gli ingranaggi della mia esistenza si bloccano, non mi riesce di fare nulla, se non respirare. Sono costretto a lasciar andare ogni cosa, a sedermi e aspettare che passi.”

Anche nelle peggiori delle tenebre un raggio di sole arriva a far luce. Questo raggio di sole per Jack si chiama Nathalie. Grazie a Nathalie Jack inizierà a riscoprire la voglia di vivere. Questo momento di vita durerà pochissimo, è noto jack è una calamita attira guai ed ecco che dal passato torna la pericolosa famiglia criminale russa pronta ad uccidere senza pietà.
In quest’ultimo capitolo il passato è presente in ogni capitolo del libro: ritroveremo i suoi colleghi dell’FBI, pronti a riprendere jack nella loro squadra, Tayler avrà un ruolo fondamentale, custode di un grande segreto che segnerà le sorti di Jack.
Questa volta Jack non puó sbagliare, è vietato agire d’impulso, ogni sua mossa dev’essere razionale ci sono troppe vite in ballo e queste vite per jack sono importanti.


Con grande soddisfazione devo dire che finalmente jack è riuscito a trasmettermi qualcosa di positivo. Finalmente ho inquadrato un uomo di carattere e pieno di coraggio. Ho amato molto i colpi di scena decisamente pieni di suspence. Ammiro di Mya McKenzie la fantasia e il modo di giocare con il lettore nelle varie situazioni, far credere quello che in realtà non è. Secondo il mio personale giudizio quest’ultimo capitolo è senza ombra di dubbio il migliore, arrivare alla fine del libro in poco tempo e non accorgersene. I miei complimenti a Mya McKenzie e buona vita a Jack Wade.

Besos a todos
Carmela 

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...