Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

giovedì 22 giugno 2017

Recensione:"Sono qui per l'amore" di Silvestra Sorbera

Ciao Rumors! Oggi il nostro Vittorio i parlerà di un romanzo edito Porto Seguro Editore di Silvestra Sorbera, Sono qui per l'amore.
Titolo: Sono qui per l'amore
Autore: Silvestra Sorbera
Genere: Romanzo
Editore: Porto Seguro Editore
Prezzo ebook: € 4,99- Cartaceo € 10,97

Amazon

Il romanzo racconta la storia di Massimo, pacato avvocato e Martina, eccentrica giovane donna. Tra i due c’è una differenza d’età non indifferente tanto che Massimo, seppur innamorato, ha paura di iniziare una relazione con la giovane. L’amore trionfa, almeno in parte. Massimo e Martina si sposano, hanno tre figli, Massimo è un brillante avvocato e un buon politico, è l’uomo che ogni donna vorrebbe ma Martina è stanca e così arriva la sua nuova vita. Il suo amore che deve difendere in un aula di tribunale.






Sono una persona tradizionalista, politicamente conservatrice, convintamente eterosessuale e probabilmente ingenuamente romantico nel credere che possa esistere la donna giusta con cui condividere il futuro insieme in ricchezza e povertà e soprattutto nella buona e cattiva sorte.
Credo fortemente nel rispetto delle regole, della sacralità del matrimonio e che la monogamia sia spontanea e naturale, a differenza di quanto ha dichiarato l’attrice americana Scarlett Johansson, quando incontri la donna della tua vita.
Sono tutto questo, ma nello stesso tempo sono un uomo curioso, desideroso di capire ed ascoltare le idee e i principi di chi la pensa in modo diametralmente opposto.

Ho voluto fare queste premesse per spiegarvi il mio approccio intellettuale ed emotivo nel leggere “Sono qui per l’amore” il nuovo romanzo di Silvestra Sorbera, che in modo inaspettato racconta come il vero amore non è più unico ed esclusivo e che ci può innamorare perdutamente quando si è moglie e madre di tre figli.
Il lettore si prepari a conoscere la storia di Martina, una ragazza piemontese semplice, carina, studiosa e non ancora maggiorenne che, come in una bella e vecchia favola, incontra e s’innamora di Massimo, fascinoso ed ambizioso avvocato trentenne, e nonostante la differenza d’età, i due protagonisti iniziano una storia d’amore forte e passionale sfociando poi in un matrimonio e alla nascita di tre bei figli in poco tempo. 
Un sogno d’amore che quasi tutte le donne bramano e sognano ad occhi aperti di vivere.
Martina, per amore di Massimo e dei suoi figli, ha messo da parte i propri sogni ed ambizioni, rinunciando all'università e diventando moglie e soprattutto mamma a tempo pieno
Il lettore non creda però d’osservare la noiosa e scontata vita della Famiglia del Mulino Bianco, perché in un contesto di serenità e amore, non mancano dolori e prove difficili d’affrontare per i due innamorati come la perdita di Gioiele, figlio nato prematuramente, o come Martina soffra d’ essere visto dagli estranei solamente come la moglie privilegiata di Massimo, divenuto anche un importante uomo politico locale.
Martina si sente “oppressa e non compresa” dentro questa bolla di perfezione e così decide di riprendere gli studi universitari e di fare nuove amicizie. 
Così Martina fa la conoscenza di Isabella, giovane e bella studentessa universitaria di legge, con la quale instaura giorno dopo un legame sempre più intenso coinvolgente, fino a che il loro rapporto evolve più di una semplice amicizia, costringendo Martina a sconvolgere la propria esistenza e scoprire un nuovo e diverso ma altresì totalizzante modo d’amare e d’essere amati.
Martina, dopo l’iniziale turbamento, decide d’accogliere questi nuovi sentimenti mettendo a rischio quello che ha più caro: i suoi tre figli.



“Sono qui per l’amore” è un romanzo, chissà forse tratto da una storia vera o magari in parte autobiografico, ma in ver poco importa quale sia stato lo spunto iniziale che ha ispirato l’autrice siciliana, piuttosto conta la duplice lettura che il lettore dovrà fare del romanzo. 
Non limitandosi alla prima e più superficiale spingendolo probabilmente di valutare la storia come banale, scontata e priva di mordente e pathos e costruita su una ricostruzione fredda e piatta dei fatti come se abbia letto un lungo articolo di cronaca 
 Infatti Silvestra Sorbera, dietro questo primo e superficiale livello narrativo, racconta il travaglio emotivo, la crescita e il coraggio di una giovane donna che non ha esitato a mettere in gioco la propria vita e certezze, pur di poter vivere il suo nuovo ed inaspettato amore alla luce del sole.
“Sono qui per l’amore” è un invito a non avere paura, a non nascondersi, ed avere il coraggio di vivere con orgoglio la propria vera natura ed identità, senza il timore dei pregiudizi e conseguenze.
Silvestra racconta temi profondi e delicati con uno stile asciutto, semplice e diretto, riuscendo con abilità a veicolare delle tematiche complesse ancora oggi, dimostrando sensibilità e senza mai cadere nel retorico.

Ognuno di noi potrà avere le proprie convinzioni, idee e principi, ma dopo aver letto la storia di Martina, nessuno potrà negare alla protagonista il coraggio e la forza di essere sé stessa e d’abbandonarsi all'amore senza alcuna paura.
Vittorio

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...