Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

mercoledì 17 maggio 2017

English Books:" Love me in the dark" di Mia Asher

Ciao Rumors! Oggi per la rubrica English Book la nostra Vanessa Ceschin ci parlerà di un nuovo romanzo auto conclusivo di Mia Asher,  Love me in the Dark.
Love me in the dark
Autrice: Mia Asher
Lingua: inglese
Genere: contemporary romance
Data di pubblicazione: 10 maggio 2017

Due sconosciuti a Parigi ...
Un bacio appassionato e sconvolgente.

Lui era l'artista del piano di sopra
Con il sorriso seducente e lo sguardo allegro.

Era il diavolo che mi invitava a peccare,
Seducendomi a ballare sotto la luce brillante della luna.

Lui era desiderio e bisogno.

Quando mi toccò, il mio corpo cantò.
La mia anima tornò in vita.

Ma io appartenevo ad un altro uomo,
E lui non voleva lasciarmi andare.



“Se dopo tutto questo non restasse più nulla di me, ne sarà valsa la pena perché, per la prima volta dopo tanto tempo, io ricordo. Ricordo cosa vuol dire sentirsi vivi”

Come Giano bifronte, l’antica divinità romana, così Mia Asher in questo suo nuovo romanzo Love me in the dark ci svela un’altra faccia. In passato ci aveva abituati a storie dove il filo conduttore era la rabbia, e la faccia che prevaleva era l’odio.  Con la sua scrittura semplice e diretta era riuscita a creare dei personaggi in grado di scatenare intense emozioni nel lettore: rabbia, ansia e angoscia. Tutto questo per raggiungere finalmente il tanto agognato lieto fine. Ma a quale prezzo? Migliaia di kindle distrutti dopo essere stati lanciati nel corso della lettura!
Ma ora Mia, con il suo ultimo romanzo, ci mostra l’altra sua faccia: l’amore. Perché Love me in the dark è un vero e proprio inno all’amore. Un romanzo dall’equilibrio quasi perfetto, in cui l’autrice, abbandonando quelle intense emozioni negative che tanto ci avevano travolto e sconvolto in passato, riesce a regalarci ore di lettura intensa, accompagnata da toccanti emozioni. Un romanzo tutto all’insegna della rinascita e della ricerca del vero amore.

Per dodici lunghi anni Valentina è stata la moglie perfetta, amorevole e devota di William Alexander Fitzpatrick IV, un uomo bellissimo e raffinato e con un pedigree in grado di competere con i Kennedy.  Una vita all’apparenza perfetta, almeno fino a un anno prima, quando tutto il suo mondo dorato era stato completamente capovolto dalla scoperta del tradimento del marito. Ora, guardandosi allo specchio, Valentina vede il riflesso di una donna spezzata che cerca disperatamente di aggrapparsi ai ricordi felici del passato, vivendo nell’oscurità dove è più facile nascondere la verità, nel tentativo di mantenere in vita il suo matrimonio. Tutto per l’amore che prova ancora per suo marito. Ma come diceva sua zia “la fiducia è come un piatto. Una volta che si rompe, non importa quanta colla usi per rimettere insieme i pezzi: non sarà mai più lo stesso”.
Nel tentativo di ricominciare da capo, William chiede a Valentina di accompagnarlo in un viaggio d’affari a Parigi, promettendole di trascorrere finalmente del tempo insieme, lontano da tutti e soprattutto lontano dai brutti ricordi dell’ultimo anno. Ma quella di William si trasformerà ben presto nell’ennesima promessa infranta e Valentina si ritroverà sola a Parigi a dover affrontare per l’ennesima volta la dura verità: l’egoismo del marito e la fine delle speranze di un matrimonio felice.
Sarà finalmente la ferma volontà di restare a Parigi da sola, nel tentativo di ritrovare se stessa, che porterà Valentina a incrociare la strada con un bellissimo e affascinante artista, Sébastien Leroux.
Sébastien è sconvolgente. È carismatico, la provoca, la stuzzica sussurrandole all’orecchio dolci parole in francese, ma soprattutto è in grado di leggerle dentro e di capirla come forse nessuno era mai riuscito a fare.

Parigi, l’arte e i fiori faranno da contorno all’incontro e alla nascita di un sentimento unico, vero e sincero tra Valentina e Sébastien.
Un sentimento puro che ha il gusto fresco delle seconde possibilità. Un amore intenso che nasce sulle note di una passione travolgente, accompagnato da una melodia perfetta: il rispetto, la fiducia e l’amicizia. Un mix perfetto per una perfetta storia d’amore. Ma purtroppo sarà il tempismo a non essere perfetto.

“Forse in un’altra vita ci incontreremo di nuovo e faremo le cose per bene. Ma qualunque cosa accada, tu sarai sempre il mio ricordo perfetto, il mio sogno perfetto.”

L’amore per Sébastien permetterà a Valentina di aprire finalmente gli occhi sulla sua vita, ma il forte senso di responsabilità nei confronti del suo matrimonio non le permetterà di vivere pienamente questo amore.

“Capii, forse per la prima volta, come ci si sente a volere, a desiderare qualcosa che non si può avere”

In Love me in the Dark ho ritrovato ancora una volta la capacità della Asher di farti entrare nella mente dei personaggi definendo perfettamente il loro tratto psicologico, grazie all’utilizzo dei POV alternati. Anche qui avremo un triangolo, ma nulla è dato per scontato. Non aspettatevi di trovare la classica storia di tradimento coniugale. L’amore tra Valentina e Sébastien è quell’amore unico, che nasce da uno sguardo, da un bacio rubato, ma cresce cibandosi del quotidiano, nella sola gioia di trascorrere del tempo insieme con quell’unica persona in grado di capirti con un solo sguardo e capace di lenire le tue sofferenze. Ci saranno serate trascorse a ballare al chiaro di luna, e momenti di intensa intimità che vi faranno battere il cuore e sospirare. Ma lo struggimento tra i due protagonisti sarà sempre molto intenso. Il gusto di un amore proibito, non vissuto pienamente, la forte carica erotica che li travolge ogni volta che sono vicini, ma anche la ferma volontà che li vedrà mettere da parte i loro impulsi in nome di un amore puro, che vorrebbe essere vissuto alla luce del sole in tutta la sua bellezza.
Mia ci regala un amore maturo, intenso e appassionato. L’amore di due anime sconosciute che si incontrano a Parigi e che nella loro sofferenza si riconoscono. Due anime che si appartengono intimamente.

Valentina è un personaggio fragile e insicuro, che ha perduto la sua identità in nome di quel sentimento chiamato amore. Per suo marito si è annullata. Non sa più chi è. Ma grazie a Seb riuscirà a ritrovare finalmente se stessa e capire cosa vuole veramente nella vita. Perché quando finalmente trovi qualcosa per cui vale la pena vivere, allora trovi il coraggio di combattere fino a quando non riesci a ottenerlo.
Sébastien lo si ama fin dal primo incontro. Per usare le parole di Valentina “lui è il Re dell’inferno giunto per mostrarti quanto bello e magnifico sarebbe peccare con lui”. È in grado con un solo sguardo di riempire la vita di Valentina di colori come la tavolozza di un pittore.
Non mancheranno ovviamente i colpi di scena, perché con la Asher non si possono mai fare sonni tranquilli, ma tutto sarà comunque abbastanza soft rispetto a come l’autrice ci aveva abituato in passato. Pertanto almeno per questa volta i nostri kindle saranno salvi! Unico neo è stata l’accelerazione finale che l’autrice ha voluto imprimere alla storia, che a mio giudizio è sembrata forse un po’ troppo affrettata e in alcuni punti anche esagerata, sminuendo, anche se di poco, la bellezza e il romanticismo dei capitoli precedenti.
Ancora una volta Mia Asher con la sua scrittura diretta è riuscita a dipingere con tratti semplici e decisi la fragilità umana, delineando nel corso del romanzo un cammino che porterà entrambi i protagonisti a ritrovare nuovamente la giusta via. Una via chiamata amore.

“L’amore non ha tempo. Non ha regole. Non ha confini. Non ha logica. L’amore è in grado di vedere e riconoscere i suoi pezzi mancanti”

Vanessa

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...