Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

martedì 11 aprile 2017

Release Party & Recensione “Come fuoco sulla pelle” di Debora C. Tepes


Ciao Rumors. Il rumore partecipa al Release Party di Come fuoco sulle pelle di Debora C. Tepes uscito il 10 aprile. Le nostre Marianna e Denise, lo hanno letto per noi! 

Titolo: Come fuoco sulla pelle
Serie: Dangerous Souls Series #3
Autrice: Debora C. Tepes
Genere: New Adult/ Contemporary Romance
Data di pubblicazione: 10 Aprile
Prezzo: 2,99

Tiago
Sono il fuoco che incendia i corpi e travolge i cuori.
Sono il sesso proibito.
Gusto avidamente la vita, la divoro.
Il ricordo dei suoi occhi neri come la notte mi perseguita, è impresso nella mia mente.
Lei è stata il mio mondo e oggi è la mia promessa infranta.
Lei mi odia e il suo rifiuto mi sta uccidendo.
Voglio che sia mia.
Voglio farmi perdonare.

Selena
Sono una promessa dimenticata, una ragazza distrutta, abbandonata al suo destino.
Sono ferita, contaminata, deteriorata.
Quel ricordo, conficcato tra cuore e mente, mi fa sopravvivere.
Lui mi tiene per mano e mi protegge: è il mio salvatore.
Lui mi abbandona e mi spezza.
Ora lo detesto, lo respingo, non voglio perdonarlo.
Eppure il mio corpo arde solo per lui.
Eppure il mio cuore batte solo per lui.

«E che cosa voglio davvero?» chiede a bassa voce.
Le prendo il mento tra le dita, costringendola a piantare i suoi occhi nei miei.
«Vuoi queste mani sul tuo corpo, la mia bocca che divora la tua, vuoi sentirmi dentro di te, vuoi che ti infuochi con un solo sguardo. No es asì, Selena?».

GRAPHIC TEASER





BOOKTRAILER:
-------------------------------------------------
  
LA SERIE DANGEROUS SOULS:
#1 Sono sempre stata tua
#2 Sei tu il mio paradiso

Biografia dell’autrice:
Debora C. Tepes è innanzitutto una lettrice accanita, sognatrice e scrittrice. Ha pubblicato il suo primo romanzo "Predestined", uno young adult paranormale, nel dicembre 2014 con la casa editrice Genesis Publishing. Il 20 luglio 2015 ha auto-pubblicato su Amazon "Sono sempre stata tua", riscuotendo un enorme successo. 
È stata prima in classifica per due mesi diventando bestseller amazon e ha venduto più di 4000 copie in poche settimane. Dopo le richieste delle sue lettrici, ha pubblicato il sequel "Sei tu il mio paradiso". “Come fuoco sulla pelle” è il terzo volume autoconclusivo della serie Dangerous Souls.


Hola chicas, ¿còmo estàs? Cuàntos libros has leìdo en estos dìos? Perdonate il tono latino, non sono impazzita di colpo Rumorine, ma dovete sapere che dopo aver letto la Tepes, lo slang spagnolo permane un paio di giorni, poi si guarisce, prometo niñas.
Rumorine eccoci qua Marianna e Denise, cariche ed in sintonia per questa recensione. Comincio io.
Guapas, siete mai state lungo la promenade di Los Angeles? Avete mai respirato l’aria da star sulla Hollywood Boulevard? E avete mai sentite il profumo dei dollari dissolversi nel fashion dispendioso lungo Rodeo Drive? Ebbene se attraversate per intero la Downtown potrete pure fare un salto da Starbuck e ingozzarvi di pink donuts. E quando avrete speso tutti i vostri soldi perché non portare tutto lo shopping della giornata in una fantastica abitazione con vista oceano a Santa Monica, e magari dopo cena, proseguendo lungo la strada, tornare bambini con un cotton candy sulla ruota panoramica? Che vita da nababbi, penserete voi!
Ebbene, Thiago protagonista maschile di questo romanzo, si diletta e si sollazza tra la Walk on fame e le feste sulla spiaggia della Florida bene. Tra alcool, sesso e motori, Thiago, noto come El fuego, si da alla pazza gioia insieme ai suoi amici del college. Ha una vita soddisfacente, non si priva di nulla ed una famiglia che lo adora. Non è stato sempre così, vero Denise?

Claro che si Marianna. Tiago è il classico "Bad boy" bello e dannato, il prototipo di uomo che fa cadere tutte le donne ai suoi piedi, a cui piacciono le donne e ed il sesso; ciò che però non vuole è una relazione stabile, anche se sta provando ad espandere la sua vita sentimentale in un altro piano, ovvero sta provando ad avere qualcosa di simile ad una relazione assieme all'amica con la quale scalda spesso il suo letto. Ma Tiago oltre ad essere un uomo tutto d'un pezzo, nel profondo nasconde la fragilità, vive con un continuo peso nel petto, ripensando sempre alla promessa che non è riuscito a mantenere, alla bambina che non è riuscito a salvare, quella bambina così impressa nella sua memoria, quella che avrebbe dovuto essere la sua "princesa" ma che purtroppo ora é diventata solo una promessa infranta.
Selena è il nome di quella bambina, con cui Thiago era solito attardarsi fino a sera sulla spiaggia a giocare, con la quale d’estate si gustavano il succo all’anguria, ed insieme erano una forza. Nessuno dei due riusciva a dimenticare, a distanza di anni e di esperienze, il feeling incredibile che li univa, i colore degli occhi dell’altro e gli sguardi incrociati che li aveva rapiti fin da bambini.
E’ incredibile solo da pensare che a 10 anni si possa già trovare l’anima gemella! Eppure, continuare rispettivamente a ricordarsi di quella promessa infranta, vivere legati a quel ricordo, fa di Thiago e Selena vittime innocenti di un amore travolgente ed indimenticabile.
Se Selena non ha perso completamente il senno è proprio grazie a quel filo invisibile che inspiegabilmente la tiene ancora unita a Thiago, oltre lo spazio ed il tempo. Se non si è lasciata abbrutire dal panorama di fame, prostituzione e guerriglia che ogni giorno imperversa nella sua terra messicana, è solo grazie al ricordo del piccolo Thiago Gomez:

E allora, per sfuggire alla realtà, per assicurarmi almeno con la mente, penso alla mia infanzia e a quel bambino con cui giocavo ogni giorno. I suoi occhi cangianti e vivaci, il suo sorriso bianco e contagioso: è il suo ricordo che mi tiene ancora intera, se non vedessi lui quando le mie palpebre si chiudono, sarei già crollata in mille pezzi.”.

Cosa la tiene intera e speranzosa non è solo il ricordo, ma la voglia di libertà, di chiudere con un passato doloroso e possessivo, che l’ha obbligato, fin da piccola a comportarsi in modo deplorevole. Si sentirà sempre etichettata Selena, come una bestia marchiata a fuoco, ma è disposta a tutto pur di sciogliere le catene che la tengono, suo malgrado, legata ad un uomo malvagio, depravato schifoso. Così, un giorno…
…finalmente la ruota sembra finalmente girare dalla parte giusta, girando dalla parte di Selena, e grazie all'aiuto di Isabela riesce a scappare dalla vita brutale alla quale è stata sottoposta per tantissimi anni, fin dalla tenera età, riuscendo così a recarsi a Los Angeles. Ed è lì che durante il viaggio Selena si ritrova a pensare a quel bambino, e alla sua famiglia, perché è solo grazie a loro se la sua infanzia ha potuto essere spensierata, loro che le davano da mangiare, loro che la portavano a scuola, loro che la coccolavano come farebbero due genitori premurosi. Purtroppo però la felicità per Selena è durata poco e l’infanzia le è stata strappata brutalmente in un battito di ciglia, e venduta poco dopo per pochissimi "pesos".


La città degli angeli, finalmente ribalta il crudele destino di quella dolce bambina dagli occhi neri. Infatti la City sembra aver confezionato per Selena, il suo angelo custode nelle sembianze di un giovane studente universitario di sociologia, che dà tutto il suo sostegno, psicologico ed economico, ai clandestini come lei. Un ragazzo, che la attrae pericolosamente e che riporta vividamente tutti i ricordi belli che Selena serbava di quel tenero bambino che in passato le aveva teso la mano e che l’aveva lasciata con una promessa. Chi è dunque, questo ragazzo dagli occhi vivaci e cangianti: un fantasma del passato o una promessa per il futuro?
Non sta a noi dirvelo, diamo a voi il compito di leggerlo e scoprirlo.
L’unica cosa che possiamo dirvi è che da quella scoperta, la storia prende una direzione: ritrovare se stessi e l’amore, che non si dissolve, ma cambia solo espressione.
La storia di Thiago e Selena è di quelle che si legge in modo scorrevole, per il linguaggio semplice e fluido, nonostante la presenza frequente di frasi in spagnolo, che per noi italiani sono, per fortuna, di facile comprensione. L’intreccio ha una struttura molto lineare, in quanto tutto ruota intorno ai due protagonisti, al loro rapporto fatto si di alti e bassi ma che non subisce grandi scossoni o colpi di scena inaspettati.
Ed è per questo motivo che purtroppo mi trovo a dire che la storia ai miei occhi é risultata di facile comprensione, ahimè! Le situazioni e gli eventi che capitavano durante la narrazione non sono stati colpi di scena, ogni volta che si susseguivano erano facilmente intuibili. E ciò mi rammarica molto perché non ho avuto quella sensazione di morsa allo stomaco che ti fa dire: "e ora?", nel momento in cui la storia viene ad essere stravolta.
 Ci aspettavamo una storia diversa, magari più drammatica da come si è prospettata all'inizio e devo dire che i presupposti c'erano tutti...


All'inizio della vicenda infatti, la drammaticità della prima scena, seguita dall’evolversi della triste storia della protagonista femminile, che cerca di lasciarsi il doloroso passato alle spalle, ma che risulta ancora rancorosa nei confronti di chi ha avuto la possibilità di cambiare vita lasciandola li da sola al suo destino infame, faceva supporre una evoluzione differente del romanzo. 
Il modo in cui invece si è sviluppato non risulta pienamente coerente con le premesse. La facilità con cui i due protagonisti si fidano, si lasciano andare e vanno a convivere, nonostante Selena provenga da un mondo che l’aveva delusa e tradita, conferisce al romanzo una fretta di sentimenti a cui, sempre secondo la nostra modesta opinione, sarebbe stato opportuno dare un ritmo diverso, più lento e più incerto. Ci sarebbe piaciuto leggere di più del tormento interiore di Selena, della sua dose di sfiducia e diffidenza nei confronti delle persone ed in particolare verso l’universo maschile. Ci sarebbe piaciuto uno sviluppo a piccoli passi dei due protagonisti all’interno del centro sociale che si occupava della reintegrazione dei clandestini, un intreccio più profondo e sofferto e meno materialista. E questo sempre perché, sottolineiamo ancora una volta, le premesse iniziali lo lasciavano supporre.
Ciò nonostante, apprezziamo il contrasto di espressività di Thiago, che un attimo prima fa la ruota come un pavone con le donne, ed un attimo dopo si trasforma in un tenero romanticone da coccole e dolce chef di colazioni e cenette. E altrettanto, stimiamo la forza di volontà ed il coraggio di Selene, che seppur fatta a pezzi da un tragico vissuto, riuscirà a mettere insieme i cocci, mostrando grande fiducia nel prossimo e nella vita in genere.
Se vi consigliamo di leggere questa storia? Si certo, se non altro per tutta la passione focosa di Selena e Thiago, capaci di provocare un incendio quando sono nella stessa stanza, vero Denise?
Verissimo Marianna questa storia comunque la consiglio a tutte le romanticone che amano il bad boy che si redime, l'uomo che ama follemente la sua donna fino a diventare matto, l'uomo capace di strapparsi il cuore dal petto pur di donarlo all'amata. È un romanzo che si legge in poco tempo e che cattura il lettore per la sua fluidità. Magari se siete lettrici facilmente “accaldabili” vi consiglio di tenere ben accesso il ventilatore perché con "el fuego" vi servirà.
Facciamo il nostro in bocca al lupo a Debora per la sua nuova avventura.

Baci Mary e Deny

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...