Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

venerdì 21 aprile 2017

Recensione "The Glittering Court" di Richelle Mead

Ciao Rumors! Oggi la nostra Fabiana ci parlerà di un nuovo romanzo dalle sfumature fantasy edito LSWR Edizioni di Richelle Mead, Glittering Court, primo volume della serie Glittering Court.
Titolo: The Glittering Court
Autore: Richelle Mead
Serie: The Glittering court series
Editore: Edizioni LSWR
Genere: Fantasy young-adult distopico
Prezzo: € 6,62 ebook - € 18,90 cartaceo
Amazon



Per un gruppo selezionato di ragazze la Corte Scintillante (The Glittering Court) rappresenta l'opportunità di conquistare una vita che finora potevano solo sognare, una vita fatta di lusso, glamour e ozio. Per l'aristocratica Adelaide, costretta dalla sua famiglia nobile, ma ormai decaduta, a un matrimonio d'interesse, la Corte Scintillante rappresenta qualcos'altro: l'occasione di pianificare il proprio destino e di avventurarsi in una nuova terra ricca e incontaminata al di là dell'oceano. Dopo un incontro fortuito con l'affascinante Cedric Thorn, Adelaide si spaccia per una cameriera. Tutto comincia a sgretolarsi quando Cedric scopre lo stratagemma di Adelaide e questa viene notata da un giovane governatore molto potente, che vuole sposarla. La fanciulla non si è lasciata alle spalle la gabbia dorata della sua vecchia vita solo per diventare di proprietà di qualcun altro. Ma a essere davvero sconvolgente - o meravigliosa - è la fortissima attrazione proibita tra Adelaide e Cedric, che, se assecondata, li renderebbe due emarginati in un mondo selvaggio, pericoloso e inesplorato, e forse ne causerebbe perfino la morte

Non è facile per me mettere mano a questa recensione, il romanzo ha avuto a tratti un fascino eccessivo facendomi dimenticare persino di dormire, ma per altri aspetti mi ha lasciato qualche dubbio.
Glittering Court di Richelle Mead, la famosa autrice di Vampire Academy, è il primo volume di una trilogia fantasy composta da libri autoconclusivi che subito cattura per la sua ambientazione particolare e innovativa. Ha un’impronta considerevole fantasy perché i luoghi dove si muovono i personaggi delle vicende che sono totalmente immaginari. Dall'altro lato somiglia a un romanzo storico in quanto sono presenti nobili, corse all'oro, pionieri, pirati, balli vittoriani, matrimoni di convenienza. Insomma un gran pot-pourri che affonda le sue radici nella storia. I personaggi si danno del voi e questo rende ancora di più l’atmosfera di un secolo andato in un contesto al di fuori degli schemi.
Questo romanzo è stato definito un mix tra il romanzo The Selection e la serie tv Reign e per questo motivo mi ci sono subito tuffata con grande entusiasmo perché ho amato la parte distopica del primo e gli intrighi del secondo. E in effetti conclusa la lettura posso dire che è veramente un mix tra i due, anche qui l’aspetto più rivelante è il matrimonio, la scelta del partner di più spicco, l’elevarsi da una condizione a un’altra, anche se le somiglianze con the Selection finiscono qua. Questo non è un distopico e quindi un nuovo mondo sorto dalle macerie del vecchio che non era più funzionale. Questo è proprio un universo quasi parallelo al nostro dove sembra svolgersi sotto i nostri occhi un’epoca storica che abbiamo già studiato. 
I matrimoni hanno tutt’altra motivazione e ben altri oscuri segreti si nascondono tra le pieghe del romanzo. È questo l’aspetto che tiene incollato il lettore fino alla fine chiedendoti che altro potrebbe succedere, cos’altro diavolo si nasconderà e cos’altro dovranno affrontare i protagonisti della storia, ai quali vi preannuncio succederà davvero di tutto.
È questo l’aspetto che ho meno gradito della storia, non il fatto che fossero vittime di molti spiacevoli eventi, peraltro causati anche da loro stessi, quanto piuttosto la stranezza di alcuni interventi atti a creare ostacoli o a risolverli. Mi sono sembrati strani, a tratti incomprensibili, in alcuni casi un gettare troppa benzina sul fuoco generando un caos ingarbugliato di situazioni. Ma nonostante ciò io sono comunque andata oltre perché, come vi ho anticipato, non riuscivo a smettere di leggere anche se in più punti non vi nascondo che ho storto il naso per queste scelte di comodo o insensate, almeno per mio modesto parere è così che le ho interpretate.
La protagonista della storia è una giovane contessa, orfana di entrambi i genitori, cresciuta dall'anziana nonna. La situazione finanziaria della famiglia grava nell'indigenza totale, per cui la nonna la costringe a un matrimonio di convenienza per risollevare le sorti economiche. Potete già immaginare che l’uomo scelto non sia proprio colui dotato di un fascino e di un intelligenza che conquista per cui la giovane contessa decide di riappropriarsi della sua vita e partire verso la Corte Scintillante dove cameriere, operaie, insomma donne di bassa estrazione sociale vengono istruite per un anno per diventare giovane Lady da propinare ai nuovi nobili che hanno colonizzato le terre di frontiera.
Quello che mi ha colpito fino a questo punto è stato il personaggio della Contessina che si è mostrata fin da subito molto svelta di pensiero e astuta. Mi piaceva l’idea che fosse una persona scaltra che agiva per i propri interessi e non per il bene degli altri. Anche se poi questo aspetto si è parecchio attenuato andando avanti con le pagine, perché da mero opportunismo di sopravvivenza si è trasformato in un bisogno spasmodico di salvare tutti: amici, amore.
Se alla corte scintillante deve stare attenta alle sue buone maniere per non destare l’attenzione di contro si mostra una vera frana con tutte quelle mansioni che una cameriera dovrebbe saper svolgere.
Il bello della storia è questo continuo celare la verità a tutti perché purtroppo di nessuno ci si può fidare e non è solo la contessa ad avere segreti, ma anche la sua nuova amica Mira, e il giovane Cedric che, nonostante tutte le cautele e le imposizioni, finisce per amare oltre ogni aspettativa. Ci vorranno tantissime di quelle pagine prima che esploda l’amore in maniera chiara e comprensibile agli occhi dei due giovani, e questo è un altro di quegli aspetti che ho apprezzato visto che nei romanzi che si leggono ora a pagina due i protagonisti si ritrovano sempre tutti travolti dall'amore e dalla passione.
A complicare tutta la storia, come se non fosse già parecchio ingarbugliata, si aggiunge un fervore religioso monoteista verso Uros e di contro un forte accanimento contro l’eresia che vi accompagneranno fino alle ultime pagine del romanzo.
Insomma l’aspetto più piacevole è che fino all'ultimo non capirete in che direzione procede la trama perché l’intreccio non si riesce a decifrare fino all'ultimo istante visti i colpi di scena a volte allucinanti e totalmente imprevedibili. La storia è narrata dal punto di vista della Contessina che, come vi dicevo, ha un carattere parecchio ardimentoso e a tratti risalta molto di più di Cedric a cui salverà continuamente la vita. È il caso di dirlo, in questa occasione, è la donna che salva l’uomo 😃

Buona lettura a tutti, 
Fabiana

1 commento:

Books in Wonderland ha detto...

Sembra un libro davvero fantastico!!
Non vedo l'ora di leggerlo!! ;)
La cover è meravigliosa...
Se ti va di scambiarci le iscrizioni ai nostri rispettivi blog, mi farebbe molto piacere.
Ti lascio il mio indirizzo - http://booksinwonderlands.blogspot.it/

A presto

Valentina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...