Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

lunedì 6 marzo 2017

Recensione: "The Protector" di Jodi Ellen Malpas

Ciaooo Rumors! Oggi la nostra Tiziana Matarrese ha letto e recensito per noi il nuovo libro auto conclusivo della grande Jodi Ellen Malpas The Protector", uscito pochi giorni fa.
Conosciamo meglio Camille e Jake...

Titolo: THE PROTECTOR
Autrice: Jodi Ellen Malpas
Genere: Contemporary Romance
Editore: Newton Compton
Data di pubblicazione:2 Marzo 2017
Prezzo: ebook 5,99€ - Cartaceo 8,42€

La gente pensa di sapere chi è Camille Logan: una figlia di papà, bella, viziata e con un conto in banca che le permette di fare la vita che vuole. Ma Camille ha deciso di liberarsi dai legami familiari e di cavarsela da sola. Proprio quando tutto sembra andare per il verso giusto, però, le conseguenze di alcuni affari intrattenuti da suo padre con persone senza scrupoli minacciano la sua serenità. In bilico tra risentimento e paura, Camille deve anche proteggersi dai sentimenti burrascosi che le suscita l’ex cecchino pagato dal padre per difenderla… 

Jake Sharp ha commesso un unico errore sul lavoro, e le conseguenze sono state devastanti. Da allora ha giurato a se stesso che non accadrà mai più nulla di simile. Quando ha accettato l’incarico di guardia del corpo di Camille Logan, pensava si trattasse di un lavoretto semplice, ma si sta rendendo conto di essersi sbagliato. Ben presto il lavoro e i sentimenti si accavallano e, nonostante Jake conosca il rischio che si annida dietro questa ambiguità, Camille gli sta facendo perdere la lucidità, e per un militare questo è inaccettabile… 

  

Voglio raccontarvi una storia perché sicuramente vi ruberò un sorriso.
Quando uscì a settembre dello scorso anno The Protector di Jody Ellen Malpas, il nostro Blog, per la sezione English Book, uscì con una recensione http://ilrumoredeilibri.blogspot.it/2016/09/english-book-protector-di-jodi-ellen.html molto bella, ma con una valutazione finale che mi fece venire alcuni dubbi. Il punteggio non era quello che mi aspettavo. Perché a mio avviso, ci sono delle autrici che dopo aver scritto dei romanzi diventati poi dei “must”, anche se non riescono a eguagliare certi capolavori, rimangono comunque delle Regine nel loro genere. Sfoggiano il loro talento su ogni cosa che scrivono, tanto che riescono sempre e comunque a scalare i vertici delle classifiche di vendita. La scrittura della Malpas non è a mio avviso oggetto di discussione. Il suo è un mezzo sicuro con cui riesce a creare perfette situazioni di suspence, tensione sessuale alle stelle e personaggi maschili unici, forti, dominatori e con dei temperamenti molto particolari di cui difficilmente non riesci a invaghirti. Insomma senza che mi dilunghi ancora in ulteriori “sviolinate” su questa autrice, ho fino a oggi criticato, se non in taluni casi, messo a raffronto, la valutazione data per questo ultimo romanzo con lunghe discussioni a tavolino, magari davanti a un buon caffè, su come la Malpas è comunque una delle autrici più brave in assoluto e su come i pareri sono sempre soggettivi.

Ora mi sento di deporre le armi e di mettere fine a questa vera e propria diatriba. Perché dopo aver finalmente letto The Protector, posso dire e confermare che… ebbene si…, questo non è il miglior romanzo scritto dalla nostra Regina Jody Ellen Malpas.
Non penso che il mio modesto parere sia da accreditare ai personaggi, perché come al solito per la loro caratterizzazione catturano sempre l’attenzione del lettore. E non poteva essere che un vero e proprio uomo Alpha, forte, duro, tormentato e problematico, l’ultimo personaggio maschile di questo romanzo.

“Chi è quello? Lui? Mio Dio, è splendido, così alto, massiccio sotto quel completo grigio, ma non pompato, e le sue gambe lunghe sono leggermente divaricate, la postura salda. Sembra potente. Forte. Delizioso, cazzo.”

Jake Sharp è un ex cecchino della Sas, un soldato addestrato. Un Killer che colpisce e uccide in modo freddo e disarmante l’obbiettivo.
La sua è stata una scelta di vita dettata da una grande perdita. Il suo lavoro è stato il rifugio per combattere le sue guerre personali. Ora è diventato una fredda guardia del corpo, perché nella sua vita la pace non è mai stata un porto sicuro. Non c’è pace dopo aver perso in battaglia, e poi in famiglia il cuore e la propria dignità. Ora il lavoro, l’alcol e il sesso sono diventati il suo nuovo mood. Non c’è spazio per sentimenti, tutto è incentrato per dimenticare i suoi ombrosi trascorsi.
Ma non sempre nella vita si riesce a vivere programmando in modo razionale e robotico il day by day. Un nuovo incarico riesce a scalfire il freddo acciaio con cui è riuscito ad annientare tutte le emozioni.


Camille Logan, è tutto ciò che metterà in discussione la sua freddezza, la sua determinazione e la sua chiusura verso ogni genere di contatto.

“Ogni volta che guardo negli occhi di questa donna, vedo desiderio, voglia, bisogno, ma quello che mi spaventa è che io queste cose le sento.”

Anche con Camille, la Malpas ha creato un personaggio forte e carismatico, una donna risoluta che è riuscita a stemperare il cuore nero di un uomo perso. All’inizio sembra la classica modella ricca e viziata, la cui bellezza folgora la vista di ognuno che involontariamente percorre la sua strada. Ma dietro la sua figura patinata c’è una donna determinata, intraprendente ma soprattutto passionale. La sua passione sarà l’incubo peggiore per Jake, un uomo freddo e calcolatore le cui emozioni le ha chiuse in un cassetto gettando via le chiavi.
Camille Logan è una donna che potrebbe avere tutto dalla sua famiglia. Un padre scomodo ricco e autoritario la vorrebbe chiudere in una campana di vetro. Ma lei sbraita e si difende, la sua vita la vuole costruire con i propri mezzi, inseguendo i propri sogni. Fino a quando delle lettere minatorie non intralciano la sua sicurezza, ecco che la sua indipendenza viene messa sotto la custodia di un uomo affascinate, virile e primitivo che diventerà la sua ombra. La sua guardia del corpo.

“Si può proteggere solo qualcuno che vuole essere protetto. Credevo che lei volesse essere protetta”

Camille non vuole essere protetta mentre per Jake la sua protezione diventa il nuovo obbiettivo.
Jake si ritrova spiazzato dalla scoperta della determinazione e intraprendenza di questa donna a cui i tabloid e i giornali avevano affibbiato il ruolo di ragazza ricca e viziata. Il suo corpo perfetto e sensuale lo allarma. Il loro rapporto ancorché burrascoso, fatto di provocazioni, ripicche e fughe, paventa una tensione sessuale che li inginocchia al solo sfiorarsi.
La consapevolezza della tensione sessuale che sprigiona dai loro corpi diventerà il loro rifugio sicuro.
Onore alla scrittura della Malpas, preparatevi al sesso vero e sfrontato. Intere pagine in cui i sensi saranno completamente in allerta da quel sesso travolgente ed esplosivo che solo la sua scrittura sa descrivere.
Jake Sharp si arrende alla bramosia del calore di una donna che riesce a risvegliare desideri sopiti e bisogni dimenticati.


Pagine dove avviene la trasformazione da uomo duro e inscalfibile, a uomo amorevole e forse un po’ troppo arrendevole.
Jake e Camille dovranno combattere una battaglia fatta di inseguimenti, sparatorie e rapimenti da far invidia a scene di famosi film americani, per arrivare alla scoperta finale di verità nascoste, che metteranno a dura prova i loro sentimenti e la loro sicurezza personale.

“Farei qualunque cosa per averla nella mia vita. Anche se significasse mettermi completamente a nudo. Anche se significasse impazzire. È troppo tardi. Già mi sento pronto per il manicomio”

The Protector è la storia di un uomo completamente perso che ritrova nella determinazione di una donna la strada per iniziare una nuova vita. La trama si svolge all’inizio in modo lento fino a diventare un susseguirsi di eventi e colpi di scena da tenere il lettore concentrato fino alla fine. Scritto a POV alternati, i dialoghi sono talmente veloci da rendere le scene verosimili e reali.
Il problema è stata l’incoerenza del personaggio o forse il suo troppo frettoloso cambiamento. Jake è diventato un uomo arrendevole in modo quasi disarmante, inficiando ogni credibilità sul tratto psicologico che la Malpas aveva all’inizio ben delineato. Una storia sicuramente bella e travolgente, che mi ha dato modo ancora una volta di apprezzare questa bravissima scrittrice, ma mi sono chiesta più volte cosa avrei preferito di più. Il Jake affascinate bello e dannato o il Jake amorevole, lezzoso e romantico? Ecco, a me piace la coerenza, i duri e cattivi fino alla fine e i buoni e passionali che rimangono tali.
Non posso non consigliare comunque la lettura di The Protector perché la Malpas rimane con lo scettro in mano ben saldo a testimonianza di essere ancora una delle migliori.
Tiziana

“Tu hai cambiato tutto… Tu mi hai dato pace, nonostante il fatto che in realtà hai reso la mia vita un casino più di quanto non lo sia mai stata. Mi hai trovato, anche se non volevo essere trovato”

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...