Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

mercoledì 1 febbraio 2017

Rubrica English Book "Crown of Lies" di Pepper Winters

Sera Rumors! Vanessa Ceschin, per la rubrica English Book, ci parlerà del nuovo romanzo della fantastica Pepper Winters, uscito da pochissimi giorni, intitolato Crown of Lies. Crown of Lies, è il primo di una duologia. Ringraziamo l'autrice stessa che ci ha mandato la ARC.
Titolo: Crown of Lies
Serie: Crown of Lies Duet #1
Autrice: Pepper Winters
Genere: Erotic romance
Lingua: inglese

"Ho incontrato l'uomo della mia vita. Ma poi è scomparso, e un altro uomo mi ha voluta per sé. Mio padre ha approvato, i miei colleghi si sono congratulati, e dietro le porte chiuse, mi sono ritrovata a letto con uno sconosciuto ".

Noelle Charlston vive una vita da favola: un padre affettuoso, un lavoro importante, e un futuro benedetto dalla sicurezza finanziaria.
Tuttavia, due incontri con due uomini cambiano la sua felice esistenza per sempre.
Dapprima incontra l'uomo che fa cantare il suo cuore. Tre anni dopo incontra l'uomo che le fa ribollire il sangue. Con il cuore infranto a causa di una storia d'amore adolescenziale, Noelle non ha più la sua libertà. Ormai appartiene a quello sconosciuto che suo padre crede sia il suo partner perfetto. Lo sconosciuto che getta le sue bugie su tutti quelli che tocca.
Inclusa lei.
Sedotta e manipolata, Noelle cede al misterioso Penn Everett. Le bugie che dice, la verità che nasconde, il mistero di cui è avvolto-tutto questo è abbastanza per erodere lentamente la donna che è e trasformarla in qualcos’altro.
Fino a quando il suo passato si scontra con il suo presente.
Ed è il suo turno di mentire.
A tutti ... inclusa sé stessa.
“Io mentirò agli altri su di noi. Dipingerò un ritratto che non sarà reale. Maledirò, ferirò e farò qualsiasi dannata cosa vorrò, ma tu hai la mia parola su una cosa...Non ti mentirò”

Quando il confine tra verità e bugia è così sottile tanto da non riuscire più a distinguere cosa è vero da cosa è falso, quanto saresti disposto a rischiare pur di conoscere finalmente la verità?  
Non sarebbe molto più sicuro continuare a vivere nella spensierata ignoranza?
A volte i segreti possono rendere le cose migliori e la verità può far più male di mille bugie…
Pepper Winters ritorna dai suoi amati lettori e si conferma ancora una volta la Dark Queen per eccellenza.
Crown of Lies, il primo romanzo della Truth and Lies duet, è una storia che ti travolge, ti tiene avvinta a sé come un serpente con le sue spire, e come un veleno si insinua sotto la tua pelle, ti entra nel sangue fino ad arrivare nel profondo del tuo cuore. Poi cosi come è arrivato, sparisce all’improvviso, lasciandoti da solo con mille domande e senza alcuna risposta.

La Pepper è una maestra nello sviluppare lentamente la sua trama e come un ragno che tesse la tela, la storia cresce piano piano, fino a che all’improvviso tutto sembra rivelarsi agli occhi del lettore. Sei certo di aver compreso ogni parola, di aver raccolto ogni indizio disseminato lungo il tragitto. Sei convinto che ogni tassello del puzzle finalmente stia per essere messo al suo posto. Ma poi arrivi alla fine e tutto il tuo castello di supposizioni crolla miseramente, lasciandoti con ancora più domande di quando hai iniziato a girare la prima pagina.
La Pepper in questo è geniale. Crown of Lies è raccontato solamente dal POV di Noelle Charlston, detta Elle, una ricca ereditiera, figlia di uno dei più famosi magnati di New York, che possiede Belle Elle, una delle catene di grandi magazzini più famosi, l’equivalente di Macy’s.  Fin da piccola è vissuta all’interno di una prigione dorata. Orfana di madre, con solo il padre come unico mentore, ha sempre saputo che il suo futuro era già stabilito. Dall’età di 12 anni si ritrova come CEO a guidare la compagnia di famiglia a fianco del padre.  Elle è una ragazza cresciuta troppo in fretta, che conosce perfettamente il mondo del business, ma che non ha assolutamente alcuna idea di cosa voglia dire essere giovani, avere degli amici, divertirsi e soprattutto avere un ragazzo. Spinta dal bisogno impellente di evasione, la sera del suo diciannovesimo compleanno si ritrova a girare tra le strade di New York con abiti presi in prestito dal suo magazzino, per confondersi con la gente normale. Ma quella che doveva essere una semplice serata di evasione, diventerà presto uno dei suoi peggiori incubi. Solamente l’arrivo tempestivo di un giovane sconosciuto la salverà dal pericolo di perdere la sua innocenza in un vicolo buio e malfamato di New York.

“Lui si trasformò in qualcosa di più di uno sconosciuto; lui divenne il mio scudo
Mi piaceva come mi guardava.
Come se anche lui sentisse qualcosa. Qualcosa che non riusciva a capire”

Questo giovane sconosciuto “Senza Nome” riuscirà a lasciare un segno indelebile nella vita di Elle. Il volto nascosto dalla barba e dal cappuccio della felpa non impediscono a Elle di provare un sentimento nuovo per il suo salvatore. E presto si ritroverà a porre la sua fiducia nelle mani di un perfetto sconosciuto e il suo cuore batterà finalmente per la prima volta per due occhi scuri e profondi. Ma tutto questo svanisce all’improvviso cosi come era arrivato. Tre anni passano da quel giorno. Elle è ormai una donna adulta, ma nulla è cambiato nella sua vita dopo quella notte di trasgressione. È sempre la figlia perfetta, a capo di una potente azienda, ma nei suoi sogni notturni torna prepotente il ricordo di quel ragazzo povero e misterioso, che le aveva fatto battere il cuore con i suoi baci rubati in quella notte a Central Park.


“Sembrava glaciale e indecifrabile. Emanava ricchezza e impenetrabilità. Sembrava potente e intoccabile. Il mio peggiore incubo avvolto nella perfezione”

E a questo punto la Pepper, da brava stratega quale è, mette in scena all’improvviso un altro giocatore. Penn Everett. Un uomo completamente diverso. Bello, sexy, ricco, sfrontato e arrogante. Dagli abiti costosi, freddo e distaccato. Un uomo prepotente e autoritario, dal magnetismo animale, abituato ad avere sempre ciò che vuole. E quello che vuole ora è Elle.
Caso? Destino? Premeditazione? Elle inizialmente prova a fuggire. Resiste alla tentazione di cedere a quell’uomo enigmatico, che non nasconde al mondo e a suo padre il suo desiderio per lei. Ma poi si lascia avvolgere dalla spirale di mistero e di bugie che ruota intorno a lui, fino a esserne completamente travolta.

“Chiedimi di fermarmi e io mi fermerò. Chiedimi di togliere la mia mano e io la toglierò…Ma se tu acconsentirai a tutto questo, se mi dirai di andare avanti, allora giocherai secondo le mie regole. Tu diventerai mia, cazzo, in ogni senso”

Ambiguità e mistero sembrano essere il biglietto da visita di questo sconosciuto.
Chi è Penn Everett? Da dove viene? Qual è il suo passato? Cosa vuole da lei?

Mistero e passione travolgente quella che ritrovi tra le pagine di questo meraviglioso romanzo. Quel fuoco rovente che ti spinge irreparabilmente tra le braccia di un perfetto sconosciuto. Una tensione sessuale e una carica erotica perfettamente bilanciate e descritte come solo la Pepper riesce a fare. Non si può non restare soggiogati dal fascino di Penn Everett. Il mistero lo avvolge e la storia raccontata solamente dal POV di Elle non fa altro che enfatizzare l’ambiguità del suo personaggio e l’alone di bugie di cui è avvolto, nascondendo la verità agli occhi del lettore. Quella verità che resterà avvolta nel mistero fine alla fine. E come un assetato in cerca di acqua nel deserto, ti ritrovi a girare l’ultima pagina dopo aver praticamente letto e divorato il romanzo. E tutto quello che credevi reale non sarà altro che un miraggio, costruito ad arte dall’autrice. A questo punto bisognerà aspettare fino al 28 febbraio con l’uscita di Throne of Truth, capitolo finale di questa duologia, per poter avere la risposta a tutte le domande e dipanare finalmente il bandolo di questa intricata matassa che solo una regina come Pepper Winters è stata in grado di creare. Verità o Bugia?

“I ladri posso diventare dei santi. I santi possono diventare Ladri. Tutti meritano una seconda possibilità”

Vanessa


P.S. vorrei fare un appello alle nostre Case Editrici: non vi fate assolutamente scappare questa fantastica duologia. Le lettrici italiane meritano di conoscere Penn Everett!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...