Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

domenica 19 febbraio 2017

Rubrica Self "Non ti resto a guardare" di Elisa Gentile

Ciao Rumors. Denise oggi ci parla del quarto capitolo della Vertigine Series intitolato Non ti resto a guardare di Elisa Gentile.
Titolo: Non ti resto a guardare: Volume 4
Serie: Vertigine Series 
Autore: Elisa Gentile
Editore: Self Publishing
Genere: Contemporary Romance
Prezzo: Eur 1,99
Amazon

Aaren non gioca a sfidare il destino. Le sue notti sono scandite da incubi che lo trascinano all'Inferno e la rabbia lo obbliga ad allontanare ciò che di più bello ci possa essere nella sua vita: l'amore. Si accontenta di qualcosa di irreale e spietato: Regina. Qualcosa che non è suo. Qualcosa che lo sta uccidendo lentamente. Vanessa è stata una bambina sfortunata tra i meno fortunati, prima di venire salvata. Ha conosciuto la fame, la sete, e per questo è diventata coraggiosa e non ha certo paura di sfidare il destino una volta ancora. Non importa quanto dolore possa esserci dietro a quegli occhi neri: lei vuole Aaren. Lei vuole c'entrarci qualcosa, con lui Lei vuole essere la sua tentazione. Vanessa gli insegnerà l'amore. Vanessa gli insegnerà a sentirlo, prima di dirlo. Aaren però non sa che la felicità, quando la si accarezza solo, può scivolare via dalle mani. Stavolta non si tratta di sfidare il destino: stavolta si tratta di salvare la vita della donna che ama. Continua lo straordinario successo della Vertigine Series, e stavolta Elisa Gentile piomba nella vita delle sue lettrici con Aaren, un personaggio carnale, che saprà conquistare proprio per la sua estrema fragilità.
Ciao Rumors oggi vi parlo del quarto capitolo della Vertigine Series che vedrà come protagonisti questa volta Aaren, il fratello maggiore della piccola Bia, e Vanessa una dolce cameriera dagli occhi azzurro mare che hanno saputo incantare Aaren fin dalla prima volta che i loro sguardi si sono incrociati.
Avevamo interrotto il terzo capitolo della serie già capendo che i futuri protagonisti sarebbero stati Aaren e Vanessa, ma ovviamente sarebbe stato tutto troppo semplice vedere solo loro impegnati in questa tormentosa storia d'amore, purtroppo c'è sempre qualche ostacolo nel mezzo, e questo ostacolo ha un nome: Regina.
Chi segue Elisa come scrittrice sa bene che lei non si limita alle storie d'amore tranquille, ma anzi ci mette sempre qualcuno che purtroppo ti fa venire dei bruciori di stomaco non indifferenti, quindi armatevi di camomilla e malox e dopo perdetevi pure tra le pagine del vostro E-reader.

Aaren:un personaggio duro all'apparenza invece dietro la sua figura d'uomo tutto d'un pezzo si nasconde un ragazzo fragile, un ragazzo che ha paura di precipitare nel vuoto ad ogni passo.
Vanessa: è stata una bambina sfortunata tra i meno fortunati nella sua vita si è sempre accontentata di poco, perchè quando hai nulla anche le piccole cose possono sembrarti grandi.
"Avevo poco meno di quattordici anni quando rimasi senza un centesimo in tasca, sola in un'altra stazione di servizio, senza cibo nè acqua. E ne avevo sempre meno di quattordici  quando salii in macchina con uno sconosciuto e lui acquistò il mio corpo per poco meno di trenta dollari."
La storia di Vanessa è una storia dura, forte, mentre lo leggevo avevo la sensazione di una morsa allo stomaco, perchè ciò che ha passato questa bambina, diventata poi donna ti fa capire quanto nella vita tutti noi non ci accontentiamo mai, seppur avendo tutto nella vita.
Solo chi non ha nulla si accontenta di quel poco, che ai loro occhi invece è tanto.
Aaren colpirà il suo cuore fin da subito, ma lui non sa amare, non sa che cosa voglia dire farlo, e si accontenta di una donna che non è sua, una donna che vuole controllarlo, manipolarlo: Regina.
Con lei non ci sarà sentimento, con lei si accontenterà solo di quell'approccio fisico che soddisfa i suoi bisogni. Ma quando entra in gioco il sentimento della gelosia allora è li che tutto si complica, Regina vuole Aaren e lo vuole tutto per sè.
"«Tu se mio».

«Sono tuo».
«Appartieni solo a me».
«Appartengo a te».
«Solo a me».
«Solo a te».
Le sue dita lunghe si prendono il mio viso, mi stringe la mascella e mi bacia con passione, mentre esplode e mi lascia affogare nel suo piacere. «Appartieni a me».
«Sì». Boccheggio. Il piacere punta la sua lama affilata sul mio cuore. «Sono solo tuo. Appartengo solo a te»".

E sappiamo bene che la gelosia gioca sempre brutti scherzi, e Aaren dovrà stare attento.
Piano piano vediamo il cambiamento di Aaren nei confronti della dolce Vanessa, tra loro sarà un "perdersi per poi ritrovarsi".
La protagonista come ho detto in precedenza ha un passato ingombrante alle spalle, se lei è viva e sta bene lo deve solo ad una persona, un angelo piombato nella sua vita per caso che ha saputo salvarla dalla sofferenza che la vita le aveva riservato, Lei a quell'uomo deve tutto.
Ma Aaren saprà accettare il passato di Vanessa?
Perchè  quando  tutto sembra andare nel verso giusto e si è sempre più vicini alla meta è li che tutto può collassare in un solo istante, e allora tutto diventa buio, nero, un tunnel senza via d'uscita.
E forse ci si accorge troppo tardi di ciò che si prova, e ci si rende conto che la vita non da sempre delle seconde opportunità, ma bisogna cogliere l'attimo e saperlo sfruttare al meglio, e ricordando sempre che la giusta via della feicità è quella di seguire il cuore, non la testa, perchè il cuore non sbaglia mai, lui sa sempre qual'è la giusta scelta.
"L'amore è quella cosa che non ti lascia scegliere dove è abbastanza: lui si prende tutto quello che hai, prende ogni respiro. Per l'amore nulla sarà  mai abbastanza."
Ho deciso appositamente di non raccontare la storia di Aaren e Vanessa, ma di accenare solamente cosa questa lettura comporti, perche Aaren e Vanessa non vanno raccontanti, loro meritano di essere vissuti.
Nessuno come Elisa Gentile sa descrivere appieno cosa provano i personaggi, facendoti vivere a 360° le emozioni e le sensazioni che vivono nella loro pelle come fosse sulla tua.
Ogni volta che leggo un suo libro le emozioni forti non mancano mai sa sempre come toccare le corde del mio cuore.

Come nei precedenti libri troviamo sempre dei capitoli dove parlano i personaggi secondari, e questa volta finalmente capiremo dove si trova la nostra piccola Bia che avevamo lasciato nel secondo volume della serie.
La narrazzione a POV alternati ci fa capire bene i sentimenti dei personaggi, ci fa entrare nel loro mondo e ci aiuta ad avere un quadro completo della storia.
Come sempre alla fine del libro abbiamo il capitolo introduttivo che ci farà capire che il prossimo protagonista della serie sarà Alan l'altro fratello di Bia e Aaren.
Sono stata molto a riflettere su quale votazione dare a questo libro, se dovessi valutare le emozioni che mi ha scaturito sarebbero di sicuro cinque stelline, ma per via di qualche piccolo refuso mi vedo costretta ad abbassare la votazione di mezzo punto, e purtroppo devo considerare anche questo.
Ancora una volta Elisa ha soddisfatto le mie aspettative.
Ora attendo con ansia il prossimo volume della serie.

Baci, Denise.


1 commento:

Elisa Gentile ha detto...

Grazie mille!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...