Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

giovedì 19 gennaio 2017

Rubrica Self: " RED- Il Leviatano" di Koraline L.F.

Ciao Rumors! Oggi per la Rubrica Self la nostra Tiziana ci parlerà  del nuovo romanzo self di Koraline L. F, finalmente conosceremo " Red- il Leviatano", l'uomo che pretenderà di vedere Snow, promessa sposa di Berry Lawrence, ogni notte a mezzanotte. 


Titolo: RED - IL LEVIATANO
Autrice: Koraline L.F.
Genere: Romanzo Erotico
Editore: Self Publishing

Prezzo: Ebook € 1,99
Amazon
Data di pubblicazione: 18 Gennaio 2017

La vita di Snow è scandita da noiosi eventi mondani, disgustosi sorrisi di circostanza, una serie infinita di assurde proibizioni e da un terribile peso che la accompagna fin da piccola. Un peso che pochi conoscono, ma che rappresenta la sua più grande condanna. Figlia del futuro presidente degli Stati Uniti D'America, esattamente fra sette mesi, cinque giorni e una manciata di ore, diventerà la moglie di Berry Lawrence, ricco e stimato medico di famiglia. Il suo futuro sembra già scritto, ma qualcuno sta per cambiare l'ordine degli eventi. Un viaggio con l'amica Brenda, in uno sperduto ranch del sud del paese, ribalterà le carte in tavola. Lì, sotto il cocente sole del Tennessee, vive un uomo rude e solitario, senza nome e senza passato. Un mandriano che, di giorno, addestra cavalli e fa rombare il motore della sua Harley Davidson, mentre, di notte, intrattiene, infaticabilmente, le sue donne. Gli uomini lo temono, le donne lo desiderano, ma nessuno riesce a guardare oltre il suo primitivo ed erotico aspetto fisico. Dorme con un lupo da un lato del letto e il Macbeth di Shakespeare dall'altro. Monta il suo stallone nero come un selvaggio e recita Shakespeare come un poeta. La vita di Snow non sarà più la stessa da quando il Leviatano pretenderà di vederla ogni notte... A mezzanotte.


“Amore non è soggetto al Tempo, pur se rosee labbra e gote dovran cadere sotto la curva lama. Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio: se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessun ha mai amato”

Chi di noi non ha mai sognato di rivivere la storia di Romeo e Giulietta?
Chi di noi non ha mai sognato un amore senza tempo, né confini come il loro?
I famosi sonetti di Shakespeare sono diventati le più belle frasi d’amore mai scritte. La tragedia di Romeo e Giulietta è stata rappresentata e interpretata nei teatri e nelle sale cinematografiche. I famosi versi sono stati suonati dai più grandi compositori. Chi di noi almeno una volta non ha dedicato una delle famose frasi d’amore al proprio innamorato.

Ma se Romeo fosse un uomo forte, virile, e selvaggio come Red – il Leviatano, che monta uno stallone nero, dorme con accanto un lupo e recita i famosi versi di Shakespeare, allora la favola potrebbe iniziare a diventare un vero e proprio sogno.
L.F. Koraline in modo corale ha raccontato una bella favola. Un sogno proibito che ha trasportato ai giorni d’oggi gli ideali della famosa tragedia Shakespeariana, evocando quell'amore inscindibile che conquistò i due famosi innamorati.

“Non sia mai ch'io ponga impedimenti all'unione di anime fedeli. Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l’altro s’allontana. Oh no! Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai. E’ la stella-guida di ogni sperduta barca, il cui valore è conosciuto, benché nota la differenza.”

Snow White è la famosa Giulietta, figlia del futuro presidente degli Stati Uniti D’America. Una ragazza che dell’etichetta ne ha fatto il suo modus vivendi. Etichetta che i suoi genitori le hanno cucito addosso limitandole il proprio volere, scegliendo per lei amicizie, modi di vivere e l’uomo da sposare. Rigida e contrita nel suo ruolo, Snow cerca di interpretare al meglio la figlia del futuro capo della Casa Bianca. Presenziando agli eventi, parlando sempre in modo corretto, cercando agli occhi degli altri di essere perfetta e degna del suo ruolo.
Snow sembra un bicchiere vuoto da colmare, i suoi sogni sembrano dettati dal tic tac di un matrimonio perfetto che sta per sopravvenire con uomo altrettanto perfetto, sagomato al volere del suo vivere, ma non a quello che vorrebbe veramente avere.
Perché vivere continuamente per appagare gli altri, ti costringe a pensare che il meglio sia quell'asettico vagabondare dentro fiumi di cliché convenzionali. Fino a quando un giorno ti accorgi che quella vita ti calza troppo stretta e i desideri di evasione sembrano diventare delle mete prioritarie. Un viaggio insieme a una amica diventa, quindi, quella libertà tanto agognata.
Snow dimentica del fidanzato e dell’incessante patinato evolversi dei voleri altrui, parte per una vacanza con la sua amica del cuore, verso un’assolata cittadina del Tennessee, ignara che quel viaggio le cambierà per sempre la sua vita.


Non c’è mai una ragione razionale per cui due cuori si incontrano per battere all'unisono. Per Snow c’è un forte e semplice battito che risveglierà i suoi sensi ormai sopiti. Quello che sta guardando è la perfezione fatta natura. Un uomo bellissimo e selvaggio, dai capelli lunghi color oro, che cavalca con destrezza uno stallone nero. La sua andatura forte e mascolina sprigiona virilità e potenza. Il suo nome è Red, e lui è il Leviatano.
Questo è l’inizio della “favola” perché mai due persone come loro potevano sembrare così diverse. Lui è stato etichettato come “il mandriano”, l’uomo selvaggio che cavalca di giorno per finire la notte a cavalcare nelle stanze da letto. Lei vive nell’etichetta aristocratica affibbiata dal volere degli altri. Mai due anime apparentemente diverse si riscoprono così affini.
Spogliandosi di ogni vestito e di ogni oscuro passato scoprono che l’amore è concedersi ogni giorno di più per possedersi per sempre. Perché Red non è solo il selvaggio mandriano di un ranch, non è solo l’uomo più desiderato e bello come un Dio, è un uomo che nasconde un passato che ha distrutto il suo innato romanticismo. È un uomo intelligente e colto, che recita a memoria i versi dei sonetti di Shakespeare e suona in modo armonico il violino. È colui che ogni donna vorrebbe possedere e per Snow è l’uomo che finalmente le farà desiderare di poter vivere quell’amore dettato solo dal suo cuore.

“io e lui siamo fatti della stessa dolce sostanza da cui prendono vita i sogni e dalla stessa impalpabile materia da cui nasce l’amore. Ora lo so sono pronta ad affrontare il mondo intero.”

Quello che scrive Koraline sono pagine e pagine di romantici incontri, parole sussurrate, notti di sesso rovente, insieme a una serie infinita di eventi. Un susseguirsi di colpi di scena a dir poco inverosimili, riusciranno a dettare il finale di una favola che di reale ha molto poco. Un sogno sicuramente bello ma irrealizzabile, con cui sgombrare la mente per ritrovarsi a vivere dei momenti romantici e fantasticare su principi azzurri e su possibili “…e vissero felici e contenti”.


Ho iniziato questo libro pensando di leggere una storia totalmente diversa. Koraline ha trascritto un sogno trasformandolo in una romantica favola. Prendendo spunto anche dalla famosa tragedia Shakespeariana, ha trascritto e raccontato di un amore passionale che intenerisce il cuore, lasciandomi però alcuni dubbi.
Le mie perplessità non sono nate dal romanticismo con cui Koraline ha reso tangibile un amore senza tempo, anzi con la sua scrittura semplice e scorrevole ha regalato momenti memorabili di vera passionalità, ma da una serie di eventi poco credibili che hanno reso la trama della storia inverosimile, anticipandomi in taluni casi l’ovvietà dei colpi di scena.
Come dire a volte il “troppo storpia”. Troppe sono state le situazioni surreali insieme ad accadimenti forse anche eccessivi, tali da intorpidire la trama tanto da renderla quasi una storia romantica di altri tempi, che alla fine non mi hanno permesso di provare appieno le emozioni che Koraline ha voluto trasmettere.
Questo libro va letto con la consapevolezza che si tratta di una favola romanzata, di un “fantasticare” sulle gesta di due personaggi che lottano per inseguire un sogno, che non demordono mai contro tutti e contro tutto, contro quel destino avverso che rende tutto complicato e difficile da realizzare.
Sono convinta che il mio è un personalissimo parere, perché le favole servono per sognare e per generare e rilasciare amore nei cuori dei lettori, e chi sono io per impedire tutto questo.

“Stiamo tutti morendo domani, è per questo che meritiamo di vivere veramente oggi. Vivere il presente senza troppe paure. Alimentando e inseguendo i nostri sogni. Le paure risiedono come parassiti nella nostra mente siamo solo noi a scegliere se continuare a nutrirli e a permettergli di avere la meglio sulla nostra felicità”
Tiziana

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...