Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

giovedì 1 dicembre 2016

Recensione: " La rosa oscura" di Laura Martin Montagner

Ciao Rumors! Oggi la nostra Alessandra ci parlerà di un romanzo targato GDS dalle sfumature fantasy di Laura Martin Montagner " La Rosa Oscura".

Autrice: Laura Martin Montagner
Titolo:  La rosa oscura
Genere: Urban Fantasy
Editore: GDS
Prezzo:  ebook 0,99 €  
Amazon

Dopo l’improvvisa scomparsa dei genitori, la giovane Evelyn Morgan si trasferisce a Rosalynn Island, un’isola avvolta dal mistero, situata al largo dell’oceano Pacifico. 
Lì incontra Declan Van Egon, un misterioso ragazzo dagli incredibili occhi verdi che con un solo sguardo riesce a sconvolgerla, ma che possiede anche un carattere e un comportamento indecifrabili a causa di un terribile segreto che nasconde nel proprio cuore. Da quel momento un susseguirsi di inspiegabili eventi porteranno la
protagonista a scoprire segreti celati dalla sua stessa famiglia e a scontrarsi con creature sovrannaturali che mettono in pericolo la sua vita e quella dei suoi affetti.
Indagando tra amori contrastati e antiche leggende, Evelyn dovrà ricorrere a tutta la forza che ha dentro di sé e al potere innato che le scorre nelle vene per compiere infine un’ardua scelta, la quale può determinare le sorti di un'intera e potente dinastia.

Una dura ed epica battaglia tra il Bene e il Male sul filo di una temibile profezia. 

Buongiorno meravigliose Rumors! Quest’oggi sono felicissima di potervi parlare del libro di Laura Martin Montagner, intitolato “La Rosa Oscura”, un urban fantasy davvero intrigante e colmo di emozioni pure.
La protagonista principale è Evelyn, una ragazza, apparentemente tranquilla, che frequenta il liceo ma che scopre già in tenera età di possedere una magia particolare.


“Ciò che non mi sarei mai aspettata era che dalle mie dita uscissero delle scintille viola, le quali, una volta raggiunta la fine organza rosa tenue delle tende, si tramutarono in fiamme. Fu in quell'occasione che compresi che la magia era parte di me.”

Dopo un brutto incidente d’auto, nel quale i suoi genitori vengono coinvolti insieme a lei, sua madre scompare, mentre suo padre… muore e quindi non potrà più starle accanto come prima. Già perché lui era il miglior amico di Evelyn. Quello che la spalleggiava sempre, il confidente, colui che cercava di farle vivere la vita in modo “normale”, nonostante i suoi poteri, permettendole così di stare con i suoi amici. Ma Evie è destinata a vivere una vita completamente diversa da quella di una ragazza della sua età. E ora, rimasta sola, deve lasciare quella casa, piena di ricordi, per trasferirsi in una nuova città, colma di misteri e di segreti.

“E ora me ne stavo lì in piedi, con una pila di valigie scure accatastate una sopra l’altra alla mia destra, a fissare la mia casa per un’ultima volta.”

In quella nuova scuola, non l’accolgono proprio con il tappeto rosso, ma, nonostante le difficoltà iniziali, Evelyn incontra nuovi amici… e un ragazzo in particolare coglie la sua attenzione: Declan. Chi sarà mai costui? Quale segreto nasconde?

“Era Declan. Stava a torso nudo e indossava solo un paio di jeans a vita bassa. Mi alzai per guardarlo meglio, per esprimere la mia riconoscenza dopo che per l’ennesima volta mi aveva salvato la vita, ma i suoi occhi sotto il bagliore lunare dicevano ben altro. Cercai di sfiorare il suo viso con le dita, ma lui mi bloccò, mi prese per il polso e mi costrinse ad indietreggiare con foga inaudita di nuovo contro la roccia. Ero scombussolata dall'attacco appena subito e quella reazione mi fece sentire improvvisamente piccola e infinitamente debole.”

Ma per Evelyn, è giunta l’ora di scoprire quale segreto si nascondono dietro ai fatti che si susseguono senza un’apparente logica, soprattutto è giunto il momento di scoprire quale mistero si cela dietro agli occhi di Declan.

“Non capivo. Aveva detto davvero “maledizione”? Dunque la leggenda del maleficio che incombeva sugli abitanti dell’isola era reale… ma se questo era vero, era altrettanto vero che, se volevano proprio me, io dovevo essere legata in qualche maniera a Rosalynn.”

“Prese tra le mani un nuovo paletto che teneva nella cinta dei pantaloni e lo puntò dritto alla mia trachea. Sentivo la punta aguzza pungermi la pelle. «Tu… sei uno di loro, vero? Anche tu sei un Oscuro…» Gli occhi mi si inumidirono di lacrime.
«Sarebbe meglio per te morire adesso, piuttosto che andare incontro a quello che ti aspetta… Soprattutto perché io ho ucciso dei miei simili per tenerti in vita, ho rischiato di venir scoperto per te», sibilò. «Non lo capisci? Io ti amo, dalla prima volta che tu cadesti tra le mie braccia e mi mostrasti il tuo viso!» Continuava a premere il paletto sull'incavo della mia gola, mentre con l’altra mano cominciò ad accarezzarmi il volto.”

In ogni situazione, anche quella più ancestrale, all'amore non si può comandare, tanto che anche Evie e Declan dovranno far fronte a qualcosa di incontrollabile, ma per il quale vale la pena combattere, nonostante il destino, nonostante tutto e tutti.


“Quando riemersi, mi scostò i capelli bagnati dal viso
e mi abbracciò per poi baciarmi intensamente.
«Vorrei stare sempre con te».”

Non solo Declan vuole Evie, ma anche gli Oscuri. Tuttavia, il motivo per il quale gli Oscuri desiderano prendere la giovane è ben diverso: loro vogliono il sangue di colei che potrà sciogliere la maledizione. E quando la resa dei conti arriva, Evelyn è chiamata a dimostrare apertamente la forza della sua magia.

“Il libro vibrava ancora di magia argento-dorata e rimasi per un momento a guardare affascinata le sue pagine, piene di formule e simboli scritti in una grafia minutissima. Lo schiusi di colpo ed estrassi il medaglione, ma contemporaneamente al lieve tonfo che avevo prodotto col tomo si levò un boato tutto attorno alla grotta. La terra si mosse sotto di noi e pezzi di terra e roccia cominciarono a cadere dalle pareti e dal soffitto. […] Non persi tempo: allacciai il medaglione al collo, chiusi gli occhi ed incanalai la magia della terra attraverso me. […] Invocai mentalmente il Fuoco e fui felice di percepire che l’elemento mi rispondeva benignamente sotto forma di fiammelle docili che si formarono sui palmi delle mie mani sollevate.”

Sapete perfettamente ormai che non amo fare troppo spoiler, ma vi posso garantire che le emozioni provate durante la lettura sono state davvero molto intense, attimo per attimo, riga dopo riga e quindi mi permetto di consigliare a tutti gli amanti del genere paranormal di leggere questo libro fino alla fine! Approfitto di questa recensione per poter chiedere espressamente all'autrice di scrivere presto una nuova avventura, perché io avevo già adorato l’anno scorso Evelyn, durante la prima lettura, ma da allora attendo una nuova storia colma di amore e di magia. Perché ho amato Evie e Declan e mi piacerebbe rincontrarli ancora… anche nella “nuova forma”! Complimenti sinceri a Laura Martin Montagner per lo stile fluido e ben dettagliato nelle descrizioni che permette al lettore di immedesimarsi ancor meglio nelle situazioni. In alcuni momenti mi sembrava di sentir vibrare il mio petto come accadeva a Evelyn. Grazie davvero Laura!

“«Arkania Oscuri inferne tenevi
Libertatis vitani meana
Mal anadani croxi tenebrah…»
Pronunciai la formula più velocemente possibile, ma nel medesimo istante in cui la maledizione colpiva Marcus, il suo ultimo attacco riuscì a raggiungermi ancora una volta.”

Alla prossima recensione meravigliose Rumors! Buona lettura!

Alessandra.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...