Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

lunedì 19 dicembre 2016

Recensione + Intervista: " Ti amo per caso" di Brittany C. Cherry

Ciao Rumors! Oggi la nostra Vanessa ci parlerà del nuovo romanzo di Brittany C. Cherry, " Ti amo per caso", primo volume della serie Elements uscito oggi, in ebook, su tutti gli store online. Per l'occasione anche Denise ha voluto dare un suo giudizio.
Ma non finisce qui! Grazie alla simpatica disponibilità di Brittany C. Cherry, la nostra Vanessa, l'ha intervistata per il rumore, dove troverete delle chicche riguardati l'autrice e le sue nuove uscite!
Titolo: Ti amo per caso
Autrice: Brittainy C. Cherry
Data Pubblicazione: 19 dicembre 2016
Serie: Elements #1
Editore: Newton Compton
Genere: Contemporary Romance
Prezzo: 4,99 € ebook

Hai presente quello spazio che c’è tra un incubo e un bellissimo sogno? Quando il domani non arriva mai e il passato non fa più male? Sì, proprio dove il mio cuore batte allo stesso identico ritmo del tuo, il tempo non esiste ed è facile respirare? È lì che voglio vivere con te».

Mi avevano messa in guardia su Tristan Cole.

«Stai lontana da lui», mi diceva la gente. «È crudele». «È freddo».

È semplice giudicare un uomo dal suo passato. Troppo facile guardare Tristan e vedere un mostro. Ma io non potevo farlo. Ho riconosciuto il male che si portava dentro, perché era simile a quello che viveva in me. Eravamo due persone svuotate. Entrambi alla ricerca di qualcosa di diverso. E insieme abbiamo deciso di provare a riunire i frammenti del nostro passato. Poi, forse, avremmo potuto finalmente ricordarci di respirare…


“Nessuna anima gemella se ne va dal mondo da sola; prende sempre con se un pezzo della sua metà”

Ciao Rumors,
chi tra voi ha già avuto modo di conoscere Brittainy C.  Cherry come autrice, sa bene cosa aspettarsi quando si appresta a leggere un suo libro: dolore, perdita e sofferenza, ma anche tante emozioni, amore e speranza.
Ti amo per caso fa parte della Serie Elements, composta da romanzi tutti autoconclusivi che hanno come comune denominatore i quattro elementi: aria, fuoco, acqua e terra.
L’elemento portante di questo primo libro della serie è l’aria, vissuta però nella sua assenza. Quell’aria che viene a mancare quando intorno a te tutto il tuo mondo viene improvvisamente stravolto. Quando il dolore diventa cosi straziante e ti attanaglia il cuore, tanto da non riuscire più a respirare.
Come si fa a sopravvivere quando si perde l’amore della propria vita? Quando tutti i sogni di un futuro insieme vengono infranti per mano di un destino crudele? Dove si trova la forza per poter andare avanti dopo aver perso la propria anima gemella? Quell’anima gemella che quando se ne va, si porta sempre dietro con se un pezzo della sua metà.  E allora bisogna trovare in se stessi il coraggio di poter andare avanti anche spezzati, cercando di sopravvivere.  E questo è quello che fanno Tristan  e Elizabeth  giorno dopo giorno.
È passato un anno ormai da quando Elizabeth ha perso suo marito in un incidente, restando da sola con la sua piccola Emma. Decisa a riprendere in mano la sua vita ritorna a Meadows Creek nel Wisconsin, in quella casa in cui un tempo era stata felice accanto a suo marito Steven. 
Tristan Cole ha perso tragicamente la moglie Jamie e il figlio Charlie, e da allora si è rinchiuso in un silenzio doloroso, tagliando completamente fuori il mondo esterno, vivendo quasi come un eremita, in compagnia del suo cane Zeus.
Elizabeth, è dolce e gentile, Tristan è di una bellezza oscura, con due occhi azzurri gelidi e scostanti, scontroso e pieno di rabbia. Due persone completamente diverse tra loro. Due anime spezzate che nell’istante in cui si incontrano-scontrano riconoscono negli occhi dell’altro lo stesso identico dolore.

“Io e lui insieme, che idea pessima. Eravamo entrambi a pezzi, non c’era modo di evitarlo. Lui era tuono, io ero fulmine, ed eravamo a pochi secondi dal creare la tempesta perfetta”

La Cherry è stata molto brava nella descrizione della sofferenza dei due personaggi e nel modo in cui è riuscita a descrivere la bellezza del sentimento dell’amore passato. Il ricordo degli ex non viene mai appannato, e allo stesso tempo riesce a farci innamorare sia delle relazioni passate, che della storia d’amore che sta nascendo tra loro due. Ho adorato il modo in cui Tristan e Elizabeth si avvicinano tra loro, cercando inizialmente nell’altro solo un mero conforto fisico alla sofferenza del cuore, ritrovando insieme le stesse sensazioni che vivevano con i propri amati.



È stato bello assistere al lento cambiamento dei loro sentimenti. Veder nascere in loro la consapevolezza che il voler stare insieme non era più semplice bisogno di spegnere il dolore con l’appagamento fisico, ma un sentimento vero, nuovo e sincero. Entrambi lottano intensamente contro la paura di lasciarsi andare di nuovo all’amore, dimenticando così l’amore passato. Entrambi lottano contro il senso di colpa nel provare nuovamente quel sentimento chiamato felicità.

“Conosci il luogo a metà tra gli incubi e i sogni? Il posto in cui il domani non arriva mai e ieri non fa più male? Il posto in cui il mio cuore batte in sincronia con il mio? Il posto in cui il tempo non esiste, e respirare è facile? È li che voglio vivere con te.”

L'elemento drammatico nella storia è sempre perfettamente bilanciato fino all'introduzione verso la fine, di un colpo di scena, a mio avviso non necessario. Fino al 70% del romanzo ti ritrovi immerso in una costante sensazione di angoscia e dolore, ma anche di amore profondo e condiviso, tutti sentimenti credibili e comprensibili visto lo svolgimento degli eventi, fino a quando ... poi tutto perde un po’ di credibilità. Verso la fine infatti ti ritrovi a vivere situazioni che rasentano un po’ il ridicolo, tanto che in alcuni punti ho girato velocemente le pagine del Kindle e ho alzato gli occhi al cielo. A volte come dice un vecchio proverbio “il troppo storpia”, e non sempre è necessario riempire troppo la storia di eventi drammatici per suscitare emozioni forti nei lettori.

Altro punto debole del romanzo a mio avviso è il personaggio di Faye, la migliore amica di Lizzie. Sicuramente con le sue battute aggiunge degli sprazzi di leggerezza alla storia, anche in momenti decisivi, ma lo fa a volte con eccessiva volgarità, inserendo cosi una nota stonata in una melodia fino ad allora ben diretta.


Quella narrata da Brittainy C. Cherry è una storia di perdita, dolore e rinascita, scritta con una penna semplice e diretta, a tratti molto poetica, che troverà sicuramente seguaci tra gli amanti di Nicholas Sparks, anche se qui siamo ancora molto lontani. Gli eventi sono narrati a POV alternati, permettendoti di vivere pienamente la sofferenza e le emozioni dei personaggi. Peccato per alcune scelte fatte dall’autrice che mi hanno lasciato molto delusa nel finale e non mi hanno permesso di dare pieni voti a questo romanzo. Delusione anche per il titolo e la cover scelti dall’editore italiano, poiché quella originale era semplicemente meravigliosa.
Ti amo per caso è comunque un romanzo che riesce a emozionare soprattutto nella prima parte. Una storia d’amore che ti fa credere e sperare che dopo una grande perdita ci sia ancora la possibilità di poter tornare a respirare nuovamente.

Vanessa

P.S. ho avuto il piacere di poter condividere questa lettura con Denise ed ecco qui di seguito anche il suo parere.

Ciao rumors,
ho avuto l'opportunità di leggere questo libro in anteprima e ho deciso di lasciare un mini pensiero. Adoro i libri che parlano di tragedie, più si soffre più io li amo, infatti questo libro per me è stato un susseguirsi di emozioni, ho vissuto la sofferenza insieme a Tristan ed Elizabeth. Mi sono innamorata di Tristan, un uomo che anche se ha perso tutto ha ancora molto da dare e ho avuto gli occhi a cuoricino per gran parte del romanzo. Ci sono stati elementi nella storia molto toccanti, la Cherry è stata bravissima nel descrivere determinate situazioni, e soprattutto bravissima nel far arrivare a noi lettori le emozioni che provano i personaggi, ma purtroppo, come ha ribadito Vanessa nella sua recensione, il troppo storpia. Si perché arrivata a un certo punto non vedevo l'ora di finire il romanzo poiché mi ritrovavo in uno stato di agonia. Purtroppo ho trovato anche il finale un po' scontato. Consiglio comunque la lettura di questo romanzo perché la storia e la narrazione sono scritte benissimo e non fanno mai annoiare il lettore, la storia di per sè merita, quindi non fermatevi alla nostra opinione, perché è solamente personale. Il mondo è bello perché è vario no?

Baci Denise


Ciao Brittainy, benvenuta nel nostro blog “Il Rumore dei Libri”. È veramente un onore per noi ospitarti qui oggi. Iniziamo subito con qualche domanda per conoscerti meglio.

1. Chi è Brittainy C. Cherry? Raccontaci qualcosa di te.
Ciao! Sono una ragazza del Milwaukee nel Wisconsin che ha sempre scritto fin dall’età di sedici anni. Sono una ragazza timida soprattutto all’inizio ma che con il tempo si apre fino poi a non stare più zitta! Adoro incontrare nuove persone e visitare e conoscere nuove parti del mondo.

2. Quando e perché hai iniziato a scrivere?
Ho cominciato a scrivere a sedici anni perché ero molto timida a scuola, e pertanto raccontare delle storie era un modo per me per esprimere i miei pensieri al resto del mondo. Mi piaceva poter creare nuove realtà mentre scrivevo, e con il tempo la scrittura mi ha dato quella confidenza che mi mancava.

3. Hai uno specifico stile di scrittura?
Tendo a scrivere in uno stile molto poetico, credo. Di solito inizio dal centro della storia normalmente, e poi vado avanti da li a scrivere l’inizio. Adoro anche scavare a sfondo nei miei personaggi, e scrivere biografie per ognuno dei personaggi principali e di quelli secondari.

4. Tu sei un’autrice self. Ci puoi raccontare qualcosa su cosa significa essere un’autrice self negli Stati Uniti?
È un’esperienza veramente fantastica! Mi permette di avere il controllo su tutto quello che accade al mio libro (che può essere una cosa sia bella che brutta! Ahahah) Adoro poter scegliere le cover per ogni libro e sono io a decidere le scadenze, il che è fantastico!

5. Raccontaci qualcosa della Elements Series.
È stata una vera gioia per me scrivere La Elements series. Desideravo da molto tempo avere una serie che avesse un qualche fattore in comune, ma allo stesso tempo volevo che ogni libro potesse essere letto singolarmente come standalone. Pertanto ogni libro può essere letto come standalone, e il fattore di connessione è che ogni libro è basato su uno dei quattro elementi: aria, acqua, fuoco e terra. L’ultimo libro della serie sta per essere pubblicato negli stati uniti nel 2017 in primavera e si intitola The Gravity of Us!

6. Quello che racconti nei tuoi libri si basa su qualcuno che hai conosciuto o su esperienze di vita vissuta?
Le piume presenti in Ti amo per caso sono riferite a mia nonna. Quando lei mori, trovavo piume ovunque, ed è stata una cosa veramente speciale per me. E’ stato emozionante poter inserire qualcosa di le nella mia storia in quel modo.

7. Quali sono i tuoi autori/autrici preferiti?
Amo Mia Sheridan e Kandi Steiner! Tra gli autori letti durante la scuola ho adorato Jane Austen!

8. Quali libri hanno influenzato maggiormente la tua vita?
The Five people you meet in heaven è il libro a cui penso sempre di tanto in tanto. Ricordo di averlo letto durante l’adolescenza, ed ha semplicemente cambiato la mia vita.

9. Quale libro stai leggendo in questo momento?
Non riesco a leggere quando ho una scadenza, ma ho avuto la possibilità di leggere After we Fall di Melanie Harlow e l’ho AMATO! È un’autrice fantastica.

10. Quali sono i tuoi progetti attuali e futuri? Ti va di condividerli un po’ con noi?
The Gravity of US sta per essere pubblicato nella primavera del 2017, e dopo questo ho un’altra romanzo standalone a cui sto lavorando, intitolato Before We Say Goodbye. Sono molto emozionata per entrambi i progetti e non vedo l’ora che arrivino ai lettori!


Originale

Hi Brittainy, welcome in our blog “Il Rumore dei Libri”. It’s such a pleasure for us and our readers. Let’s start with some questions.

1) Who is Brittainy C. Cherry? Tell us something about yourself! 
Hey! I’m a girl from Milwaukee, Wisconsin who’s been writing since I was sixteen years old. I’m a shy girl at first who opens up over time and won’t shut up! I love meeting new people and seeing and learning about new parts of the world.

2) When and why did you begin writing?
I started writing at age sixteen because I was highly shy in high school, so storytelling was a great way for me to get my thoughts out into the world. I loved that I could make up worlds when I wrote, and overtime writing gave me the confidence I was lacking.

3) Do you have a specific writing style?
I tend to write more in a more poetic manner, I believe. I begin in the middle of the story normally, and then go from there writing the beginning. I love digging deeper into my characters, too, and writing biographies for each main character and side character.

4) You are an Indie author. Tell us something about what it means to be a self-published author in US.
It’s a really cool experience! It means I get to control everything that happens with my book (which can be a good and bad thing! Haha!) I love the control in being able to choose the covers for each book, and I get to pick my own deadlines, which is excellent!

5) Tell us somenthing about the Elements Series.  
The Elements Series has been a joy to write! I wanted to have a series for a long time that had some kind of connecting factor, but where each book can be read as a standalone. So each book can be read as a standalone, and the connnection factor is that each book is based on one of the four elements: Air, Water, Fire, and Earth. The final book in the series is being released in the US this coming Spring, 2017 and it is entitled, The Gravity of Us!

6) Are the experiences in your writing based on someone you know, or events in your own life? 
The feathers in The Air He Breathes were based on my grandmother. After she passed away, I’d find feathers everywhere, and it was such a special thing for me. It was cool to tie her into my story in that way.

7) Who are your favorite authors?
I love Mia Sheridan, and Kandi Steiner! For old school authors I love Jane Austen!

8) What books have most influenced your life most? 
The Five People You Meet In Heaven is always the book I think about from time to time. I remember reading it straight through when I was a teenager, and it just changed my life.

9) What book are you reading now?
I can’t read when I’m on a deadline, but I did get a chance to read After We Fall by Melanie Harlow, and I LOVED it! She’s a fantastic author.

10) What are your current and future projects? Can you share a little of your current work with us?

The Gravity of Us is coming this Spring 2017, and after that I have another novel in the works that is a complete standalone, called Before We Say Goodbye. I’m very excited for both projects and cannot wait to get them to the readers!

1 commento:

Lidia ha detto...

Bellissima recensione e intervista.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...