Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

giovedì 8 dicembre 2016

Recensione "Apri gli occhi e comincia ad mare" di Elle Eloise

Ciao Rumors. Oggi Carmela, ci parlerà del primo capitolo della serie How to Disappear Completely, intitolato Apri gli occhi e comincia ad mare, di Elle Eloise.
Titolo: Apri gli occhi e comincia ad mare
Serie: How to Disappear Completely #1
Autrice: Elle Eloise
Editore: Delrai Edizioni
Genere: Contemporary Romance


Un destino che non ha scelto e la vita che le scivola tra le mani: questa è Sara. Andare via è l’unica cosa che conta per lei, lontano, fuori dall’Italia, in un luogo che non le susciti brutti ricordi, privo di giudizi. Così, seduta al tavolo di un pub austriaco, i suoi occhi incontrano quelli verdi di Isaak, e si chiede com’è possibile che un ragazzo possa avere un sorriso così letale e un aspetto altrettanto attraente. Lui, di certo abituato ad avere qualsiasi ragazza, non una che ha mille piercing sulla faccia e il trucco pesante sugli occhi, soprannominata Calimero dagli amici. Eppure Isaak sembra leggerle dentro, riesce a farle sentire emozioni che Sara credeva sopite, impossibili da riprovare. Lui la fa sentire di nuovo viva e la trascina piano piano in un vortice di delicata passione e amore che le ridona speranza. Perché Sara ha un’anima e un corpo feriti, ma Isaak riesce a guardare oltre la patina che si è costruita, raggiungendo il suo vero io.

Hola Rumors.
Oggi vi parlo di un libro che ho avuto il piacere di leggere tempo fa in self publishing ed ora pubblicato dalla Delrei edizioni “Apri gli occhi e comincia ad amare”  primo libro della serie ““How to Disappear Completely” dell’autrice Elle Eloise.
Il dolore può distruggerci, alienarci e strappare ogni singola cellula della nostra anima, e se al dolore uniamo il senso di colpa ecco che diamo vita ad un mix micidiale per noi stessi, un veleno troppo forte per un antidoto e Sara purtroppo ne è vittima.
Il dolore per un tragico incidente ha portato Sara a delle scelte drastiche: lasciare Torino, abbandonare i suoi amici e dire addio a sua mamma (una stronza puro sangue). La sua fuga dai sensi di colpa e dal dolore la porterà in un paesino tra le montagne del sud Tirolo, tra alte montagne innevate e poca gente. Un ambiente perfetto per trovare la pace. Sara prova ad andare avanti, trova lavoro come cameriera nell’albergo in cui alloggia, ma nonostante il lavoro e il paesaggio mozzafiato, Sara continua ancora a soffrire e ad auto colpevolizzarsi per quel tragico incidente.

“a volte non ho scampo e i ricordi mi attanagliano e non mi mollano”


Ma ecco che anche nelle tenebre più buie può apparire un piccolo raggio di sole, un raggio di sole flebile, non accecante: Isaak. Isaak è un ragazzo dal passato segnato e dal presente distruttivo, il rapporto con suo padre è dei peggiori e per questo decide di vivere lontano da casa e di rifugiarsi ogni tanto da suo zio, titolare dell’albergo in cui Sara lavora. Tra i due c’è un rapporto distaccato inizialmente, tutti e due sono vittime della stessa pozione letale, i sentimenti sono lontani anni luce dalla loro anima, eppure qualcosa gli attrae. Isaak capisce che Sara è sola, soffre e ha bisogno di aiuto ma anche Sara dal canto suo scoprirà che anche Isaak è segnato nel profondo. Tra i due inizia un percorso di guarigione, una guarigione che riuscirà a portare i due ad una sorta di rinascita, un ritornare a vivere lasciandosi il passato alle spalle e finalmente trovare l’antidoto a quel veleno micidiale che stava portando Sara all’auto distruzione.

“sono sopraffatta dalla paura, ma devo cominciare a rischiare se voglio finalmente vivere di nuovo.”


Se dovessi paragonare Sara ad un colore direi senza ombra di dubbio: il nero, leggendo il suo personaggio si riesce a percepire il suo dolore e la sua angosciane. Isaak invece a mille sfumature dal nero, al grigio, dal rosso al bianco, affronta il dolore in maniera diversa, da ragazzo che è dovuto crescere più in fretta degli altri suoi coetanei. Nel   libro troviamo anche dei personaggi secondari e cioè gli amici di Sara e i parenti di Isaak, ecco nessuno di loro è stato lasciato da parte, anche il sentimento dell’amicizia, quella vera, è stato trattato con passione e amore. In conclusione faccio i miei complimenti a questa scrittrice emergente, piena di vita e passione e con un grande senso dell’umorismo.

Besos a todos
Carmela

1 commento:

Delrai Edizioni ha detto...

Grazie per questa recensione. Siamo felici che il romanzo di Elle Eloise sia piaciuto. :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...