Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

lunedì 12 settembre 2016

Recensione "Il Condominio degli amori segreti" di Livia Ottomani

Ciao Rumors! Buon inizio settimana. Oggi la nostra Tiziana, ci parlerà di un romanzo uscito il primo settembre intitolato Il Condominio degli amori segreti di Livia Ottomani
Titolo: Il Condominio degli amori segreti
Autore: Livia Ottomani
Editore: Newton Compton
Genere: Contemporary Romance
Prezzo: Eur 4,99

I condomini sono riuniti al completo quando, nel loro palazzo alla Garbatella, arriva l’affascinante Daniele Bracci, un musicista che si fermerà lì per qualche mese. Daniele è frastornato dall’accoglienza più che calorosa. Matteo Spina, il saggio, lo recluta subito per lavorare nell’orto condominiale. Paolo e Rudy, che vivono nell’attico, pensano già a un pranzo di benvenuto. Giovanna, invece, vede in lui un fidanzato perfetto per la figlia Anita… Ma la mattina dopo, quando Matteo Spina blocca Anita per presentarle il nuovo arrivato, la ragazza ha uno shock: perché lei, quel Daniele Bracci, lo conosce bene, e dai tempi del liceo. E ha fatto di tutto per dimenticarlo. E ora? Dovrà fingere di non averlo mai visto prima? Certo, Anita non è l’unica, nel condominio, ad avere qualcosa da nascondere. Giovanna, ogni lunedì, esce vestita di tutto punto. E con una scusa sempre buona per chi le chiede dove va. E Matteo Spina? Nemmeno lui la racconta giusta. Lo sa bene Pina, la pettegola del palazzo, che dietro alle persiane spia quello che accade, e annota poi tutto sul suo diario segreto…

Ciao Rumors,
se avete voglia di passare qualche ora in allegria, o se vi svegliate con la voglia di evadere dalla solita routine, Il Condominio degli amori segreti è il libro che fa per voi. Finito di leggere vi sembrerà di aver fatto parte anche voi di un bizzarro gruppo di condomini che abitano in uno di quei quartieri più popolari di Roma come la Garbatella, che fra storie d’amore, intrighi, e malcelate verità sembrerà far rinascere i vostri animi.
Nella corte del lotto V, ogni giorno sembra di vivere come in un film di quel regista “famoso” che raccontava lo spaccato di una Roma popolare con storie di personaggi impopolari, diventando espressione sincera di quel vivere la normalità della vita, condividendo, magari intorno a tavole imbandite, gioie, scherzi, pettegolezzi e riflessioni importanti sul senso della vita e dell’amore.
Anche i condomini della Garbatella per scambiare due chiacchiere e quattro risate, hanno deciso di condividere qualcosa in comune, ovvero la rinascita di un vecchio orto abbandonato della palazzina, che come un collante, diventa il luogo d’incontro giornaliero per i loro passa tempo.
Ogni personaggio ha una storia propria, ma la condivisione svelerà intrecci e situazioni talmente ingarbugliate da strappare sorrisi e sorprese.

Giovanna abita nel condominio insieme alla bellissima figlia Anita e fa la sarta con un’unica priorità, quella di cercare un pretendente per sua figlia. Matteo Spina, chiamato anche il “tuttologo”, è un appassionato delle Roma antica, ma è anche il più intimo confessore di Anita, insieme sembrano avere un forte legame di amicizia. Carlo, Pina e la loro figlia sono gli unici sposati del gruppo. Pina è la più pettegola. Spia quello che accade e scrive tutto sul suo diario. Infine ci sono Paolo e Rudy la coppia che abita all’attico della palazzina. Paolo è un affascinante architetto che possiede modi eleganti ed ammaliatori, mentre Rudy, il suo compagno, lavora presso un negozio di grandi firme di moda.
Ma il variopinto gruppetto sembra girare intorno, come la cornice di un bel quadro, al vero fulcro del romanzo, ovvero alle storie sentimentali della bella Anita, la figlia di Giovanna. Perché la sua fulgida bellezza e il suo cuore appassionato sembrano non aver ancora incontrato l’anima gemella.

L’arrivo di un nuovo inquilino, Davide musicista di contrabasso, sembra risvegliare in Anita vecchi batticuori, e ricordi di “primi amori”. Perché il nuovo arrivato altri non è che un suo ex fidanzato dei tempi della scuola, che in passato ha deluso profondamente il suo cuore.
I condomini sembrano patteggiare per la nascita o la “rinascita” di un amore che sembra, dagli sguardi interessati, rubare tutta l’attenzione della bella Anita. Ignari però che il suo cuore è già stato catturato da Mizuki: due occhi a mandorla e un fisico orientale con cui da tempo in modo clandestino scambia intime relazioni.
E fra verità malcelate, incidenti di percorso e decisioni importanti, Anita dovrà fare i conti con il suo cuore, svelando a tutti i propri segreti.
Si perché su ognuno di loro, anche se il racconto palesa le loro storie, ciò che vi terrà incollati fino alla fine, sarà indagare quali sono i segreti che cercano di nascondere. Perché il dubbio nasce fin da subito spontaneo. La storia fra una chiacchiera, un malinteso e qualche intrigo vi porterà a sospettare di misteriosi intrecci che sarà un vero spasso scoprire piano piano.
Un libro costruito veramente bene, con situazioni esilaranti e colpi di scena improbabili. Nulla è surreale. Vi sembrerà invece di vivere l’odierna realtà di un condominio, con personaggi e storie che potreste tranquillamente ritrovare anche nella vita reale. Quello che viene raccontato è uno spaccato della realtà, dove a volte convinzioni e vecchie reticenze impediscono di vivere liberamente quelle passioni e quegli amori che sono fuori dagli standard che la società stessa ha costruito.
Infine, un bellissimo viaggio che fa da scenario al romanzo, è quello della Roma antica, dove i dettagli sembrano essere scritti con l’esperienza di un vero conoscitore. Tanto che il lettore può prendere nota per un viaggio futuro nella città eterna, ritrovando quelle bellezze antiche così minuziosamente raccontate.

Scritto in modo semplice e scorrevole, sarà una sorpresa anche per voi scoprire che Livia Ottomani altri non è che uno pseudonimo di otto persone, che dopo un corso sperimentale di scrittura si sono ritrovate a condividere una bella amicizia sfidandosi, nel loro tempo libero, a suon di scrittura. Difatti la cosa più incredibile è come la loro sintonia si sia così ben plasmata, tanto da pensare fino all’ultimo, all’unicità della penna dello scrittore.
Se questo doveva essere un esperimento, allora sperimentiamo ancora, perché il risultato è stato più che positivo. Un libro bello, che mi ha teneramente emozionato facendomi vibrare il cuore, perché fra le storie raccontate, una in particolare è a me molto cara, avendo avuto la fortuna di conoscere dal vivo i veri protagonisti che l’hanno raccontata, a ulteriore testimonianza della vivida realtà che traspare.  
Tiziana

Il lotto V  è un essere vivente, più che mai in primavera. I suoi inquilini sono cellule, i loro rapporti respiro accelerato, i loro sorrisi piacere collettivo. La notte concede ai pensieri un meritato riposo, ma solo in apparenza. Perché tutti nella quiete del proprio letto, sono intenti a organizzare i ricordi della sera prima, a dar loro un senso.

5 commenti:

Nickyヅ ha detto...

Ciao:), questo libro mi ha incuriosita fin da subito e non vedo l'ora di leggerlo *-*

La mia caotica libreria ha detto...

Questo libro mi incuriosisce molto...e poi che bella cover ^_^

diario di un sogno ha detto...

Ho questo libro a casa pronto da leggere, la copertina è davvero carina e la tua recensione mi ha invogliata ancora di più alla lettura.

Lidia ha detto...

Una storia veramente carina assolutamente da leggere

Tiziana Matarrese ha detto...


Un libro che strappa sorrisi , grazie mille spero di aver reso tangibili le emozioni che mi ha lasciato.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...