Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

giovedì 25 agosto 2016

Recensione "Ninni, mio padre" di Roberto Sapienza

Ciao Rumors, oggi vi parlo di un nuovo romanzo scritto dal nostro caro amico Roberto Sapienza  intitolato Ninni, mio padre.
Titolo: Ninni, mio padre
Autore: Roberto Sapienza
Editore: Self Publishing
Genere: Narrativa/biografia

Prezzo: 0,99

In una serata di novembre, Roberto è davanti al computer, cercando di iniziare a scrivere un libro su suo padre Carmelo, deceduto vent'anni prima. Improvvisamente, sotto forma di un' entità incorporea, il padre gli si palesa con l'intento di mostrargli il proprio passato nei minimi dettagli: dall'infanzia, segnata da una tragedia familiare, dai successi e delusioni nello studio, in politica e in famiglia, fino al termine della sua vita, a causa di un male incurabile. Da quelle immagini, tra Roberto e suo padre, nasce un confronto dialettico segnato da forti emozioni e da animati contrasti che rivelano visioni discordi e sedimentate incomprensioni. Dopo il serrato dialogo che li coinvolge fino all'alba, Carmelo tornerà nella sua dimensione con una maggior consapevolezza riguardo alle conseguenze dei suoi atteggiamenti nella vita terrena? E Roberto, dopo quell'intensa e straordinaria chiacchierata notturna, riuscirà a scrivere quel libro su suo padre?

Ciao Rumors!

Ninni, mio padre, scritto da Roberto Sapienza, è una sorta di biografia che è nata improvvisamente e che ha preso vita una serata di novembre in casa Sapienza.
Una storia di un uomo e la sua famiglia. La storia di Carmelo, Giovanna e i suoi figli e soprattutto di Roberto. Un viaggio in un'emozionante vicenda che colpisce per l'intensità dei vari sentimenti che si snodano tra l'amore e l'odio, tra il dolore e la gioia, tra amicizie e nemici, tra perdite e malanni, tra vittore e sconfitte.
Si narra di politica, di soldi, di disagi e di rivincite. Si parla della Sicilia, quella terra vissuta, respirata, tanto amata. Si racconta la vita di quest’uomo che forse il figlio non ha mai capito fino in fondo e solo dopo la sua perdita, ha compreso, ha avuto il bisogno di dare una seconda possibilità nonostante i conflitti che si erano creati gli anni passati.
Sì, perché questo romanzo è un inno alla seconda possibilità. Ma non solo per Roberto, anche per lo stesso Carmelo. Perché anche Nini non è riuscito a farsi conoscere perché segnato da dolorose perdite, da vittorie mancate, da speranze e sogni infranti.

Di solito non leggo biografie e non mi inoltro in letture "pesanti" perché la mia concentrazione dopo alcune pagine perde lucidità. Però, ho letto volentieri questo "romanzo" perché Roberto me ne aveva parlato appassionatamente in passato, e il suo entusiasmo mi aveva convinta a leggere la sua opera con parecchia attenzione.  
Devo dire che sono stata colpita dalle descrizioni, dalla narrazione veloce e mai pesante. Leggendo queste pagine, mi sembrava di vedere un film in bianco e nero che poi diventava a colori. Dei colori brillanti pieni di luce che ti trasportavano leggiadri in una storia appassionante. Mi sembrava di trovarmi nella Sicilia di altri tempi. In tutto il racconto, si sentiva la forza e l'amore che univa la famiglia, anche tra dissapori e conflitti anche se le cose non erano di certo semplice.
Questo libro non è sicuramente adatto a tutti, ma vi posso assicurare che chi ama il genere rimarrà sorpreso per la bellezza di questo libro e per l’intensità con la quale vengono narrati eventi personali e intimi.
Consiglio quindi agli amanti della bella lettura, di inoltrarsi nel mondo della famiglia di Carmelo con la sensibilità dovuta e la voglia di farsi trasportare nella vita di chi ha voluto intensamente una rivincita. 

By Lidia

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...