Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

giovedì 25 agosto 2016

Recensione "The black rose saga - Holy Grail" di Susan Mikhaiel

Ciao Rumors. Ritornano le recensioni della nostra amica Noemi. Oggi ci parlerà di The black rose saga - Holy Grail di Susan Mikhaiel
Titolo: The black rose saga - Holy Grail
Autrice: Susan Mikhaiel
Editore: Self Publishing
Genere: Urban Fantasy
Prezzo: eur 1,99

Babilonia e Gerusalemme. Sette squilli di trombe. I quattro cavalieri.Ceile è riuscito a riportare in vita il fratello Luke, ma a caro prezzo: Sue è morta e la città è devastata dagli spettri. I cadaveri non si contano più, Tokyo è in fiamme e la gente fugge per trovare riparo.In un'Apocalisse che è anche Passione e Guerra Santa, verrà finalmente svelato il segreto che si cela dietro il Santo Graal.I nodi della storia cominceranno a sciogliersi, con conseguenze drammatiche per tutti.
Qualche considerazione su questa saga…

Ho letto e recensito tutti i volumi finora usciti di questa saga sul mio vecchio blog, ma trovo poco sensato “schiaffare i link” ad esso, quindi, una piccola premessa.
“Black Rose Saga” è un’esalogia urban fantasy dal sapore decisamente “animangoso”, dai personaggi con divise alla marinara e capelli variopinti, alle ambientazioni nipponiche.
I temi trattati sono mano a mano più complessi, si passa con gradualità da un inizio in cui le eroine della storia devono salvare la città dai fantasmi e trovare il Santo Gral a questa parte centrale più elaborata e… apocalittica.
Per quanto mi riguarda, la qualità è in continuo crescendo.

Questo ebook, quarto dell’esalogia, è decisamente un importante punto di passaggio.
Segna la fine di ciò che potevamo aspettarci dalla trama, fine drammatica iniziata già nello scorso volume, e l’inizio di quello che fino ad ora è stato soprattutto il retroscena, lo sfondo misterioso con le sue metafore di derivazione esoterica.
L’autrice ha studiato nei dettagli tale retroscena, ma non solo: ciò che apprezzo più di questa saga è il continuo miscelarsi di alto e basso, manga con filosofia, fatine con personaggi biblici.
Come sempre, consiglio di iniziare questa saga a tutti gli amanti del non convenzionale e dell’originalità, a chi legge i manga e ama il Giappone, a chi ha voglia di “evadere” con qualcosa di diverso dal solito.
Se invece già avete iniziato l’esalogia, beh… dubito che stiate aspettando il mio consiglio per andare avanti.

Noemi Gastaldi

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...