Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

domenica 17 luglio 2016

Recensione "Sarò come mi vuoi" di Greta Simeone

Ciao Rumors! Un'altra recensione della nostra Marianna De Pilla, che ci parlerà  del libro  di Greta Simeone, " Sarò come mi vuoi". In più fine recensione potrete leggere l'intervista all'autrice
Titolo: Sarò come mi vuoi
Autrice: Greta Simeone
Editore: Corbaccio
Genere: Romance
Prezzo ebook: 6,99 - Cop. rigida 13,90
Amazon

CI SI PUO' INNAMORARE PER GIOCO?
La vita di Gina va a rotoli: non ha un uomo, non ha un lavoro, non ha neppure più speranze. Fa colloqui a ripetizione, convinta che non l’assumerà nessuno. Una sera però arriva, a sorpresa, una telefonata. A chiamarla è Paolo, socio in una catena di sexy shop, che cerca una venditrice a domicilio di sex toy. Dovrà rifarsi il look, acquisire le giuste competenze, seguire tutte le sue indicazioni: è disponibile? Gina accetta con riluttanza l’unica proposta ricevuta. Inaspettatamente le si aprirà un mondo nuovo: sotto la guida di Paolo imparerà molto su se stessa e sulle sue capacità. Troverà l’amore, perderà le sue inibizioni. Fino a quando ogni sua certezza non sarà di nuovo spazzata via da una terribile scoperta.


Si pensa sempre che la vita cambi per eventi epocali. Un lutto, un grande amore, la fine di un grande amore, una lotteria da dieci milioni di euro. Invece a volte basta una parola, uno sguardo, una risata gentile, una minima delusione o il riaccendersi, da qualche parte di una speranza residua per far slittare ogni cosa intorno a noi. Da quel momento in poi, è come entrare in cucina e scoprire che, nottetempo, i folletti del focolare hanno spostato tazze colorate e bicchieri di vetro, posate di acciaio e piatti sbeccati. Sono ancora lì, tutti quanti, ma non proprio dove li avevamo lasciati. E, per quanto ci si affanni a far finta di nulla, non sarà mai più come prima. Mai più.
La storia di Gina Tocco è una storia di cambiamento. Mutare non è affatto semplice, ma talvolta è uno strappo necessario, un cerotto doloroso da rimuovere. Greta Simeone ha creato un personaggio nuovo nel panorama delle eroine italiane: GENA, una variazione genetica delle cromosomiche protagoniste di My fair lady e Pretty Woman. Una donna che ha tutto da imparare e che allo stesso tempo ha bisogno di un principe che scali la torre e salvi la principessa. Una donna che si confronta con un’altra se stessa sconosciuta ma più risoluta, disinibita e sorprendente.
E nulla di tutto ciò non sarebbe accaduto se non avesse perso il lavoro. La ricerca spasmodica di un nuovo impiego la condurrà da Paolo Carli, proprietario insieme a Giovanni Zamberletti di “Tuttigusti”, un sexy shop, un settore vendite che non conosce recessione. Paolo, il tombeur de femmes della situazione, per una ragione che scoprirete solo leggendo, sarà il suo mecenate, dal brutto anatroccolo tirerà fuori un cigno meraviglioso, del quale forse non sarà proprio indifferente…
E come ogni storia che si rispetti, e che abbia un taglio “favolistico” non poteva mancare in questa straordinaria fiaba moderna, il grillo parlante, ovvero nel caso di specie la Patty, l’indimenticabile e curvy Patty, colei che semina pillole di saggezza dall’inizio alla fine del romanzo, la amica fedele di Gina, che le sta sempre affianco e che la sprona al rivoluzionario cambiamento; colei che meglio si destreggia nella vita, perché conosce bene il libretto delle istruzioni: sa quando accelerare e quando parcheggiare, a differenza di Gina che tende ad usare troppo il freno a mano e a rovinare così il motore. E soprattutto conosce gli uomini.

Ad ogni modo, immaginatevi una donna riccio che si apre al mondo dei sexy toys e che per poter fare la venditrice porta porta, deve sperimentare i prodotti. Immaginate una donna arrugginita e un dongiovanni da strapazzo. Aggiungete l’ironia di Patty, il senso di protezione della collega Silvana e una gattamorta, e ne verrà fuori una commedia brillante che merita tutto il vostro plauso.
Ho adorato questo romanzo, scritto in terza persona, in una maniera fluida e talvolta forbita. Positivo il mio giudizio sull’introspezione dei personaggi, tra l’atro perfettamente caratterizzati. Gli eventi narrati, hanno poi una marcia in più grazie al taglio ironico impressogli dall’autrice. I miei personali complimenti, vanno proprio a lei, Greta Simeone, per questo esordio degno di nota.
Ringrazio Corbaccio Editore e Valentina Trevisi per avermi permesso di leggero questo meraviglioso romanzo e intervistare l’autrice. A lei la parola, Rumors!
INTERVISTA ALL'AUTRICE:


1)Greta, da dove nasce l'idea di questo romanzo...chi è la tua musa?
Un’amica mi ha telefonato, chiedendomi se l’avrei accompagnata volentieri a un incontro della Valigetta Rossa. Ma certo, le ho detto, solo che non so cosa sia! Appena me l’ha spiegato, l’idea di questa storia ha iniziato subito a frullarmi in testa. Però, essendo io pigra, è rimasta lì, fino a quando non ho iniziato una storia con un uomo che abita lontano. Ci scrivevamo molto, e ho iniziato a spedirgli un capitolo per volta, perché gli piaceva leggermi, e ne parlavamo insieme.

2)Gina o Gena, se preferisci, un cambiamento necessario...perché?
Perché è una donna molto infelice. E perché non si sentiva bene nella sua pelle, da tanto tanto tempo. Solo che gli esseri umani sono animali abitudinari e serve sempre una motivazione forte per spingerli a una rivoluzione. In questo caso, Gina non aveva più niente da perdere.

3)Celentano e Claudia Mori cantavano: " Chi non lavora non fa l'amore"... Paolo, protagonista maschile di " Sarò come tu mi vuoi" belloccio e allergico ai sentimenti, invece è un gran lavoratore e amante! È lui l'uomo dei tuoi sogni o solo un altro "animale abitudinario"?
Paolo è un altro animale abitudinario: tutti i personaggi si portano dietro una corazza. Così anche Paolo si nasconde dietro la totale efficienza e la bella vita per dimenticare un dolore profondo, che ha radici nella sua infanzia.

4)Adoro Patty, mi sembra un po' il grillo parlante della storia. Per caso, Patty, è la vocina della tua coscienza?
Potrebbe. La Patty è una che sa divertirsi: io inizio così e poi finisco sempre per prendere le cose sul serio. E mi schianto contro i muri.

5)Greta, allora, ne vogliamo parlare dell'ossitocina?
Parliamone: ho una gran passione per le neuroscienze. Trovo il funzionamento del corpo e del cervello mondi affascinanti. Tante volte pensiamo di agire per nostra scelta consapevole e invece è risultato di una combinazione chimica incontrollabile.

6)Sarò come tu mi vuoi, è un romanzo piacevole e scorrevole. Tuttavia ti chiedo: dalla sinossi mi aspettavo molte più scene ironiche della venditrice porta a porta di sexy toys che spiega alle sue clienti modalità e usi. Situazioni imbarazzanti ed esilaranti, insomma. Perché invece hai preferito tralasciare questo aspetto e dare un tocco più romantico alla narrazione?
Sai quando gli scrittori dicono che i personaggi hanno vita propria? È vero. La storia ha preso questa direzione in modo naturale.

7)Dicono di te, che non credi più nell'amore ma ti piace raccontarlo col lieto fine. Hai incontrato gli alieni, o per caso, come me e tante altre, ti sei scontrata con frasi del tipo: "ti amo troppo, perciò ti lascio, per il tuo bene"... "Non sei tu sono io il problema"... " meriti di più, sei troppo per me!"...ecc.?
Ho proprio la calamita per le carogne. Se dovessi scrivere un’autobiografia sentimentale, la pubblicherebbe una collana di fantascienza. Comunque i miei tendono a sparire: ti chiamo dopo, e non li senti più per quindici anni.

8)Le tue passioni per Candy crush e Frank Sinatra come le concili?
Non pensavo fossero inconciliabili. Amo molto la musica e il cinema di quegli anni, gli uomini in smoking, le donne in lungo, gli amori che nascevano ballando cheek to cheek, guardandosi negli occhi …
Candy Crush è esclusivamente un passatempo a portata di mano, quando stai tante ore a lavorare al pc.

9)Una scrittrice è ovviamente una lettrice. Cosa ti piace leggere e cosa assolutamente no?
Preferisco i gialli, fin da bambina, e i saggi sul cervello. Per il resto, tendo a essere onnivora, tutto dipende da come un libro è scritto, non da cosa tratta. 

10)Cosa nasconde il tuo pc: un altro romanzo, bollette da pagare, la versione aggiornata di Candy Crush...what else?
Dovendo pagare un mutuo, direi tutto il lavoro che riesce a starci.

11)Nel romanzo ci hai regalato numerose perle. Regalane una ai lettori del blog.
Non saprei, su due piedi. Però nel sito del libro gretasimeonebooks.wix.com/gretasimeone ci sono tanti contenuti extra legati ai personaggi di Sarò come mi vuoi. 

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...