Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

mercoledì 13 luglio 2016

Recensione "Looking for Naomi" di Mattia Lattanzi

Ciao a tutti.Oggi Vittorio ci parla di Looking for Naomi di Mattia Lattanzi edito 13Lab
Titolo: Looking for Naomi
Autore: Mattia Lattanzi
Editore: 13 Lab
Genere:
Prezzo cartaceo: eur 14,00
Amazon

Una telefonata annuncia la realizzazione di un sogno: un importante produttore statunitense contatta il protagonista per realizzare una trasposizione cinematografica di un suo romanzo horror. Mattia è al settimo cielo, stenta a credere che sia successo proprio a lui. Purtroppo, una volta firmato il contratto, gli eventi precipitano inspiegabilmente. Un misterioso virus colpisce la popolazione, decimandola, e i morti iniziano a camminare per le strade, affamati di carne umana. Mattia e i suoi amici si renderanno ben presto conto che l'unico modo che hanno per tentare di salvare l'umanità, è trovando Naomi, la ragazza che con il suo sangue "speciale" potrà sconfiggere il virus. Un'avventura ricca di colpi di scena e incontri assurdi, con tanto sesso e una buona dose di humour. Ce la faranno Mattia e i suoi amici a raggiungere Naomi senza essere sbranati dagli zombie?

Ci sono momenti nella nostra vita in cui sentiamo il bisogno di guardarci davanti allo specchio cercando di capire chi sia esattamente la persona riflessa. E poi ci sono altri momenti in cui avverti la necessità e l’urgenza di fare i conti con il tuo passato mettendo in fila amici, nemici e amanti.
L’esempio illustre di come sia possibile svuotare con bravura gli scheletri dal proprio armadio e togliersi qualche sassolino dalla scarpa è sicuramente Dante Alighieri. Il Sommo Poeta scrivendo la Divina Commedia ha consegnato al mondo un’opera letteraria immortale e nello stesso tempo in maniera più prosaica si è toto più di uno sfizio.
Secoli dopo, un altro toscano ha scelto di scrivere la sua personale versione della Divina Commedia. Parliamo di Mattia Lattanzi che a differenza  del Sommo Poeta, non scende i vari gironi infernali, bensì è chiamato a combattere a Firenze contro uninvasione di feroci zombi.
Dante ha avuto come guida il poeta Virgilio, Mattia ha invece la sua amata e carina coniglietta Camilla.
Avevo letto qualche mese fa il primo romanzo di Mattia “Oltre l’Apocalisse” giudicandolo interessante, ben scritto e sicuramente godibile per gli amanti del genere apocalittico.
“Looking for Naomi” è come dicevouna via di mezzo tra l’Inferno di dantesca memoria e una sorta di confessione senza censura della vita personale dell’autore.
Volendo dare al romanzo una catalogazione letteraria, esso si presenta come un particolare meta sequel di “Oltre l’Apocalisse” in cui l’autore decide di scendere in campo personalmente diventando protagonista della storia stessa insieme ai suoi più cari amici.
Il lettore assiste nel corso della lettura a diversi cambiamenti di generi passando dalla commedia al romance piuttosto spinto. Mattia è determinato a esporre al lettore il suo ironico e dissacrante e nello stesso tempo feroce punto di vista sulla società fiorentina e italiana e sulla decadenza morale e politica del nostro Paese.
Mattia conduce il lettore nella conoscenza delle sue tante ex fidanzate con cui spesso ha avuto una burrascosa fine di rapporto e come sia piuttosto disinibito e voglioso nel trovare sempre donne disponibili a fugaci e intensi incontri sessuali.
Quello che leggiamo, assicura l’autore, è in gran parte vero e autentico tratto dalla sua vita, ma ciò che in vero incuriosisce e diverte di più è osservare come il protagonista Mattia e i suoi amici affrontino l’improvvisa e inaspettata Apocalisse alternando momenti di dramma a scene degne dei film del tipo”Amici Miei” di Monicelli.
Il libro si legge con facilità e leggerezza a grazie a uno stile diretto, semplice, e fluido catturando il lettore alla lettura fino alla fine del romanzo.
Da lettore diversamente bigotto avrei evitato di scrivere alcune scene di sesso esplicito non aggiungendo nulla alla brillantezza e incisività del testo, anzi in alcuni casi appesantendolo e banalizzandolo.
“Looking for Naomi” è una lettura fresca, interessante che sicuramente può essere considerata adatta per questa calda stagione e vi darà l’opportunità di conoscere il talento e la creatività di Mattia Lattanzi.

Vittorio.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...