Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

lunedì 6 giugno 2016

Recensione "Toy Boy" di Emanuela Torri

Ciao Rumors. Stasera Tiziana Matarrese ci parla di una divertentissima commedia rosa intitolata Toy Boy di Emanuela Torri
Titolo:TOY BOY
Autrice: Emanuela Torri
Editore: VandA ePublishing
Genere: Romance
Amazon

Cosa succede quando il capo di un’importante rete televisiva ti affibbia il suo figlioccio come nuovo aiuto? Gaia Altieri, assistente di studio presso la TVT, ha 32 anni ed è appena stata nominata responsabile dello show del sabato sera. Nel suo piccolo mondo perfetto tutto sembra andare per il meglio, ma il destino scompiglia le carte. Lorenzo è bello, dolce, intrigante e determinato a conquistare il suo cuore, però ha nove anni meno di lei e questo per Gaia è un ostacolo insormontabile…

Cari Rumors,
mettetevi comodi. Rilassatevi e armatevi di patatine, pop-corn e coca-cola, magari anche di una birretta. Ora accendete il televisore, puntate il telecomando e guardate con me una bellissima commedia romantica american style. Una di quelle che rallegrano la giornata con quattro sane risate e che fa sospirare e intenerire. Ah e non dimenticate i Kleenex, perché riderete così tanto che alla fine avrete le lacrime agli occhi, oltre che gli addominali dolenti per le tante risate!!!
Il titolo della commedia che va in onda è TOY BOY.
Siete pronti?
Vi presento Gaia Altieri, siciliana, trentadue anni, bella, simpatica, lavoratrice indefessa presso una delle più importanti reti televisive di Milano. Impiegata come assistente di studio, il lavoro è la cosa più importante della sua vita oltre alla sua famiglia acquisita: tre amici squinternati Riccardo, Martina e Germana con cui condivide uscite, lavoro, cene, problemi sentimentali, confessioni sessuali, insomma qualsiasi cosa, basta che insieme si faccia baldoria.
Tutto fila liscio, fino a quando il direttore di rete affida alla nostra Gaia un nuovo programma televisivo di punta del sabato sera: “THUNDERBOLT”. Gaia finalmente sprizza gioia da tutti i pori, perché ha lavorato sodo e se lo merita. Ma insieme alla bella notizia arriva anche quella brutta. Il suo
affidato assistente personale viene licenziato perché beccato in flagrante con una delle ragazze della ginnastica mattutina. Le viene quindi proposto un nuovo candidato, che altri non è che il figlio della compagna del direttore di rete: Lorenzo.  Ventitré anni, neolaureato, Lorenzo non sa ancora quale strada intraprendere nella vita e pensa che questo nuovo lavoro lo possa indirizzare verso la strada giusta.
Gaia, dopo un primo momento di sgomento a causa del licenziamento del suo assistente, è talmente carica per il nuovo progetto che non riesce a contenere la felicità per la nuova sfida che dovrà affrontare, fino a quando non le presentano il nuovo assistente. Assistente che naturalmente è sottinteso che lei dovrà accettare per forza. Lui infatti è un “Raccomandato”.
Ma cosa accade quando Gaia lo incontra? Lascio che sia lei a raccontarvelo:
È bellissimo. Sarà alto un metro e ottanta. I suoi occhi neri mi guardano insolenti. Non c’è discontinuità tra iride e pupilla, quegli occhi sono pece e sesso allo stato puro.
Houston, abbiamo un problema.
Devo riprendermi. Inizia a camminare verso di me.
Houston, sempre lo stesso problema, qualcuno mi risponda! 
È dannatamente sexy. Devo riprendermi, e gli indico il cartello di divieto per nascondere il mio rossore e la mia palese agitazione. Mi sorride, spegne la sigaretta e mi si avvicina.
Houston, ho capito, faccio da sola.
Ginocchia che tremano. Surriscaldamento totale da far scongelare un intero polo artico. Ecco cosa Gaia sente alla sua vista. Ma non può cedere. Il suo nuovo incarico è troppo importante. Lorenzo ha nove anni di meno e lei, quel sorrisetto sexy, lo deve assolutamente dimenticare.
Ma non sempre le cose vanno come dovrebbero andare, e nemmeno il conforto degli amici fidati l’aiuteranno a riprendersi. Lorenzo non solo si rivelerà efficiente e serio nel lavoro, ma piano piano con attenzioni, giri in moto, e pic-nic romantici farà breccia nel suo cuore. Gaia si ritroverà ad affrontare vecchi problemi del passato. Lei è una donna determinata, testarda e impulsiva. Ha lasciato la sua isola nativa di Lampedusa per fuggire da situazioni in cui veniva giudicata e additata. Si è ricostruita una nuova vita forte e indipendente, e quei nove anni di differenza di età che ha con Lorenzo, le riportano a galla vecchie insicurezze.
Ma è anche una donna molto fortunata. Chi non apprezzerebbe un uomo giovane bello e magari anche tatuato e con i piercing?  Ma è chiaro che non sempre il cuore ha un filo diretto con la mente. A volte la ragione deve combattere contro gli stereotipi della società. Accettare di vivere una relazione con un uomo di nove anni più giovane, significa abbattere tutte quelle che sono le credenze che ci hanno inculcato, non ultimo il fatto di accettarsi come donna matura, in grado di riuscire a soddisfare sempre un uomo, la cui differenza di età a lungo andare potrebbe essere un problema.

Un romanzo frizzante, energico e positivo. Si arriva alla fine che vorresti schiacciare il tasto del Rewind per rivedere le scene, perché tutte contengono frasi esilaranti e condite con una tale dolcezza e tenerezza che ci si ritrova spesso con gli occhi a cuoricino. Bravissima Emanuela Torri che, con uno stile narrativo semplice e fluido, non si è risparmiata nessuna battuta ironica, tanto che vi consiglio la lettura in posti isolati o con accanto solo persone di vostra conoscenza, perché si continua a ridere da soli. Avevo già avuto modo di leggere questo romanzo nella sua versione self, ma questa nuova rivisitazione ha aggiunto più fluidità e verve alla storia. Unico neo, avrei preferito che la Torri osasse un pochino di più e mettesse un po’ più di pepe nelle scene hot, perché penso che avrebbe dato un tocco più accattivante al romanzo, ma chissà, forse la Torri a questo ci ha già pensato, magari per il prossimo romanzo.
Preparatevi quindi quest’estate a leggere TOY BOY, magari sotto l’ombrellone, fantasticando perché no, sul fusto che vi passerà accanto, perché la Torri vi suggerirà come sognare ad occhi aperti…!
Tiziana 

2 commenti:

Ophelie ha detto...

L'ho preso l'altro giorno! Sono contenta che ti sia piaciuto, ero incuriosita dalla trama e la tua recensione mi fa ben sperare ;)

Tiziana Matarrese ha detto...

Un romanzo che consiglio a tutti divertente e tenero. Una penna quella della Torri che non lascia dubbi ...puro divertimento!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...