Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

mercoledì 25 maggio 2016

Recensione "Riscatto" di Sagara Lux

Sera Rumors! Stasera doppia recensione. Jenny e Martina, hanno letto e recensito per noi Riscatto di Sagara Lux. Il terzo capitolo di LA SERIE BROKEN SOULS.

Blitz Release Sagara LuxCover Sagara Lux



Titolo: Riscatto

Autore: Sagara Lux

Editore: Selfpublishing

Pagine: 310 (versione cartacea)
Data di pubblicazione: 23 Maggio 2016
Genere: Dark-romance/Romantic-suspense
Prezzo eBook: € 2,99 (gratis con KU)
Prezzo cartaceo: € 9,88

TRAMA



Alcuni segreti feriscono più dei coltelli.
Convivere con la consapevolezza di avere tradito il proprio cuore non è semplice per Iryna, così come non lo è stato vivere nella menzogna negli ultimi due anni.
Quello che tutti credono è falso. Non è morta. Non ha dimenticato quello che ha fatto. E non ha dimenticato lui.

Ogni scelta ha delle conseguenze.
Prigioniero di un pericoloso gioco di potere, schiavo dell’ambizione che ha dominato tutta la sua vita, Genz non ha tempo di pensare al passato che ha seppellito in un angolo della propria memoria; almeno finché non rivede lei.

Certi sentimenti non ti lasciano tregua, né alternativa.
Entrambi feriti, entrambi orgogliosi, Genz e Iryna si troveranno ancora una volta uno di fronte all’altro.
Mettere da parte il passato e riscattare se stessi non sarà affatto semplice, soprattutto perché Iryna non è stata l’unica ad avere nascosto un segreto negli ultimi anni.

amazon goodreads

goodreads

BOOKTRAILER

ESTRATTO


Sul fondo della stanza, in corrispondenza della sedia su cui adagiavo i vestiti, c’era qualcuno. La luce rossa della sigaretta che stava fumando si accendeva ogni volta che aspirava, per poi sciogliersi insieme al suo respiro.
Era buio. Non mi era possibile vederlo. In fondo a me stessa, però, sapevo perfettamente di chi si trattava. Il brivido che mi correva lungo la schiena fino ad addensarsi nel ventre era un misto di fuoco e paura. Nella mia vita avevo incontrato un uomo soltanto capace di suscitarmi insieme i sentimenti più contrastanti.
«Iryna…»
Sussultai. Era da così tanto tempo che non lo sentivo chiamarmi per nome. Lo faceva soltanto quando era arrabbiato o quando desiderava che lo ascoltassi con attenzione. La verità mi trafisse come una lama affilata. Non mi aveva perdonato. Se lo avesse fatto mi avrebbe chiamato in una maniera ben diversa.
Mia pace.
Due anni e mezzo erano scivolati via veloci, senza un perchè. Eravamo cambiati entrambi, eppure avevo la sensazione che quello che c’era tra di noi fosse rimasto inalterato. Tremai, vinta dal desiderio di sentire le sue mani afferrarmi e stringermi come aveva fatto innumerevoli notti. Lui, però, non lo fece. Non mi toccò. Non mi baciò. Non mi guardò. Aspirò ancora la sigaretta, come se avesse bisogno di farlo per non avventarsi su di me e distruggermi.
Sarebbe stato facile.
Gli sarebbe bastata una parola soltanto.
Il cuore prese a battermi rapido in petto. Il suo odore, il rumore del suo respiro, il modo in cui la luce che filtrava dalle persiane metteva in risalto i segni che l’acido gli aveva lasciato addosso… Era tutto più vivido, più reale. E più pericoloso.
«Guardami, Iryna. Che cos'e cambiato?»
«Tutto.»
Niente.
Un sorriso crudele gli incurvò le labbra.
«Bugiarda.»
La luce della sigaretta bruciò la notte e i pensieri. C’era qualcosa che non andava. Era come se si stesse forzando a restare distante da me, e non era da lui.
«Perché non riesci a toccarmi?»
Vidi qualcosa di impercettibile adombrargli lo sguardo. Ebbi la sensazione che, nonostante il contegno che mostrava, dentro di sé stesse ribollendo di una miriade di sensazioni contrastanti. Era questo a bloccarlo; il fatto che temesse di non potersi controllare. Con me non doveva. Con me poteva essere se stesso.
Inspirò a fondo prima di tornare a guardarmi.
«Il punto non è cosa riesco o non riesco a fare. Il punto è quello che voglio fare.»
Coprii la distanza che ci separava. Mi avvicinai fino a trovarmi a un soffio dalle sue labbra. E a quel punto mi giocai il tutto per tutto, tentandolo in tutti i modi che conoscevo. Con gli occhi. Con il corpo. Con il cuore.
«E cosa vuoi?»


TEASER

Teaser1

Teaser2

GIVEAWEY

LA SERIE BROKEN SOULS

#1 Di carne e di piombo (23 settembre 2015)
#2 Inganno (23 dicembre 2015)
#3 Riscatto (23 maggio 2016)
#4 Vendetta (inedito)


L'AUTORE

Sagara Lux

Sagara Lux crede nelle seconde occasioni, benché la vita non gliene abbia mai concesse.
Non ama parlare di sé, ma ama scrivere e dare a vita a personaggi capaci di colpire stomaco e cuore insieme.
Se volete, potete trovarla qui.


Pagina Facebook | Gruppo Chiuso | Amazon | Goodreads | Google+ | Youtube

A chi nel bene e nel male ha il coraggio di scegliere

Ciao Rumors, eccomi qui a parlarvi dell'attesissimo libro di Sagara Lux Riscatto. Io, come molte lettrici, stavo attendendo il seguito di Inganno da mesi e quando mi sono ritrovata il romanzo tra le mani è stata un'emozione unica. Devo dire che avevo riposto molte aspettative in questo libro e per fortuna non sono stata delusa.
“Volevo te. Cercavo te. Sognavo te.”
In Riscatto ci ritroviamo due anni e mezzo dopo la fine di Inganno. La situazione è completamente diversa da come l'avevamo lasciata. Iryna pur avendo cominciato una nuova vita non riesce a dimenticare Genz. Trascorre i giorni vivendo una vita a metà tra la paura e la speranza che il passato torni a riprenderla.
Genz d'altro canto è pieno di nemici che vogliono ucciderlo ed è sempre convinto che Iryna sia morta e questo lo spingerà a combattere per la vita perchè non è pronto a condividere l'inferno con lei. L'amore l'ha ingannato, rendendolo debole.
Ma prima o poi la verità verrà a galla. E cosa succederà quando Genz scoprirà che la tanto amata-odiata Iryna è sempre viva? La sua ricomparsa cambierà le carte in tavola? E se questi anni di lontananza li hanno resi due persone diverse? Genz riuscirà a perdonare il suo tradimento?
“Erano tante le colpe di cui si era macchiata, eppure se chiudevo gli occhi l’unica cosa che riuscivo a ricordare era il modo in cui le sue labbra piene si piegavano per articolare il mio nome e la sensazione di quiete profonda che avevo provato ciascuna delle notti in cui le avevo dormito accanto. Uno splendido inganno.”
Se già avevo amato Genz in Inganno, in questo libro mi sono innamorata ancora di più di lui. Un uomo di potere, duro all'apparenza, ma che dentro di se nasconde molte debolezze e fragilità. Per lui la fiducia è tutto. Chi tradisce una volta, tradisce sempre.
“Volevo che sapesse che non era niente e che capisse che era tutto. Volevo sentirla gridare, chiedere perdono per avermi tradito, ma prima ancora di questo volevo amarla.”
Iryna è un donna con le palle. Amo i personaggi femminili così. Non ha paura di nulla ed è disposta a combattere e affrontare i pericoli pur di inseguire l'amore.
Non si fa mettere i piedi in testa da nessuno. Fa valere le proprie idee e si fa rispettare. Ed è questo che mi piace più di lei. Iryna riesce a vedere Genz per quello che è. È l'unica che sia riuscita ad abbattere il muro che lui ha costruito intorno a se e che si è insinuata sempre di più dentro lui.
«Te lo giuro: se avessi avuto una scelta diversa, una qualsiasi, non ti avrei mai tradito.» «Le scelte si creano»
Sono stata percorsa da brividi quando Genz e Iryna si sono ritrovati faccia a faccia. Il mio cuore batteva all'impazzata e i sentimenti e le emozioni che ne sono scaturiti erano ai massimi livelli.
Anche se il loro non è un legame ordinario, è bellissimo il filo che li lega. Lui vive in bilico tra amarla e odiarla per averlo ingannato. Lei invece resta al suo fianco per riconquistare la sua fiducia quando dovrebbe solo fuggire.
“«Guardami, Iryna. Che cos'e cambiato?» «Tutto.» Niente.”
Queste pagine mi hanno emozionato dalla prima fino all'ultima riga. Starete con il fiato sospeso fino all'ultimo capitolo. I colpi di scena sono assicurati. Durante la lettura ho provato rabbia, tensione, tristezza, dolore ma anche amore. Si perché anche in un dark romance possiamo avere gli occhi a cuoricino. Ci sono state delle scene che mi hanno toccato nel profondo dell'anima.
Amo il modo di scrivere di Sagara. Lei fa comunicare i personaggi tramite gli sguardi, riuscendo a dire tutto quello che c'è da sapere senza bisogno di usare le parole. Ti ritrovi dentro il romanzo e ti sembra di essere lì insieme ai personaggi, a vivere in prima persona le varie vicende.
Il suo modo di scrivere, elegante e raffinato, si insinua dentro di te e ti fa provare emozioni uniche.
È la prima volta che leggo un libro con cinque Pov: Iryna, Genz, Jesus, Caterina, Ivar. Sono rimasta sconvolta dall'abilità di questa scrittrice di incastrare perfettamente le vite di questi personaggi con la storia. Devo dire che oltre a permettermi di entrare nel pieno delle vicende, mi ha permesso anche di conoscere meglio i personaggi secondari della storia e di comprendere meglio cosa li spinge ad assumere certi comportamenti e a fare certe scelte.
“«Esistono diverse cicatrici. Quelle nel corpo ci rendono più forti. Quelle della mente ci tormentano. Ma le più terribili sono quelle che ci rimangono nel cuore. Dentro. Nel profondo.»”
Per chi ha amato Inganno sono sicura che non rimarrà delusa dal seguito della storia dei nostri amati Genz e Iryna.
Questo è un libro che riesce a portarti in un mondo lontano dal nostro, fatto di tradimento, inganno e fiducia.
Sarà impossibile staccarsi dalla lettura, il vostro cuore sarà pieno di ansia, paura, emozione e passione.
In questo libro però c'è anche tanto dolore, situazioni crude e verità nascoste. Ma ricordate, non tutto è come sembra.
“Lei era mia. La mia donna. La mia anima. La mia pace.”
Xoxo Martina
********************************

Per scrivere questa recensione ho dovuto prendermi un paio di giorni e metabolizzare gli eventi, perché Sagara butta in pentola così tanti ingredienti che spesso, durante la lettura, mi sono ritrovata senza fiato. Una delle principali doti della scrittrice è quella di non annoiare mai, non ci sono capitoli di passaggio, ogni pagina è ricca e piena di emozioni diverse.
Ritroviamo subito la nostra Irina; sono passati due anni e mezzo e lei si nasconde – non troppo bene – nella città del suo Genz.
Il suo amore, il suo carnefice.
Le cose sono cambiate, l’uomo che ama è dietro le sbarre ed è svuotato. Non sta più vivendo… il suo è un sopravvivere, tira avanti giorno dopo giorno non smettendo mai di pensare a ciò che ha perso.
E quando Iryna va a fargli visita in carcere riscocca la scintilla: odio, amore, passione, tradimento. Tutto mescolato in un mix micidiale. 
Rivederla risveglia in lui non solo la voglia prepotente di riprendersi la sua vita, ma anche di punirla per quello che lei ha fatto.
Genz è in guerra aperta con il suocero, ed è arrivato il momento di chiudere tutti i conti. A pagarne un peso altissimo è Jesus, che pagherà un prezzo altissimo per una vendetta più ampia, per uno scopo più grande.
Il libro girerà intorno alla vendetta, alla voglia di rivincita, al bisogno viscerale di avere la meglio. Ma per me, l’unico vincitore è l’amore. Non quello convenzionale che conosciamo noi, ma quello che solo una donna come Irina può provare. Un amore che va oltre a tutto quello che c’è di sbagliato nel loro mondo. Un amore capace di ripulire anche la più scura delle anime.
Un amore in grado di perdonare.
I pov sono alternati, e non leggeremo solo il punto di vista di Iryna e Genz, ma anche quelli di Jesus, Caterina e di una persona di cui non voglio svelare l’identità. Posso però dirvi che è un elemento che arricchisce la trama, e il suo personaggio mi ha davvero colpita: pensavo una cosa e invece… BOOM… era tutt’altro.

Ammetto che leggere questo romanzo mi ha un po’ destabilizzata, mi sono trovata spesso a condividere la lettura con la mia amica ansia. Ma è stato un viaggio davvero intenso, e ringrazio Sagara per avermi regalato un altro capitolo meraviglioso. Sono completamente in armonia con la scrittura dell’autrice, adoro che non abbia mai allungato il brodo con scene o capitoli inutili.
Non posso che consigliare a tutte di tuffarvi in quest’avventura che merita di essere letta.
Iryna e Genz sono due personaggi che porterò nel cuore. 

Jenny.

1 commento:

Patrizia Piras ha detto...

Bellissima recensione la penso come voi!!! Sagara Lux scrive veramente bene!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...