Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

domenica 6 marzo 2016

Recensione "Perfect: La perfezione di un attimo" di Alison G. Bailey

Ciao Rumors buona domenica. Oggi in anteprima, Carmen Bruni, ci parla di un attesissimo libro in uscita l'8 Marzo. Perfect: La perfezione di un attimo di Alison G. Bailey è un Young adults definito uno straordinario fenomeno del web, bestseller di Amazon. Commovente come Colpa delle stelle, sexy come After.
Titolo: Perfect: La perfezione di un attimo
Autrice: Alison G. Bailey
Editore: De Agostini
Genere: Young adults
Prezzo: Eur 6,99 in lancio promo a 1,99
Cartaceo: Eur 12,67
Amazon

Può la vera felicità durare più di un attimo?

È quello che si domanda Amanda, diciotto anni e una vita di insicurezze, quando decide di rifiutare con ostinazione l’amore di Noah. Noah che è il suo migliore amico, la sua anima gemella, il suo cavaliere dall’armatura scintillante. Amanda sa che Noah potrebbe renderla felice, immensamente felice, ma sa anche che tanta felicità potrebbe non durare. E perdere Noah le spezzerebbe il cuore. Ecco perché preferisce rinunciare a lui, e all’illusione di un momento, piuttosto che vivere con il rimpianto di averlo perso per sempre. Per molto tempo Amanda e Noah si rincorrono, soffocando la passione che li divora, gettandosi a capofitto in storie sbagliate e avventure di una notte. Ma quando un tragico evento sconvolge la vita di Amanda, le cose cambiano. Costretta a lottare con tutte le proprie forze per ricominciare, la ragazza capisce che al mondo non esiste dono più prezioso di ogni singolo istante in cui possiamo respirare, correre, ridere e… amare. E si rende conto di non avere più nemmeno un secondo da sprecare. Perché, a volte, un solo attimo di felicità vale più di una vita intera.
Spesse volte ci obblighiamo a respingere una persona che amiamo per timore di rovinare il rapporto che ci lega, non capendo che la premura di proteggerlo porta inevitabilmente a distruggerlo.
Amanda è giovane, frequenta il secondo anno di liceo quando inizia a notare che il bene che prova per il suo migliore amico Noah si sta trasformando in qualcosa di più. Basta che lui la sfiori o la guardi con i suoi grandi occhi azzurri e il cuore comincia a batterle veloce.
I due hanno un rapporto molto stretto e trascorrono la maggior parte del tempo insieme. E insieme affrontano tante fasi cruciali della loro crescita, l’adolescenza, le prime curiosità sull’altro sesso, l’inevitabile trasformazione del corpo che muta diventando adulto con tutte le conseguenze che si porta dietro.
L’amore che c’è tra di loro è palpabile, ma per quanto Noah lo accoglie e lo manifesta non appena ne ha l’occasione, Amanda lo rifiuta. Ha paura di rovinare l’amicizia e cerca di essere razionale per il bene di entrambi, ma inevitabilmente soffre. E fa soffrire anche Noah.
Quando ho letto la trama di questo libro me ne sono innamorata a prima vista. Ho sempre adorato le storie fra migliori amici, che si tratti di uno young adult conta poco, sono quelle prime emozioni che ognuno di noi ha provato ed è sempre bello ricordare.
I primi capitoli scorrono via in un soffio fra tira e molla, baci mancati e gelosie. Fai il tifo per loro, senti che qualcosa sta per succedere perché la storia è un continuo crescendo. Fino al 30% della lettura sono stata colpita da ogni emozione che colpiva Amanda, con la stessa intensità. Avevo i brividi. Capivo le sue paure, ogni sua insicurezza ed ero trepidante.
Tuttavia le mie aspettative non si sono avverate… Dal 30 % al 60% c’è una battuta d’arresto e il mio entusiasmo ha iniziato a scemare, insieme alla curiosità. È un susseguirsi di punto e a capo. Noah la vuole ma lei si rifiuta, litigano e non si parlano per settimane, poi quattro mesi, poi sei.  La storia non si evolve e i due protagonisti si allontanano sempre di più, allacciando rapporti con altre persone.
Al 70% sono stata tentata di chiudere l’ebook e non per la noia, ma per i drammi che sono stati inseriti. Ovviamente è un parere molto personale, ma sin dall’inizio, la storia è leggera, appunto adolescenziale, improntata soltanto sui due protagonisti, con poco contorno, perciò quella virata improvvisa mi ha spiazzata e non in modo positivo.
Non smettevo di chiedermi… Ma perché? Che sta succedendo? È uno scherzo?
Sono andata avanti mettendomi le mani sugli occhi e sbirciando le pagine fra le dita, perché avevo paura di quello che avrei letto. Quando ho visto uno spiraglio di luce sono ritornata all’attacco, ma nel giro di un paio di capitoli tutto precipita di nuovo inesorabilmente.
È stato sfiancante, lo ammetto. Per buona parte del libro ho odiato Amanda, le sue scelte e il modo orribile in cui fa soffrire Noah. Ecco… Naoh, lui è stato il vero protagonista secondo me. È stato il vero amico. Il vero innamorato. Sempre presente quando c’è bisogno di lui, disponibile, una spalla solida.
Se vi aspettate una lettura spensierata questo libro non fa per voi. Se invece amate i bruciori di stomaco e i drammi inaspettati e dolorosi che il destino ci regala, leggetelo e lo amerete.

5 commenti:

Gaia ha detto...

Aspettavo con ansia qualche recensione su questo libro!
La trama mi incuriosisce molto però non ho molta voglia di una lettura da Malox a tutto spiano! Ci penserò! :D

lucy honeychurch ha detto...

ma come si fà a parlare bene di questa roba? da chi sono pagate le blogger per trovare qualcosa di positivo in questa robaccia? é offensivo anche per i malati veri vedere ridicolizzata una cosa così devastante , come il cancro per vendere.ma che schifo .
robaccia e ancora robaccia dietro la scia di AFTER and co.
orrendo.

hamatou compaore ha detto...

Idola! La penso come te, ma come si fa???
Cioè è scritto male, gli argomenti trattati sono trattati male, col culo addirittura.
Il bello è che le scrittrici di questo schifo diventano famose e ricche, prima after, adesso questo.
Ma io boh, c'è gente che scrive mille volte meglio, ma non ha la stessa fama, ma io boh

Vero Ale ha detto...

Oddio, sono quasi in imbarazzo.
Io ho letto questo libro consigliato da tutti, ma il mio parere è praticamente opposto al tuo.
Trash, trash ovunque. Personaggi mal caratterizzati, una protagonista ODIOSA e idiota, clichè a iosa e il particolare del cancro aggiunto a casissimo alla fine... No, non mi è piaciuto per nulla!
Mah, sarò io che non sono riuscita ad apprezzarlo!
Nel frattempo se vuoi leggere maggiormente cosa non mi è piaciuto trovi la mia recensione qui.
Ciau!
Rainy

Lidia ha detto...

Non mi sembra che il parere di Carmen sia proprio positivo. Anzi, al contrario.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...