Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

martedì 5 gennaio 2016

Recensione "Sei solo mio" di Viviana Leo

Ciao Rumors. Stasera la nostra amica Fabiana Andreozzi, ci parla di un libro uscito in self  qualche mese fa e poi acquisito e uscito nella nuova versione da poche settimane con la Newton Compton. Sei solo mio  di Viviana Leo.
Titolo: Sei solo mio
Autore: Viviana Leo
Editore: Newton Compton
Genere: Contemporary Romance
Prezzo ebook: Eur 2,99
Prezzo Cartaceo: Eur 4,90

Trama: Lisa conosce Dante da una vita. Lui è il migliore amico di suo fratello ed è anche il ragazzo con cui giocava quando era solo una bambina. Ma Lisa ha un segreto: lo ama follemente, fin da allora, anche se non ha mai trovato il coraggio di confessarglielo. Dante, pugile dilettante che aspira a una carriera da professionista, sembra non ricambiare quei sentimenti, e continua a trattarla al pari di una sorella minore. Ma a volte la vita sa essere imprevedibile, mette di fronte a un bivio e costringe a scegliere. Lisa sarà capace di conquistare Dante? E lui, che sembra così deciso a non aprirsi all’amore, sarà disposto a lasciarsi conquistare?
Sei solo mio era uno dei pochi libri che non avevo avuto il piacere di leggere in versione self dell’autrice. Ho potuto leggerlo solo ora nella nuova veste Newton quindi non ho modo di fare paragoni fra le due versioni. So di per certo che questa proposta dalla Newton presenta un ampliamento significativo dovuto alla presenza del doppio punto di vista. Io non sono una fanatica appassionata di libri che presentano entrambe le campane, né pretendo che vengano per forza scritti, ma devo essere sincera questo libro senza il punto di vista di Dante avrebbe perso troppo, lasciando sfuggire la caratterizzazione di un personaggio che vive tormenti e dolori. 
Quindi geniale sicuramente l’idea di introdurlo nella nuova veste, in modo da permettere una miglior focalizzazione sul personaggio maschile che in pochissime righe è diventato uno dei miei preferiti. È il classico duro che nasconde, sotto sotto, un cuore tenero ma in grande difficoltà, in più è pure pugile… insomma cos’altro si può volere di più? Beata Lisa che ha avuto modo di crescergli accanto, anche se troppo ha dovuto penare per farsi guardare con occhi diversi da quelli di un’amicizia fraterna.
Io come al solito non mi addentro nella trama, non voglio spoilerarvi nulla perché il libro dovete gustarvelo sulla vostra pelle e viverlo pagina dopo pagina, ma voglio spiegarvi cos’è che mi è piaciuto e che mi ha tenuto inchiodata fino all’alba sulle pagine del Kindle.
Per cominciare una scrittura pulita che scivola senza sbavature e non è tanto scontata e facile da trovare in giro. E poi la storia. Quando la leggerete probabilmente vi sembrerà già vista, già sentita in fondo racconta l’amore ancestrale di una ragazza per il miglior amico di suo fratello… eppure come è raccontata vi farà immergere subito nella situazione, la toccherete con mano e vi sembrerà di essere proprio lì con i personaggi a vivere sulla vostra pelle questa tormentata storia d’amore. Vi sembrerà la vostra, o quella di qualcuno che avete conosciuto, perché Lisa e Dante sembrano reali, vivi, proprio come ci camminassero accanto con la loro storia. È una di quelle storie che ha il gusto dolce del possibile e per questo mi è entrata subito nel cuore, in mezzo a una marea di trame alquanto improbabili e assurde.
Io poi leggendo sono partita per la tangente, come al solito mi sono fatta un mio personalissimo film e ora voglio assolutamente una storia sul fratello di Lisa e su Alice. Quindi continuerò a tormentare l’autrice e la Newton, sperando di leggere quanto prima anche questa nuova storia.
Complimenti all’autrice, questo è il romanzo che ho più apprezzato fra tutti quelli che ha scritto finora.
È un libro che consiglio a tutte: non si può non amare il pugile Dante, non ci si può non immedesimare nelle pene d’amore di Lisa… si vola alla fine veloci e spediti e non vorresti mai leggere la parola fine.

Estratti
Era mio. Per una notte, per un’ora, anche solo per cinque minuti. Era solo mio.


"Ti dico solo: vivi la tua vita con gioia, prenditi tutto ciò che essa avrà da offrirti. E ridi. Ridi spesso, ridi fino a farti venire il mal di pancia, ridi fino alla lacrime, ridi fino a non poterne più. Solo così avrai la certezza di non aver sprecato neppure un giorno.... Cogli la tua occasione, qualunque sia."

2 commenti:

Tiziana Matarrese ha detto...

Questo Dante già mi piace non ho mai letto nulla di Viviana Leo questa mi sembra un'ottima occasione ......Bellissima recensione di Fabiana

lucia/lucy crisci/dale ha detto...

Io ho avuto il piacere di leggere la versione self più di tre o quattro volte......e dico solo che ogni volta che arrivavo alla fine scoppiavo a piangere♥
Ovviamente sarà mio il cartaceo e non vedo l'ora di leggere il punto di vista di Dante♥
Bellissima recensione♥♥♥♥♥

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...