Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

venerdì 27 novembre 2015

Rubrica Coffee&Books ospite l'autrice Veronica Scalmazzi

Ciao Rumors! Oggi per la rubrica Coffee&Books, sono felice di ospitare e intervistare una emergente bravissima, un’amica e una simpaticissima ragazza. Diamo il benvenuto a Veronica Scalmazzi su “Il rumore dei Libri”.
1) Per iniziare, che ne dici di parlarci un po’ di te.

Mi sto già vergognando ahahah... Che dire... ho 34 anni e sono una bresciana di nome e di fatto, sono una lettrice accanita e una sognatrice da sempre. Amo disegnare e scrivere. Odio la gente che si nasconde dietro la falsità, per questo spesso arrivo ad essere troppo schietta e non sempre questa cosa viene apprezzata. Ma va bene così. Diciamo che sono un po' complicata, a volte lunatica, dolce, sensibile e quando tengo ad una persona do tutto, ma se vengo tradita divento una iena :)

2) Com’è nata la tua grande passione per la scrittura?

È nata dal bisogno di sfogarmi, di tirare fuori un dolore che mi stava consumando piano piano. Avevo bisogno di metter nero su bianco la mia storia e urlare tutto quello che mi portavo dentro.

3) Sei autrice di quattro libri, l’ultimo della lunghissima lista è “LOST SOUL”, un Contemporary
Romance uscito da poco giorni. Ce ne vuoi parlare?

Lost Soul credo sia il romanzo che mi ha regalato più emozioni. Parla di speranza e sofferenza. È la storia di Ian e Hope, due persone legate dal destino e segnate dalla vita, con un passato tormentato e dove il dolore ne è il protagonista. Ma si sa che la vita riserva sempre qualcosa anche quando tutto sembra perduto e quello che succede in Lost Soul. L'amore diventerà la medicina per un'anima perduta e un cuore che vuole imparare a vivere davvero. 

4) Da dove è nata la scelta della storia e dei personaggi?

La storia di Ian e Hope è nata un po' per caso anche perchè legata al finale di “Il mio cuore ti appartiene” che inizialmente doveva essere diverso. Ma io sono una istintiva e mentre scrivevo il finale, all’improvviso, ho cambiato tutto in corsa e così è nato poi “Lost Soul”. Mi sono messa al pc e Ian e Hope si sono creati la loro storia e il loro legame. Mi è venuto tutto naturale... è stato come se le parole si scrivessero da sole.



5) Per sempre tu, è il tuo libro di esordio. Cos’è cambiato dalla prima pubblicazione?


È cambiato tutto. “Per sempre tu” ero io che mi liberavo di ciò che avevo vissuto, è stato uno sfogo, una sorta di diario non pensato e scritto di getto. Non mi importava di com'era strutturato, mi importava solo che mi aiutasse a tirare fuori tutto quello che mi soffocava. In “Cercami nel tuo cuore”, “Il mio cuore ti appartiene” e “Lost Soul”, è stato tutto più curato, anche se le emozioni che ci ho messo sono sempre venute naturali e istintive. La verità è che quello che metto nei miei romanzi mi appartiene, parlano di me in qualche modo.

6) Ci vuoi raccontare com’è nata la serie I Sospiri del Cuore?

È nata dalla voglia di ricominciare, di credere che dopo il dolore più straziante, come la perdita della persona che ami,, ci possa essere una seconda possibilità. Che la vita riservi un lieto fine sempre e comunque.

7) Torniamo a parlare un po’ di te. Hai qualche autore e libro preferito?

Ne ho tante, tantissime... Però ho quattro libri che quest'anno mi hanno completamente stregata e annientata. Dal super sospirone: “Volare fino alle stelle”, “Raccontami di un giorno perfetto”, “Due varianti di me” e... “So che ci sei”.

8) Cosa pensi dell’editoria italiana? Ti capita di leggere libri di esordienti? Che genere ti piace?

Io adoro le italiane, self e non. Anzi, credo che alcuni romanzi italiani siano molto più belli di quelli stranieri. Amo ogni genere, ultimamente mi sono pure avvicinata al fantasy.

9) Altri progetti? Qualcosa in uscita?

Tanti ahahah troppi :) Prima di tutto l'ultimo della serie I sospiri del cuore: la storia di Noah (se non la faccio qualcuno potrebbe uccidermi), poi vorrei scrivere di Alex, uno dei personaggi presenti in “Lost Soul”... e poi c'è una storia che potrebbe nascere in collaborazione con un'altra ragazza. Vedremo :)

10) Termino con un grazie di cuore per la tua disponibilità. Spero di leggere presto altro di te e di fare un’altra piacevole chiacchierata. In bocca al lupo per le nuove sfide e a presto.

Grazie a te e al tuo blog, e complimenti! E spero di non aver fatto qualche figuraccia ahahah

5 commenti:

Veronica Scalmazzi ha detto...

Oddioooo ahahah rileggerla mi fa un po' vergognare ahahah Grazie per lo spazio :*

Lidia ha detto...

Ma smettilaaa

Vanessa ha detto...

Veronica sei unica!!!brava, dolce e simpatica!!ti meriti il meglio!😘

Tiziana Matarrese ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Tiziana Matarrese ha detto...

Sono le 3 30 ed ho appena finito di leggere Lost Soul questo romanzo conferma ancora la tua bravura ed il tuo talento.....la forza di Ian di ricominciare da fiducia a tutti noi ........bravissima cara Veronica ed ora Noah sarà il coronamento dei miei desideri

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...