Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

domenica 15 novembre 2015

Recensione "Royle" di Naike Ror

Buonasera Rumors. Stasera vi parlo l'ultimo romanzo di Naike Ror intitolato Royle il primo di quattro libri della serie R.U.D.E.
Titolo: Royle
Autrice: Naike Ror
Editore: Self Publisching
Genere: Romantic Suspance
Prezzo Kindle: EUR 0,99
Disponibile anche in cartaceo.
Amazon

“È inquietante svegliarsi dopo quattro giorni di coma e rendersi conto di essere stata catapultata nove anni avanti nel tempo. Questo è ciò che accade a Daisy: nove anni di vita spariti nel nulla, gli amici più cari, i propri amatissimi genitori, la tranquilla vita di studente liceale. E persino Royle, il suo grande amore. Tutto sparito. Al loro posto, una vita in cui Daisy non si riconosce affatto, una donna che non si sarebbe mai aspettata di diventare, una personalità ammantata di segreti. In un crescendo di tensione ed emozioni, Daisy cercherà di dipanare i misteri che l’hanno travolta e che coinvolgono anche lo splendido e affascinante Royle” S.K.
Royle primo volume della serie Rude di Naike Ror, è un libro: violento, ossessivo, crudo, difficile. Un fatale incidente nella cantina della tenuta degli Hill, a New Heaven, in Arizona, porta via il marito a Daisy Kerberg, privandola anche dei ricordi degli ultimi nove anni di vita. Smarrita, disorientata, cerca il conforto dei suoi genitori, Maya e Samuel ma la realtà che la circonda è totalmente buia da stringerle in cuore in una morsa di dolore. 
Tornata a casa dopo le cure ospedaliere, piano piano i richiami della memoria la portano in un sentiero di vergogna, paura, ed umiliazioni. Perchè tutto quel tormento? Ogni nuovo giorno della sua vita è una tortura, a cui si aggiunge l'aperta ostilità di Royle, amico di sempre di Daisy. Royle la disprezza, la odia, eppure non riesce a starle lontano, combattuto tra il desiderio insensato e la voglia di annientarla. L'amore come il piacere, non ha regole, ed entrambi conoscono bene la febbre della dipendenza, che toglie il sonno e il respiro. 
Royle sgranò gli occhi incredulo che la ragazza, spaventata dal mettersi nuda davanti a lui, si fosse lasciata andare a un commento così malizioso.
Il cuore cominciò per l’ennesima volta a battere veloce e quel ritmo non era un principio d’infarto, era solo, semplice amore.
Questo libro mi ha lasciato diversi dubbi. Ci sono parti che mi sono piaciute e ho apprezzato, ci sono parti che mi hanno confusa e spiazzata. Mi sono piaciuti gli spazi temporali tra il passato e il presente, ho chiuso gli occhi per le molte scene crude (il mio limite), avrei voluto più approfondimenti su certe scene perchè sono un'amante dell'approfondimento psicologico soprattutto in questi generi crudi. Di sicuro il libro non è scontato e sicuramente questo tipo di amore violento, non è di certo così raro. La storia potrebbe intrigare di più, a mio parere, se ci fossero meno elementi e più approfondimenti. 
L'idea rimane interessante e invoglia il lettore a leggere nonostante a volte i temi affrontati costringe uno sforzo di volontà per completare il capitolo. Ror affronta temi molti attuali e delicati che creano un ponte emotivo tra i protagonisti e il lettore.  
Nonostante questo il libro non mi è dispiaciuto. Il voto sarebbe stato un quattro se non ci fossero state queste mancanze che sicuramente si potranno inserire e migliorare nel secondo episodio.
Era arrabbiata e l’istinto di distruggere qualcosa pulsava. Royle le mancava come l’aria e si convinse che non avrebbero resistito tutti quegli anni così lontani.

3 commenti:

Bonny B ha detto...

Ne ho sentito molto parlare e confesso di essere curiosa

Lidia ha detto...

Leggilo poi fammi sapere :)

Francesca Matarrese ha detto...

Storia ricca di sentimenti e questa costante curiosità di conoscere questo buio di nove anni mi hanno tenuta calamita fino alla fine....Royle ragazzo dolcissimo...da leggere ve lo consiglio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...