Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

mercoledì 21 ottobre 2015

Recensione "Fashion love" di Sara J. Del Consile

Ciao a tutti. La nostra Federica Ottone, stasera vi parla di  FASHION LOVE - Anche le commesse sognano di Sara J. Del Consile. Una storia d'amore, amicizia e glamour.

Titolo: FASHION LOVE - Anche le commesse sognano  
Autore: Sara J. Del Consile
Editore: Self Publishing
Genere: Romanzo Rosa /Chick lit
Prezzo Kindle:  EUR 0,99
Amazon

Mia è una giovane commessa milanese con una grande passione per la moda e un enorme sogno nel cassetto: trovare l'amore.
Tra divertenti uscite con gli amici a base di Cosmopolitan, favolosi eventi di moda e il suo amato/odiato lavoro di commessa, Mia non smette mai di sognare ad occhi aperti e di fantasticare sul principe azzurro finchè un giorno il suo più grande sogno sembra realizzarsi. Diego, un affascinante ragazzo dall'aria misteriosa, arriva a Fashion Heart, il negozio in cui lavora Mia.
Ma sarà davvero lui il grande amore che sogna da sempre? E' entrato nella sua vita per caso, come la migliore delle occasioni che si presenta puntuale quando meno te l'aspetti e c'è una cosa che Mia sa perfettamente: nella città delle mille occasioni, solo una stupida può lasciarsene sfuggire una così allettante... e con due occhi così stupendi e un corpo da urlo!
Mia è una ragazza alla moda, un po’ goffa e a tratti esilarante. Il problema però è proprio questo… il fatto di essere una classica “fighetta bauscià de Milan” che veste solo di marca, fa un po’ a pugni con l’immagine della classica Bridget Jones che l’autrice ci vuol descrivere. 

Di fatto il romanzo è scritto in modo eccellente, il modus narranti dell’autrice è perfetto e molto ricercato e lo stile è di tutto rispetto, anche se a tratti presenta qualche piccola svista, probabilmente solo errori di battitura e qualche piccolo refuso nelle virgole e nella punteggiatura. Di per sé il libro è carino, ma il fatto di leggere di continuo marche di vestiti e descrizioni di abiti, mi ha reso la lettura davvero molto lenta, tutte queste griffe sono addirittura deleterie, tanto da farmi innervosire, capisco che la protagonista è fissata per la moda, ma tutti questi richiami ad abiti firmati sono davvero eccessivi. 
Altra piccolo punto che mi lascia basita è la temporalità degli eventi e la realisticità di quest’ultimi … tanto per citarne uno, tutte le volte che Mia e Diego si vedono e sta per succedere qualcosa di coinvolgente, vengono interrotti da telefonate, vecchiette con il cane e chi più ne ha più ne metta… ci sta qualche volta che possa succedere, ma non per tutto il romanzo e così vale per altre situazioni che ho trovato davvero assurde. Per il resto il racconto è davvero carino, a tratti spassoso, in alcuni momenti mi sono ritrovata a sorridere da sola. Per quanto riguarda i protagonisti… 

Mia l’ho trovata divertente ma a volte può irritare per alcune battute che diciamo potrebbero non far piacere a chi le legge... Diego è il classico principe delle favole, troppo sdolcinato e romantico, trovo davvero impossibile che dopo solo un mese un ragazzo “investa” tutta la sua vita su di una ragazza che conosce appena, Gabry è spassoso, l’ho adorato è il classico amico gay che tutte le ragazze vorrebbero mentre Barby, per essere la migliore amica di Mia, è davvero troppo poco presente nel racconto. Diciamo che tutto sommato questo è un libro leggero, direi quasi frivolo, adatto a chi ha voglia di passare un paio d’ore in totale relax a sognare. Se posso dare un consiglio all’autrice, toglierei tutte quelle marche di vestiti e descrizioni di capi, mi soffermerei ad approfondire alcuni momenti a mio parere molto importanti e allungherei il lasso di tempo nel quale si svolge la storia.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...