Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

sabato 12 settembre 2015

Recensione "Ci vediamo su Fb" di Lavinia Brilli

Ciao a tutti. Il nostro Vittorio oggi ci parla di Ci vediamo su Fb di Lavinia Brilli


Titolo: Ci vediamo su Fb
Autore: Lavinia Brilli 
Genere: Chick Lit
Prezzo Kindle: EUR 0,99
“Diana, mia cugina Diana che vedo solo una volta l’anno quando vado a Milano a fare spese, tornando regolarmente a mani vuote perché i negozi dove mi porta mi mettono in soggezione, vuole venire a divertirsi qui dove il massimo della vita è la spesa fai-da-te al supermercato, con tanto di lettore ottico e brivido di suspense per il controllo a campione.
Forse ho un po’ calcato la mano nelle mie ultime e-mail. Devo aver accennato a qualche festa o gita o cena, tanto per non sfigurare con lei che racconta di essere sempre in giro con gente che finisce su Diva e Donna  tutte le settimane.
Ma adesso come me la cavo?”
Lisa ha superato da un po’ i quaranta e si sente in piena mezza età. Tra supermercato e parrocchia, tra un marito misantropo e un lavoro deprimente la sua vita è spumeggiante come una coca sgasata. Eppure guardandosi intorno vede gli altri quarantenni in pieno fervore, a caccia di divertimento  come adolescenti in ritardo di qualche decennio.
Mentre lei occupa il suo tempo preparando la merenda agli amici dei figli, le sue uniche due amiche passano da un pub  a una discoteca, pubblicando immancabilmente i selfie su Facebook per dimostrare ad amici e conoscenti quanto si divertano. E Lisa è proprio tra quelli che si collegano a Facebook per guardare la vita degli altri dal buco della serratura senza mai pubblicare niente (chi vorrebbe guardare le foto di una consulta scolastica o di una serata davanti alla tv?)
L’annuncio della visita di sua cugina Diana, regina delle serate milanesi e desiderosa di conoscere la vita notturna della provincia, getta Lisa nella disperazione e la costringe a cercare un modo per allargare il suo giro di amicizie.
Dopo aver tentato di tutto, Lisa ha un’illuminazione e architetta un piano per rendere la sua vita più interessante proprio con l’aiuto di Facebook, ma imbranata com’è le sarà difficile evitare figuracce e camminare in equilibrio sul filo delle bugie. 
E adesso anche il rischio di perdere il marito è dietro l’angolo…







Recensione di Vittorio de Agro'
Viviamo un’epoca strana, contraddittoria, complessa e sempre sul filo dei nervi.
È la stagione dei social network, del dover apparire per poter di affermare di esistere e nello stesso  viviamo una vita spesso solitaria e triste.
Un like su una foto o un status ci rende “cool”, essere seguiti e ricevere un retweet  fa di noi un rispettabile opinionista e star del web.
La nostra vita oscilla costantemente tra finzione e realtà senza conoscere ormai più il limite come se davvero vivessimo in un mondo ideato e costruito a quattro mani da Orwell e Pirandello.
Come dunque potrà mai comportasi la casalinga di Voghera per rivendicare i suoi 5 minuti di  celebrità in questa società?
Sì, perché anche lei sogna di essere parte della mondanità e farsi i selfie alle feste con gli amici ed essere presente all’ultima mostra specialmente se si vuole nascondere la sua vera  e ritenuta noiosa vita   decidendo di inventarsene una virtuale per non mostrarsi inferiore ai parenti snob.
Questo è il caso di Lisa Sangallo, donna quarantenne della provincia di Milano, madre di due figli, moglie discretamente innamorata, e lavoratrice da casa e soprattutto stanca della solita routine.
 Al punto di millantare per email alla boriosa cugina una vita ricca di emozioni e uscite  non prevedendo che  quest’ultima un giorno  annunci di voler trascorrere le feste di natale  nella tranquilla provincia e di voler conoscere gli amici “fighi” di Lisa.
La notizia sconvolge Lisa  costringendola a fare i conti con le  sue bugie e soprattutto con la sua reale vita fatta di spesa, riunioni scolastiche e serate trascorse  in divano a vedere  in tv repliche de “LaSignora in Giallo.”

Lisa teme il giudizio degli altri e così decide di crearsi su facebook una vita  alternativa con amici  immaginari e di essere protagonista ogni  sera di una festa diversa.
Lavinia Tranquilli con uno stile semplice, pulito e diretto ci racconta i paradossi della nostra società e di come in fondo siamo veramente soli davanti a un computer costruendo così una commedia divertente, fresca, grottesca senza mai però essere eccessiva.
Il lettore leggendo le dis-avventure mondane di Lisa non potrà non sorridere e in qualche modo identificarsi con la protagonista e riflettere su come possa essere faticoso essere “glamour”.
Un testo che  nonostante sia basico e senza pretese letterarie risulta un lettura piacevole e fluida facendo evocare  al lettore immagini e situazioni che ben si adatterebbero ad esempio a un film tv o come soggetto di una fiction tv.
Forse l’intreccio narrativo  è abbastanza prevedibile, ma non tale da risultare noioso e nel complesso il ritmo  seppure non particolarmente intenso rimane costante e avvolgente fino alla fine.

Un libro piacevole e garbato che strappa più di un sorriso e portandoti  a pensare e soprattutto valutare con occhi diversi la tua vita reale e i tuoi cari essendo quest’ultimi alla fine  quelli  che   ogni giorno ti donano calore e  sostegno senza bisogno di chiedere nulla.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...