Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

mercoledì 13 maggio 2015

Presentazione libri Fratini Editore

Ciao a tutti vi presento alcuni libri di  Fratini Editore
Crimine in diretta tv
di FABRIZIO DE SANCTIS
Titolo: FORMAT. Crimine in diretta tv
Autore: Fabrizio de Sanctis
Genere: thriller
Editore: Fratini Editore
Collana: I calami neri
Pagine: 750
Prezzo: 25 euro (cartaceo). Digitale in lavorazione.
Pagina Facebook Fratini Editore: https://www.facebook.com/fratinieditore
 FORMAT. Crimine in diretta tv”, di Fabrizio de Sanctis, inaugura la collana di Fratini Editore dedicata alla letteratura thriller: I Calami Neri.
Ambientato nella Firenze contemporanea, il romanzo inizia con una misteriosa videocassetta ricevuta dall’emittente locale, Klem Tv, ponendo il direttore di fronte a un dilemma atroce, e prosegue mostrando i crimini commessi dall’assassino seriale Format in diretta televisiva, con la complicità forzata degli spettatori, in quello che va, di fatto, configurandosi come un macabro reality show. Il commissario Siciliano e la sua squadra sono costretti a una corsa contro il tempo per fermare gli omicidi che stanno terrorizzando Firenze, un’atmosfera inquietante in cui l’autore pone cruciali interrogativi sulla responsabilità dei telespettatori nell’esprimere o meno il proprio dissenso, in un’epoca in cui la spettacolarizzazione mediatica degli eventi ha superato il confine tra ciò che è reale e ciò che non lo è.
Come da politica della casa editrice, la copertina dell’opera è stata realizzata appositamente per quest’uscita, nell’ottica di quella reciprocità tra arte e letteratura perseguita con convinzione da Fratini Editore. La copertina scelta, infatti, è stata realizzata dal piccolo Pietro Macelloni, grafico “in erba” vincitore del concorso “Disegna una cover”, prima edizione 2013.
FORMAT. Crimine in diretta tv”, è disponibile per l’acquisto presso la libreria Fratini Editore, in Via degli Alfani 4/r a Firenze, presso le librerie fiduciarie e comodamente online, sul sito internet della casa editrice, e sul portale www.webster.it.
FORMAT. Crimine in diretta tv” sarà presentato il 6 maggio alle 17.30 allo Spazio Glicine c/o la Fotocopia a Firenze, e il 16 maggio al Salone del Libro di Torino. Per aggiornamenti sugli eventi, rimandiamo al sito ufficiale della Fratini Editore.
BREVE BIOGRAFIA DELL’AUTORE
Fabrizio de Sanctis nasce a Firenze il 3 agosto del 1953. Figlio dell’avvocato Valerio de Sanctis, esercita la stessa professione dal 1980, soprattutto in campo penale. Amante della letteratura e della cinematografia gialla, è anche musicista, suonando attivamente in gruppo blues-rock. La sua squadra di calcio del cuore è la Fiorentina.
Nel 2014 arriva finalista al Premio Alberto Tedeschi, organizzato da Giallo Mondadori, con il romanzo inedito “L’ultima corsa”.FORMAT. Crimine in diretta tv” è la sua prima pubblicazione
LA BAMBINA E IL BUIO
di CLAUDIO BARRELLA
Titolo: La bambina e il buio
Autore: Claudio Barrella
Genere: romanzo noir
Editore: Fratini Editore
Collana: I calami brevi
Pagine: 158
Prezzo: 16 euro (cartaceo). 7 euro (digitale)
Pagina Facebook Fratini Editore: https://www.facebook.com/fratinieditore
 La bambina e il buio” è un romanzo breve di genere poliziesco comico-noir godibile non solo per la fantasia con cui la storia è stata concepita e strutturata ma anche per una prosa estremamente briosa. Nel territorio della Tebaide, il barone Antonio Cova, archetipo moderno di uomo di vita, di cultura e di generosità mentale, conduce delle indagini con l’aiuto dell’ispettore fiorentino Carlo Maffei, sua preziosa spalla. Le storie sono affabulanti narrazioni di investigazioni che vogliono raccontare una terra con le sue contraddizioni benigne e maligne, le sue consorterie mafiose e una psicologia umana rivolta a scandagliare l’essenza di noi tutti.
Centralità della narrazione è la iettatura, tanto cara a Théophile Gautier, tema vicinissimo e incrostato tra le tele spugnose del Sud e della Locride, che apre il sipario a idiosincrasie, veleni, sospetti, paure, sempre però con una vis comica e grottesca, quella della coscienza del barone che parla e straparla senza posa.
Come da politica della casa editrice, la copertina dell’opera è stata realizzata appositamente per quest’uscita, nell’ottica di quella reciprocità tra arte e letteratura perseguita con convinzione da Fratini Editore. L’autore è l’artista Lorenzo Casalsoli.
La bambina e il buio” è disponibile per l’acquisto presso la libreria Fratini Editore, in Via degli Alfani 4/r a Firenze, presso le librerie fiduciarie e comodamente online, sul sito internet della casa editrice, e sul portale www.webster.it.
 BREVE BIOGRAFIA DELL’AUTORE
Claudio Barrella è nato a Quilmes e ha vissuto per alcuni anni in Argentina, si è laureato in lingue e letterature straniere moderne e attualmente vive e lavora a Firenze. Ha pubblicato due opere di narrativa: Il tocco della medusa (L’autore libri, 2003) e Il Rabdomante (L’autore libri, 2004). I suoi interessi spaziano oltre la narrativa, alla poesia e al teatro, prediligendo lo studio delle culture orientali (induismo, islamismo ed ebraismo).
TOP SECRET. Diario di un ragazzo sulla Linea Gotica
di Gian Piero Mezzetti
Titolo: Top Secret. Diario di un ragazzo sulla Linea Gotica
Autore: Gian Piero Mezzetti
Curatore: Marco Mezzetti
Genere: romanzo storico
Editore: Fratini Editore
Collana: Remember
Pagine: 384
Prezzo: 18 euro (cartaceo). Digitale in lavorazione.
Pagina Facebook Fratini Editore: https://www.facebook.com/fratinieditore
Top Secret. Diario di un ragazzo sulla Linea Gotica” appartiene alla collana Remember di Fratini Editore, dedicata alla memorialistica, alla storia e alle biografie, curata dal Dott. Marco Mezzetti. È un romanzo storico, nato dai diari di un ragazzo che ha vissuto la sua adolescenza nei primi anni Quaranta a Lucca e nella Mediavalle del Serchio e che, divenuto adulto, ha deciso di riportare i fatti accaduti, ponendo l’attenzione sulla vita quotidiana della gente comune, le memorie di ciò che stato, passate di mano da padre a figlio per divenire storia di tutti. È, di fatto, un viaggio nella Valdottavo (LU) degli anni Quaranta, tramite gli occhi, e la penna, di chi quei giorni li ha vissuti, da ragazzo, trascrivendoli su carta affinché non vadano dimenticati. Un viaggio fatto di amici, con cui correre assieme in bicicletta o marinare la scuola, dei primi amori, passionali, a volte proibiti, di certo mai dimenticati, e anche di guerra e tensione, con l’ombra della fine sempre incombente su Gian Piero e i suoi cari. Un viaggio mai privo di speranza, nella vita e nel futuro.
Come da politica della casa editrice, la copertina dell’opera è frutto di una scelta ponderata, nell’ottica di quella reciprocità tra arte e letteratura che Fratini Editore persegue con convinzione, ed è stata realizzata dall’artista contemporaneo Resmi Al Kafaji.
Il libro è disponibile per l’acquisto presso la libreria Fratini, in Via degli Alfani 4/r a Firenze, presso le librerie fiduciarie, sul portale www.webster.it e comodamente online, sul sito internet della casa editrice.
BREVE BIOGRAFIA DELL’AUTORE
Gian Piero Mezzetti (Lucca 30/05/1928-09/05/2009) è vissuto tra Lucca e Valdottavo, frazione del comune di Borgo a Mozzano. Appassionato sia di discipline scientifiche che umanistiche, è stato per trent’anni segretario economico dell’antico Istituto del Real Collegio di Lucca.
Il curatore della collana Remember, Marco Mezzetti, è nato nel 1960 e vive tra Firenze e Lucca. Laureato in Scienze Biologiche e Dottore di ricerca in Etologia, si è interessato anche di Scienze umane. È autore di vari articoli sia specialistici che divulgativi di scienze e storia, tra cui una breve biografia di Odoardo Beccari (Centro studi "Clante", 1996) e il romanzo storico “Carlo Piaggia. L’Africa nel cuore”, Mauro Baroni Editore, 2005, poi ripubblicato da Fratini Editore in digitale nel 2013.
VOLO SU TITANO
di Stanley Weinbaum
Titolo: Volo su Titano
Autore: Stanley Weinbaum
Traduttore: Roberto Chiavini
Genere: antologia di racconti di fantascienza
Editore: Fratini Editore
Collana: Mellonta Tauta
Pagine: 384
Prezzo: 20 euro (cartaceo). 10 euro (digitale)
Pagina Facebook Fratini Editore: https://www.facebook.com/fratinieditore

Il vento di burrasca ruggiva incessante, quasi fosse il canto lamentoso di tutte le anime dannate fin dall’alba della creazione, e spinse i due, in mezzo a scivolate e capriole, a cercare un rifugio temporaneo dietro un costone di ghiaccio, spezzato da una nube di aghi gelidi e scintillanti”.
Volo su Titano, l’antologia di racconti di fantascienza di Weinbaum ha aperto la collana Mellonta Tauta di Fratini Editore, dedicata alla letteratura dell’insolito e curata da Roberto Chiavini, Walter Catalano, Luca Ortino e Gian Filippo Pizzo. Alcuni di questi racconti erano già stati editi in Italia, nel corso del Novecento, singolarmente o in antologie che contenevano storie di vari autori. Altri, addirittura, non erano ancora stati tradotti. Per colmare questo divario e riunire le storie di Stanley Weinbaum in un unico volume, Fratini Editore ha dato alle stampe quest’interessante antologia, introdotta da una prefazione di Gian Filippo Pizzo.
Questi i racconti presenti:
Volo su Titano (Nome originale: “Flight on Titan”, comparso per la prima volta sulla rivista Astounding, numero 1/1935): il racconto che dà il nome al volume, finora inedito in Italia, è un’avventura spaziale sul gelido satellite di Saturno. Siamo nell’anno 2142, l’anno del collasso della Confederazione del Commercio Planetario, causato da una speculazione sfrenata, una crisi che investe anche Timothy Wick e la moglie Diane, i quali, non sapendo come riuscire a campare decidono di andare su Titano per recuperare le orchidee di fiamma, delle gemme preziose che, rivendendole, avrebbero fatto guadagnare loro parecchi soldi. Il coraggio e lo spirito d’avventura dei protagonisti si scontrano però con le gelide e inospitali condizioni del satellite, popolato solo da una razza di nativi che camminano strisciando, dagli alberi frusta (gommosi ed elastici) e da strane creature, come gli uccelli-coltello o le formiche di ghiaccio.
Gli occhiali di Pigmalione (Nome originale: “Pygmalion's Spectacles”, comparso per la prima volta sulla rivista Wonder Stories, numero 6/1935): già edito in Italia ma in una raccolta di racconti di autori vari. Una storia che risponde all’interrogativo formulato dal bizzarro personaggio in apertura: Cos’è la realtà?
L’isola di Proteo (Nome originale: “Proteus Island” comparso postumo per la prima volta sulla rivista Astounding, numero 8/1936): ambientato ad Austin Island, un’isola a sud della Nuova Zelanda, mette in scena una perigliosa avventura vissuta dallo zoologo Alan Carver, che viene a contatto con un mondo di flora e fauna sconosciute, a tratti inquietanti.
Il cerchio di Zero (Nome originale: “The Circle of Zero” comparso postumo per la prima volta sulla rivista Thrilling Wonder Stories, numero 8/1936)
Il grafico (Nome originale: “Graph” comparso postumo per la prima volta sulla rivista Fantasy Magazine, numero 9/1936): racconto breve e divertente, tradotto per la prima volta in Italia da Roberto Chiavini.
L’orlo dell’infinito (Nome originale: “The Brink of Infinity” comparso postumo per la prima volta sulla rivista Thrilling Wonder Stories, numero 12/1936): una curiosità su questo racconto. Weinbaum lo aveva scritto per il divertimento della moglie, non per la pubblicazione (in quanto passibile di plagio), ripresentando i fatti del racconto The Tenth Question di George Allan England, ma la moglie per errore lo consegnò ai redattori di Thrilling Wonder, finendo per essere pubblicato.
Il dittatore (Nome originale: “Revolution of 1950” comparso postumo per la prima volta sulla rivista Amazing, numero 10-11/1938): un racconto lungo (o romanzo breve, che dir si voglia) ambientato in un futuro distopico (gli anni Sessanta) in cui gli Stati Uniti da democrazia sono diventati una pericolosa tirannia, guidata dal presidente Steel Jeffers.
Segue il ciclo dello scienziato pazzo Haskel van Manderpootz (un mad doctor che, però, nell’ottica di Weinbaum non è cattivo bensì eccentrico, strambo, tronfio ideatore di genialità usate in maniera dannosa e imprevedibile), che ricorda, agli appassionati del genere, il Doc dei film “Ritorno al Futuro”. In ogni racconto, narrato in prima persona dal protagonista, Dixon Wells (rampollo della N. J. Wells Corporation, Ingegneri Straordinari, perennemente in ritardo), assistiamo a uno sconvolgente esperimento messo in atto dal professor van Manderpootz, che crea invenzioni, a sentir lui, degne di essere ricordate negli annali, come il suo ipotevisore, che mostra cosa sarebbe successo se avessimo fatto scelte diverse, oppure il suo idealizzatore, che mostra i pensieri ideali di chi lo prova, o infine il rilevatore di propensione individuale, che permette a chi lo indossa di adottare il punto di vista di un altro. Lo stile narrativo è fresco, leggero, scorrevole, inframezzato dalle inorgoglite dichiarazioni di sapienza del professore e dalle sventurate avventure di Dixon, che si ritrova sempre a innamorarsi della ragazza sbagliata.
Nello specifico, le tre storie sono:
I mondi del se (Nome originale: “The Worlds of If” comparso per la prima volta sulla rivista Wonder Stories, numero 8/1935)
L’ideale (Nome originale: “The Ideal” comparso per la prima volta sulla rivista Wonder Stories, numero 9/1935)
Il punto di vista (Nome originale: “The Point of View” comparso postumo per la prima volta sulla rivista Wonder Stories, numero 1/1936)
Conclude il volume Il verde bagliore della morte (Nome originale: “Green Glow of Death” comparso per la prima volta sulla rivista Crack Detective and Mystery Stories, numero 7/1957): a differenza degli altri, questo non è un racconto di fantascienza bensì un giallo, in cui l’assicuratore Bill Ketchall si ritrova a indagare sul furto di uno smeraldo per conto della propria compagnia.
Infine, un extra:
Io e la fantascienza (in originale: An Autobiographical Sketch of Stanley G. Weinbaum): un articolo apparso su Fantasy Magazine nel giugno 1935 in cui l’autore espone il proprio punto di vista sulla fantascienza. Secondo Weinbaum, la fantascienza non ha limiti (a differenza delle storie d’amore o western): “può criticare condizioni sociali, morali, tecnologiche, politiche o intellettuali”, “è un’arma per scrittori intelligenti”. Lui, la sua, di certo l’ha usata per regalarci pagine indimenticabili.
Il libro è disponibile per l’acquisto presso la libreria Fratini, in Via degli Alfani 4/r a Firenze, presso le librerie fiduciarie, sul portale www.webster.it e comodamente online, sul sito internet della casa editrice.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...