Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

sabato 25 aprile 2015

Recensione "Adam & Eve: Il giardino dei Peccati" di Francesco Falconi

Adam & Eve: Il giardino dei Peccati 
Francesco Falconi
Editore: VandA ePublishing
Prezzo Copertina Ed. Cartacea: EUR 8,31
Prezzo Kindle:  EUR 4,99

Sinossi

Due mondi così diversi, due anime sole che stanno per incontrarsi.
Sofia è l’ultima discendente della famiglia spagnola degli Alvarez. Da anni vive segregata in un villa a Firenze. Non esce quasi mai di casa, dalla finestra della sua camera spia il mondo esterno. Lo sogna, lo desidera, e al tempo stesso lo odia. Ma soprattutto detesta la Sofia di Sinistra. Così chiama quella parte del suo volto rimasto sfigurato a causa di un incendio divampato nel giardino della villa quando era solo una bambina. Un gioco stupido con il fratello Alejandro, un piccolo fuoco acceso vicino a una sterpaglia secca. Conseguenze terribili, che hanno cambiato per sempre il suo futuro. Perché in quel giardino Sofia non ha perso solo la perfezione della bellezza, ma anche suo fratello Alejandro. 
Lorenzo vive invece nella periferia di Firenze con il padre. All’età di otto anni ha contratto una terribile malattia degenerativa che, giorno dopo giorno, l’ha reso cieco. Da allora il mondo di Lorenzo è diventato un chiaroscuro di luci e ombre che vibrano al suono della musica. La musica, infatti, è la sua sola ragione di vita. Il violoncello l’unica voce. 
Un giorno, Lorenzo e Sofia si incontrano nei giardini di Boboli, proprio di fronte alle statue di Adamo ed Eva. Si conoscono, stringono amicizia. Giorno dopo giorno, il loro rapporto si trasforma in qualcosa di più profondo e complicato. Un sentimento perfetto e inviolabile. Un amore cieco e sincero.
Ma il mondo che li circonda, il desiderio di vedere al di là delle ombre e godere della bellezza sono una tentazione troppo grande capace di incrinare persino quell’Eden d’amore…
Dopo Muses  e Gray, Francesco Falconi si cimenta nel suo primo libro di narrativa intitolato Adam & Eve: Il giardino dei Peccati.
Un libro perfetto che mixa tutti i stati d'animo che una persona ha. La paura, la gioia, l'amore, la sofferenza, la tristezza, la solitudine e la speranza.

Sofia e Lorenzo sono due anime sole. Due anime simili segnate da sofferenza e disperazione. Lei sfregiata non solo fisicamente ma anche interiormente. Lui, musicista semi-cieco. Una città Firenze, che fa da cornice a un'amore doloroso, a tratti bugiardo, un'amore straziante, che ti logora, che ti insegna a non perdere mai la speranza e a sognare sempre il sereno. 

Un romanzo che ti trascina in un vortice impressionante di emozioni che ti entrano dentro fino a farti male. Sensazioni che ti entrano nel sangue e ti fanno accapponare la pelle per le troppe emozione.
Una storia d'amore che ti rapisce, due personaggi che non si puoi fare a meno di amare, un destino crudele, un incontro che renderà il loro essere "diversi" una cosa speciale.

L'autore ha giocato con la psiche del protagonista e anche di noi lettori. Più che parlare delle loro differenze, ha voluto introdurci nella testa dei due protagonisti, nella vita e nella fantasia. Un libro che ti spiazza, ti coinvolge in un limbo di mille emozioni. Scritto alla perfezione, curato in ogni piccolo particolare, un modo di scrivere  che t’incolla allo schermo senza mai annoiarti. Un libro steso benissimo, una scrittura fluida e ben impostata. 

Un romanzo che si legge con piacere, colpiscono in particolare gli eventi e i dialoghi che fanno riflettere sulla psiche delle persone e sul nascondere le apparenze. Complimenti all'autore per ottimo stile semplice e diretto, oltre alla capacità di trascinarti pagina dopo pagina. Consiglio vivamente la lettura di questo romanzo non ve ne pentirete.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...