Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

martedì 3 marzo 2015

Recensione “I Custodi della Notte” di Manuela Dicati

Autore: Manuela Dicati 
Titolo: “I Custodi della Notte” Vol 1 
Saga: “I Custodi della Notte” 
Anno di pubblicazione: 2013 
Genere: Paranormal Romance 
Formato: e-book (E-pub e Mobi) e cartaceo 
Pag: 343
Prezzo: 0,99
ISBN: 9788868555627 
Dove acquistarlo: 
Anne è una ragazza come tante e a 23 anni ama due cose nella vita: la musica, per cui ha uno straordinario talento, e Chris, il ragazzo dolce e bellissimo che le ha rubato il cuore. Ogni notte i due giovani si incontrano e si scambiano un tenero bacio, ma Chris… nella realtà non esiste. E’ solo il frutto della sua fantasia e dei suoi sogni. Un giorno, tornando a casa dal lavoro sotto un diluvio infernale, Anne si scontra con un ragazzo e con grande sorpresa scopre che è proprio lui: Chris. 
Da quell’incontro la vita e il mondo di Anne vengono completamente stravolti. Tra vampiri, streghe, sette millenarie, profezie e combattimenti, la ragazza viene catapultata in una realtà ben diversa da quella che ha sempre conosciuto e si chiede se una semplice umana è in grado di farne parte. 
Ma forse… Anne non conosce completamente se stessa, perché le cose, anche le più semplici, non sono mai ciò che sembrano. I Custodi della Notte è il primo di quattro libri, tutti autoconclusivi. 
Una saga familiare che fonde amore, magia e paranormale in un mix affascinante e intrigante che vi conquisterà.

Manuela Dicati è nata nel 1979 a Perugia dove vive attualmente. Si è diplomata nel 1998 al Liceo Scientifico "G.Alessi" della sua città e nel 2005 si è laureata in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Perugia. Sposata nel 2008, ha oggi tre bambini. Dal 2009 ha lavorato come scrittrice e giornalista per una casa editrice proprietaria di numerose testate on line. Ama i cani e lo sport. Adora leggere; il suo scrittore preferito è Charles Dickens di cui possiede tutti i romanzi. E' anche un'appassionata di manga e fumetti. Solo recentemente, durante la sua terza maternità, ha iniziato a coltivare il sogno di scrivere e pubblicare romanzi ed è nato il suo primo libro pubblicato in e-book e cartaceo: “I Custodi della Notte”. A distanza di pochi mesi è uscito il suo secondo romanzo, un romantic suspense dal titolo “Un Assassino nell’Ombra”, ora acquistato da una grande Casa Editrice e in attesa di essere pubblicato sotto una nuova veste. Da lì non si è più fermata e ha continuato nel suo sogno di fare la scrittrice pubblicando il secondo volume della saga “I Custodi della Notte - Alba Oscura” e, fra pochi giorni, il terzo “I Custodi della Notte - L’Emblema”.
RECENSIONE A CURA DI VITTORIO DE AGRO'

Ho conosciuto Manuela Dicati come scrittrice, dopo averla scoperta prima come competente blogger, lo scorso anno quando mi ritrovai a leggere spinto da molto curiosità il suo bel thriller “Un assassino nell’ombra”, che giustamente è stato adocchiato da una importante casa editrice e che presto vedremo nelle migliori librerie.

Un libro che conteneva in sé molti elementi positivi che invogliavano il lettore a leggerlo tutto di un fiato alternando con efficacia e bravura romance e giallo. Eppure il primo amore letterario di Manuela è il fantasy romance, un genere che tanto successo riscuote a partire da Twilight e che molti scrittori esordienti cercano di imitare, a mio avviso, con modesti risultati . Avendo letto e amato i libri della Meyer, pur essendo un giovane anziano bigotto, sono molto critico nei confronti di chi prova a sporcare la carta senza avere davvero un idea originale.

I primi due libri della saga “I Custodi della notte” hanno riscosso grande successo di pubblico e di critica e a breve Manuela farà uscire il terzo libro. So che c’è grande attesa tra i suoi fan e viste queste premesse non potevo non dare uno sguardo al primo libro.

Si dice sempre che il talento e il valore si notino fin dall’esordio e soprattutto nella scrittura non puoi nascondere i tuoi limiti. Tale affermazione mi trova concorde con il felice esempio de “I Custodi della Notte”,uscito nell’autunno del 2013 come romanzo d’esordio di Manuela e nonostante ciò ha subito evidenziato le qualità dell’autore.

Riconosco che il fantasy romance non è il mio genere preferito e faccio fatica a farmi coinvolgere dalle storie d’amore tra giovani e belle donne umane e vampiri o altri generi fantastici in cui le scene di sesso esplicito diventano parte integrante del romanzo

Tendo ad annoiarmi quando leggo di guerre millenarie tra creature mitologiche e fantastiche che si sfidano non solo con i loro super poteri,, ma soprattutto con le arti marziali neanche fossero tutti figli di Bruce Lee.

Eppure le pagine dei Custodi volano via con facilità e freschezza riuscendo a divertire e incuriosire con le avventure della giovane Anne, musicista talentuosa e orfana di madre che si ritrova improvvisamente catapultata in un mondo magico fatto di vampiri, stregoni e custodi e soprattutto si scopre follemente innamorata del bello e tenebroso Chris prima ancora di conoscerlo di persona già nei suoi bollenti sogni.

Anne è si umana,ma nello stesso tempo il Destino l’ha chiamata a diversi e imprevedibili disegni e lo scoprirà a sorpresa sul campo di battaglia. I Custodi è un testo fresco, frizzante, ben scritto è tendenzialmente rivolto a un pubblico giovane che non potrà non emozionarsi e scaldarsi con la infuocata e passionale storia d’amore tra Chris e Anne e nello stesso trattenere il respiro per i tanti emozionati duelli e colpi di scena che si verificano durante la storia mentre i Custodi cercano di sconfiggere il temibile e potente vampiro Dracos, dalle origini misteriose e sorprendenti.

Un lettore anziano e bigotto come sono io comunque troverà la lettura interessante e accattivante e soprattutto non potrà essere colpito dallo stile incalzante dell’autrice e dalla sua fantasia.

I Custodi della Notte rappresentano un esordio sicuramente positivo rivelando soprattutto in prospettiva la crescita artistica del’autrice che in poco tempo ha eliminato alcune criticità presenti in questo testo come alcuni dialoghi eccessivamente melensi, scene di sesso pleonastiche e alla fine noiose nelle prolisse descrizioni e soprattutto riuscendo nei libri successivi a calibrare meglio il ritmo e il pathos narrativo senza cadere l’attenzione del lettore.


I Custodi della Notte sono un buon esempio di creatività italiana e la conferma che non sono solo i soliti noti a poter dominare con merito le classifiche letterarie.
 e MEZZO / QUATTRO

2 commenti:

Manuela Dicati ha detto...

Grazie mille per la bella recensione sia a Vittorio, che ho già ringraziato di persone, che a tutte voi. E complimenti per il blog

Lidia ha detto...

Grazie a te. Complimenti per tutto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...