Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

venerdì 28 febbraio 2014

Recensione "I Quattro Principi di Sàkomar - Il Regno dell'Acqua" di Cristina Cumbo

 I Quattro Principi di Sàkomar - Il Regno dell'Acqua 
Cristina Cumbo 
Editore: ilmiolibro.kataweb.it 
Pagine: 272 
Prezzo cartaceo: 16,00 euro
Ebook: 4,99 euro
 Libro: 

Siti: 

Christine, Fabio, Roby e Valenthine sono quattro fratelli molto legati fra loro. Durante l'estate, sono vittime di strani fenomeni paranormali che riguardano gli elementi. Una sera il tempo si ferma e un Elfo e una Fata li conducono in una dimensione parallela in cui i quattro sono addirittura Principi. Le sorprese non sono finite. Il quinto Principe, Alessandro, prigioniero del nemico, nasconde un segreto, così come Stephenyl, Elfo Portavoce del Regno dell'Acqua dove verrà inviata Christine. Sàkomar non è però solo una dimensione fantastica, ma è anche una terra piena di pericoli. I personaggi mitologici sono reali, la vita ha avuto una diversa evoluzione e la magia regna sovrana. Infine una guerra, nata da un amore proibito, percuote le viscere della terra senza alcuna pietà e il Cavaliere dal Cuore Nero è deciso a far soffrire ogni abitante con qualsiasi mezzo possibile. Il primo volume è scritto in prima persona da Christine che dovrà affrontare una situazione complessa all'interno del suo Regno dove convivono Ninfe dell'Acqua e dei Fiori, Elfi, Sirene e Tritoni, senza dimenticare Nessie. Eh sì, perchè il Lago di Lochness non è un semplice specchio d'acqua, ma un portale dimensionale. Una storia travolgente che conduce il lettore in luoghi lontani, in cui la magia è all'ordine del giorno, le melodie celtiche attraversano spazio e tempo e in cui anche una ragazza, timida e pasticciona, può ritrovarsi a combattere a ritmo di spade e a governare un Regno con coraggio e saggezza. E' un libro adatto a chi si sente ragazzo nel proprio cuore. 

I Quattro Principi di Sakomar è un bellissimo fantasy pieno di magia e di tensione. L’autrice all’esordio Cristina Cumbo, mi ha regalato con questo primo capitolo di una trilogia fantasy, una piacevole sensazione di benessere. Non so come spiegarvi ma questo è un genere che io adoro. Il fantasy puro e semplice, un racconto magico che ti porta in territori splendidi e ti fa sognare a occhi aperti.

Christine, Fabio, Roby e Valenthine i quattro fratelli, viaggiano tra Draghi, fate,elfi ,gnomi, folletti, ninfe e tanto altri personaggi fantastici in un regno oltre il confine dell’immaginazione.
I fratelli in questione, scoprono di avere dei poteri, dei doni che li porteranno a scontrarsi contro la tirannia del Cavaliere dal Cuore Nero per liberare gli abitati di quel mondo nascosto agli occhi di tutti ma non ha loro.

Nonostante ammetto, è molto da ragazzi sicuramente più giovani di me, mi è piaciuto per la semplicità.
Io sono una fan e non l’ho mai nascosto, di libri come Le Cronache di Narnia, Harry Potter, Il signore degli Anelli, quindi I Quattro Principi di Sakomar fa proprio a caso mio. Nonostante mi venga in mente questi libri, questo capitolo è originale, sì perché fonde tanti piccoli elementi in un unico libro.
In tutta questa fantasia non manca l’amore e i colpi di scena ci sono e sono ben ponderati.

La lettura è piacevole, scorrevole e già dalle prime battute, ti fa appassionare alle vicende e ai personaggi. La fantasia di sicuro non manca come il tener vivo l’interesse di chi legge. Resta di sicuro un libro per giovani però chi ama un bel racconto veloce, magico, per niente noioso, si tuffi in questa lettura perché ogni tanto è bello sognare e viaggiare tra creature tanto belle e tanto misteriose.
Aspettando il seguito…

Recensione "Rip² - rest in peace... please!" di Violet Nightfall

Titolo: Rip² - rest in peace... please!
Autore: Violet Nightfall 
EUR 0,99 Amazon
Sinossi
C’è un luogo, in America, dove tutto è possibile…
Benvenuti a Hellsgate, dove l’ospitalità della gente, la prelibatezza culinaria e la tranquillità che ivi si respira, vi faranno desiderare di restare in eterno.
 Avevamo lasciato Breanna e Ivan alle prese col loro destino e forse pensavate che i racconti di Hellsgate fossero nati e morti con il primo di questa serie “A very UNDEAD Xmas”… ma non è così!
Questa volta i protagonisti saranno Thore e Julian, amici e compagni di stanza all’università, giunti per caso a Hellsgate, mentre cercano la strada per Eerierock, dove passeranno un rovente Capodanno in compagnia delle gemelle Milligan.
Le atmosfere si tingono di nero, meno risate che lasciano però spazio all’horror e al mistero!
RIP ² – Rest in Peace… Please! è il secondo racconto dedicato a Hellsgate e devo dire che è ancora più bello del primo.
Come sempre i due protagonisti sono straordinari. I dialoghi a tratti irriverenti, sono sistemati al punto giusto. Questa volta ironia è più velata ed è sostituita dalla vera storia che inizia a prendere forma con il proseguirsi del racconto. Un horror atipico divertente e pieno zeppo di avventure.

Sia il primo sia il secondo capitolo, è talmente “reale” che ti sembra di essere immersa in un film. Gli zombie non sono mai stati i miei preferiti ammetto, ma l’autrice mi ha fatto avvicinare a queste creature, con entusiasmo grazie all’originalità e la semplicità.

Come sempre lo stile è perfetto. Scorrevole, accattivante, veloce e nonostante è un breve racconto, ti prende dall’inizio alla fine.

Complimenti per la seconda volta a Violet per un altro bellissimo capitolo e visto come sta procedendo la storia, sono proprio curiosa di sapere come va a finire. Per ora aspetto lo spin-off gratis e dedicato a San Valentino e più avanti anticipo ci sarà il 4° capitolo che io personalmente, non vedo l’ora di leggere.

giovedì 27 febbraio 2014

Presentazione anteprima "Il Marchio" di Aurora D'Evals

Ciao a tutti. Stasera vi presentiamo un nuovo romanzo edito dalla Runa Editrice. Il Marchio di Aurora D'Evals un erotico in uscita il 6 Marzo 2014. Potete già da ora prenotarlo sul sito della casa editrice.
Titolo: Il Marchio
Autore: Aurora D'Evals
Collana Erotika
ISBN: 9788897674306 
N.pag.: 334 
Prezzo di copertina 14,00 €
Scheda e anteprima qui
Pagina Facebook
In uscita il 6 marzo. Prenotatelo subito!
“...non mi rendevo conto
che il guinzaglio ha due capi,
e chi lo tiene in mano non è meno prigioniero
di chi lo porta al collo.”

Sara e Ginko non potrebbero essere più diversi: lei, figlia di ricchi borghesi, giovane, carina, educata, con un futuro assicurato, lui di professione tatuatore, musicista heavy metal, figlio di nessuno, indipendente e dal forte carattere. Niente li accomuna, niente li lega.
Eppure dal loro incontro fortuito nasce improvvisa e fortissima un’attrazione irresistibile, perché Sara è una slave, una sottomessa, e Ginko un master, il dominatore che prenderà subito in mano le redini della sua vita e darà loro il deciso strattone che Sara attende da sempre.
Per lui la brava bambina di papà rivolterà completamente la sua esistenza, seguendo i propri impulsi e la propria vera natura, legata a un guinzaglio invisibile, fatto d’amore e di erotismo travolgente, che la porteranno a esplorare territori sempre più lontani, sempre più pericolosi, fino a conoscere i propri limiti, quelli oltre i quali il suo guinzaglio non può tendersi. Perché un guinzaglio ha due estremità, e chi lo tiene in pugno non è meno prigioniero di chi ne viene guidato.
Ginko non è meno succube della sua slave di quanto lei lo sia di lui, in un rapporto di simbiosi nel quale ciascuno dei due ha bisogno dell’altro, per realizzare la propria natura segreta e reale.
E, quando questo guinzaglio finirà per spezzarsi, le conseguenze saranno imprevedibili, per entrambe le sue estremità.

Presentazione "Angeli Ribelli" di Connie Furnari

ANGELI RIBELLI di Connie Furnari 
(GDS EDITRICE) 
Il blog ufficiale dell’autrice è www.conniefurnari.blogspot.it
 La sua email: conniefurnari@hotmail.it
 Il Booktrailer di “Angeli Ribelli”:  https://www.youtube.com/watch?v=lXcyYr4lxRk
L’ePub è disponibile a 2,49 euro su http://www.bookrepublic.it/book/9788867822577-angeli-ribelli/
Il cartaceo a 12,90 euro, presso la casa editrice http://www.gdsedizioni.it/
TRAMA:
Inghilterra 1894, epoca vittoriana. Emily è una fragile fanciulla aristocratica di diciotto anni che vive a Southampton, profondamente segnata dall’assassinio della madre avvenuto molti anni prima sul ponte di Tower Bridge, nella capitale inglese.
La ragazza giunge a Londra con il padre, un facoltoso medico, per far visita alla vecchia zia Christine e comunicarle l’imminente matrimonio con Oliver, rampollo di buona famiglia, che li accompagna. Il giorno del loro arrivo, Emily apprende sgomenta che l’assassino della madre è ancora a Londra e continua a uccidere indisturbato ogni donna che osa avventurarsi di notte sul Tower Bridge, in modo inspiegabile e occulto.
Ricercato da Scotland Yard e dal giovane ispettore Albert Thompson, il quale sembra avere un conto in sospeso con lui, l’assassino si rivela: è un ragazzo dalla bellezza angelica, di nome Victor, un essere sovrannaturale dalle fruscianti ali di corvo, capace di dominare le tempeste e di mutare aspetto in animale, per sfuggire agli occhi dei mortali.
L’angelo infernale lega a sé Emily, trascinandola dentro un’incontrollabile spirale di sangue, tentazione e immorali segreti, svegliandola nel corpo e nell’anima, e tramutandola inconsapevolmente in un essere molto più perverso di quanto sia mai stato lui.
STRALCIO DEL LIBRO:
Il Tower Bridge aspettava ottenebrato dalla nebbia, la luna cresceva nel cielo stipato di nubi. Nulla avrebbe potuto fermare il corso degli eventi, la fine sarebbe giunta silenziosamente, nella notte.
Nella camera buia che lo nascondeva, Victor presagiva lo sfogo animale che si sarebbe scatenato; le pupille erano diventate verticali, segno che la fame lo stava divorando e le ali d’ebano fremevano agitate.
Avrebbe dovuto uccidere ancora.
La ragazza lo ignorava. Non sapeva cosa lui in realtà fosse.
L’angelo premette i pugni sulle tempie mentre dal cuore del castello giungeva il rumore che più di ogni altro odiava sentire.
Il silenzioso scorrere delle lacrime.
Si pentì di averla portata laggiù e di non averla ammazzata subito, così da non ascoltare quel lamento straziante.
Cercò di tapparsi le orecchie, ma il pianto giunse amplificato, risalendo attraverso i muri e oltrepassando i mattoni di pietra.
Era un pianto di donna il suo Inferno, l’avrebbe udito finché fosse vissuto, finché avesse ricordato. E in quel dolore, non desiderò altro che un solo attimo di pace.
LA SIMBOLOGIA IN “ANGELI RIBELLI”:
La protagonista indiscussa del romanzo è la Londra Vittoriana: città gotica, silenziosa e oscura, perennemente avvolta dalla nebbia.
Londra è concepita come un universo a se stante, soggetta a regole sovrannaturali che i viaggiatori non riescono a comprendere. La città è spaccata in due: la società medio alto-borghese e i bassifondi, ma entrambe le parti vengono trascinate nel turbine di perversione e ribellione.
La rosa è il fiore che viene più volte citato, come simbolo di giovinezza effimera, delicato e per questo destinato a essere corrotto, a morire precocemente, al culmine della bellezza. I colori predominanti nel romanzo sono il bianco e l’oro (Emily) come simbolo di innocenza, e il rosso e il nero (Victor) simbolo di peccato, perdizione, Inferno.
Emily e Victor rappresentano le due facce dell’io: Yin e Yang, la luce e il buio, il bianco e il nero, la vita e la morte. Sono agli antipodi ma complementari, finché ognuno di loro non diventa l’opposto di ciò che crede di essere, invertendo il proprio significato nel contesto generale della storia.
I nomi racchiudono il succo della caratterizzazione: Emily, come la poetessa Emily Dickinson, la solitudine e l’emotività. Victor invece l’impulsività e la sessualità, seguendo la forma arcaica del suo cognome Wilde, nel senso di selvaggio; un omaggio allo scrittore Oscar Wilde e alla sua opera Il ritratto di Dorian Gray, alla quale il romanzo si ispira. I tratti somatici che distinguono Victor sono quelli dell’attore e modello Ian Somerhalder, quelli di Emily invece sono ispirati all’attrice Gwyneth Paltrow.
Il giovane ispettore Albert Thompson di Scotland Yard e Oliver, il fidanzato di Emily, rappresentano i due diversi modelli di uomo vittoriano, due modi di vivere in una società bigotta e ipocrita: Albert esprime la ribellione, l’insofferenza alle regole, l’individualità e l’indipendenza, il rifiuto di un mondo fittizio in cui predomina l’apparenza. Cosciente del potere nascosto nelle donne tende a non sottovalutarle, trasformando la sua diffidenza in vera e propria misoginia.
Oliver, essendo cresciuto in una famiglia aristocratica, crede che tutto gli sia dovuto e che le donne si dividano in solo due categorie: virtuose e peccatrici. Si sottomette alle regole imposte dalla società e cerca di non porsi domande. Affezionato a Emily, non riesce a vederla come un’amante bensì come una bambola: essendo stata scelta per la sua virtù, viene trattata come un oggetto asessuato da lui, destinata a essere soltanto la tipica moglie bella e silenziosa alto-borghese, da esibire ai ricevimenti.
Uno degli elementi fondamentali e trascendentali del romanzo è la virtù, per la quale si lotta, intesa non solo come perdita della verginità ma come perdita di innocenza, di ingenuità, di purezza e di luce. In Victor esprime la privazione dell’anima e dell’amore, in Emily l’abbandono della vita precedente: due mancanze che vengono temute fino a quando l’uno e l’altra non ne accettano la perdita, per compiere la trasformazione decisiva.
Angeli Ribelli riprende il tema del suicidio de I dolori del giovane Werther di Goethe, ovvero il manifesto dello sturm und drang, un anticipo del romanticismo ottocentesco. Victor, giovane angelo ribelle, è come Werther: colto, educato, ingenuo e onesto ma schiavo delle passioni e delle tentazioni. Scopre un amore che non è terreno ma sovrannaturale, istintivo e totale. Il suicidio è l’estremo atto di ribellione contro Dio e soprattutto contro la società: l’unica soluzione per liberarsi dalla sofferenza, dall’amore che porta più dolore che gioia, l’atto di sublimazione per legarsi alla persona amata.
La tipologia d’angelo a cui appartiene Victor, i Ribelli, è da ricercarsi nel poema Paradiso Perduto di John Milton; il romanzo segue gli assiomi che Milton illustra nella sua opera, ma aggiunge particolari poco adoperati nel paranormal romance, creando una figura angelica inedita.
La storia si delinea prendendo spunto dal romanticismo gotico de La Bella e La Bestia (la fanciulla illibata tentata dalla passione selvaggia, soprattutto nelle scene al castello), dalle atmosfere cupe e cruente di Jack Lo Squartatore (la perversione e i delitti nei bassifondi della Londra vittoriana, l’East End, Whitechapel), e dall’attrazione esplicitamente sessuale di Dracula.
Le vicende sanguinose che si intrecciano, tra il fantastico e il reale, sono il grido d’aiuto delle persone dell’epoca che riescono a ribellarsi alla repressione bigotta, trovando ognuno a modo proprio lo sfogo dei naturali istinti primordiali di odio e d’amore.
Ogni personaggio cerca la realizzazione del proprio essere, con egoismo, fino a giungere alla conclusione che il bene e il male, la Luce e il Buio, possono convivere indistintamente dentro lo stesso animo.
Connie Furnari è nata a Catania, nel 1976. Laureata in lettere, appassionata di pittura e disegno, ha partecipato a numerose antologie e ha vinto diversi premi letterari. Nel 2011 è uscito il suo primo romanzo, Stryx Il Marchio della Strega, edito da Edizioni della Sera: un urban fantasy che ha ricevuto recensioni entusiaste e un’accoglienza calorosa da parte degli amanti del genere.
Angeli Ribelli è il suo secondo libro, un paranormal romance gotico con sfumature thriller, ambientato nella Londra vittoriana di fine ‘800: una storia d’amore maledetta, tra Paradiso e Inferno, impregnata di colpi di scena e suggestive atmosfere dark.

mercoledì 26 febbraio 2014

Anteprima presentazione "Adesso che ho te" di Anna Loveangel

Ciao a tutti. Oggi vi presento un nuovo romanzo della Collana "Astharte" in uscita il 10 Marzo 2014 intitolato "Adesso che ho te" edito Genesis PublishingVolume 2 della serie "CINQUE CUORI ALLE BAHAMAS" di Anna Loveangel. 
Clicca qui per informazioni sul primo capitolo.
Titolo: Adesso che ho te
Autore: Anna Loveangel
Colonna: Astharte [ IN USCITA IL 10 MARZO 2014]
Genere: Romantico in Rosa
Prezzo: € 3,50
Pagine: 250
Anno: 2014
ISBN: 978-88-98769-09-4
Ci sono dei lividi che non vanno mai via. Il corpo rimane ferito e la paura di un legame fa sì che Anna, proprietaria di una libreria e scrittrice emergente, eviti ogni tipo di contatto con l'altro sesso. Spesso però, la vita ti mette dinnanzi alla strada più giusta, ti fa conoscere la scorciatoia per attraversare il labirinto dell'amore. Inconsapevole dello scherzo che il destino le ha riservato, Anna conoscerà Jesse. Sarà un’esperienza del tutto informale, silenziosa, con piccoli avvenimenti che porterà lei e Jesse – l'organizzatore della presentazione del suo libro – ad avvicinarsi. Mail dopo mail, impareranno a conoscersi virtualmente fino a provare un sentimento a loro ignoto. Che cosa faranno quando s’incontreranno ad una festa in maschera? Come affronteranno i fantasmi del passato? Sapranno uscire da un ricatto ancor prima dell'unione? Adesso che ho te è una storia romantica, dolce e colma di sentimenti contrastanti, che indurrà il lettore a provare odio e amore. Quale sentimento sarà più forte?

L'autrice.
Anna Loveangel nasce a Napoli, città che ama profondamente. Le sue passioni sono sempre state la scrittura e la lettura. Ha cominciato a scrivere piccoli racconti basati sui suoi sogni, storie d’amore brevi ma intense. Non ha mai pensato di far leggere i suoi scritti a un pubblico, fino all’età di ventotto anni. È stata una sua amica a spronarla a pubblicare su un sito di fan fiction nel 2008. È ancora oggi autrice di fan fiction e storie contemporanee. I suoi ultimi scritti hanno raggiunto un bel successo, tanto che, Anna ne ha fatto dei romanzi, che oggi abbiamo il piacere di leggere. 

martedì 25 febbraio 2014

Presentazione "Lacrime di Cera" di Liliana Marchesi

Buona sera a tutti. 
Finalmente è uscito il nuovissimo romanzo Paranormal Romance di Liliana Marchesi. L'attesissimo Lacrime di cera è ora disponibile su amazon. Vi informo che tra due giorni partirà il blogtour dove anche Il Rumore Dei Libri avrà una bellissima tappa con tante sorprese.
Lacrime di Cera 
Liliana Marchesi 
Prezzo Kindle: EUR 2,99
Per qualsiasi informazione in merito all'autrice e ai suoi lavori... 

Un Paranormal Romance Distopico, in cui Passato e Futuro si fondono dando vita ad un Presente... senza precedenti! 


In un mondo distrutto dalla guerra tra le classi sociali, un nuovo Impero regna Sovrano, servito da automi dalla pelle rivestita di cera, ma dall’aspetto incredibilmente umano. Un Impero costruito grazie alle capacità di una società progredita, ma al tempo stesso regolamentato dalle usanze e dai costumi del lontano Ottocento. 

Protetta dalle fredde mura di un palazzo inespugnabile, in Russia, Camille vive la sua vita fra balli e ricevimenti, ignara di essere prigioniera di un’utopia. Contro il proprio volere, Camille verrà promessa al futuro Imperatore. Un uomo meschino, violento e incapace di amare. 
Mossa dalla disperazione, e in cerca di una via di fuga, Camille scoprirà l’esistenza di un sotterraneo segreto. Dove troverà Lui, sua unica possibilità di fuga... e di salvezza. 

Solo l’Amore può ridare vita ad un cuore straziato dall’odio, e speranza ad un mondo ormai in lacrime. 

Prima che sia troppo tardi! 

lunedì 24 febbraio 2014

Presentazione "Angeli neri" di Giordana Ungaro

Ciao a tutti oggi vi presentiamo "Angeli neri" è il nuovo romanzo gotico di Giordana Ungaro pubblicato con la casa editrice GDS, un'avvincente storia che vi condurrà nei meandri oscuri della psiche, culla di demoni e tenebrose ossessioni.
Titolo: Angeli Neri
Autrice: Giordana Ungaro
Prezzo: 2,49 Eur
Alcuni link di acquisto:
Pagina Facebook: Angeli-neri
Il cartaceo sarà disponibile da fine marzo e ordinabile online o da ogni libreria d'Italia.
Sinossi:
La realtà è veramente quella che vediamo? I demoni che i tormentano sono davvero frutto della nostra immaginazione? Lo scetticismo è conseguenza della razionalità o la difesa da qualcosa che non riusciamo a spiegare o che forse che non siamo ancora in grado di accettare?Queste sono le domande che si trovano ad affrontare Jessica e Devis, due personaggi dalle vite oscure e tormentate, immersi nel gotico ambiente del rock e le cui risposte spalancheranno le porte al mondo popolato dalle creature della notte. Si frantumerà così ogni loro certezza e si prepareranno a vivere un’esperienza surreale, dove un cuore che batte non è altro che un lontano ricordo.

sabato 22 febbraio 2014

Gli speciali dei Wendell “L'erotismo e l'amore”

Ciao a buon sabato a tutti. Eccoci al terzo speciale della nostra famosa e misteriosa famiglia Wendell.  Alessandra ci spiegherà “L'erotismo e l'amore” della nostra bellissima corte, il come è nata l'idea di questi bellissimi racconti e UDITE UDITE... UNA SORPRESA PER TUTTI VOI. In regalo "L'amore padrone" scaricabile gratuitamente su amazon. Per saperne di più leggete fino in fondo e li troverete il link.
Non ho iniziato a scrivere erotico per moda. No. Se volete affermatelo pure, ma non è questa la ragione che mi ha portata ad affrontare un argomento tanto “insolito” per me.
I Wendell, non mi stancherò mai di dirlo, sono nati dopo la visione della serie tv Tudors. È chiaro anche durante la lettura. Quando concepii l'idea della “mia” corte ho pensato di  rimarcare in parte lo schema della famiglia reale che tanto adoro, ma allo stesso tempo me ne dovevo distanziare. E di parecchio.
Nei Tudors ci sono scene abbastanza piccanti ma io, tali scene, nei miei scritti le volevo rendere ancora più peccaminose. Ecco perché mi sono accostata all'erotico. All'inizio l'ho fatto con un poco di timidezza, temendo i giudizi, per poi accorgermi che nel genere mi trovavo completamente a mio agio.
Strano a dirsi, ma questo è un genere che mi ha dato alcune soddisfazioni che però al momento preferisco ancora tacere e tenere per me.
Le scene piccanti dei Wendell coinvolgono quasi tutti i personaggi. La prima che ho descritto è stata quella di Luther e Arielle, ma l'ho fatto in maniera molto velata, accennata, pur non trascurando nessun particolare.
Il nostro Luther è un dongiovanni. Uno sciupa femmine. Ma in fondo, a rigor di logica in una saga come questa, lui è il principe e di donne nel suo letto può volerne quante ne vuole. Figlie di sangue blu, semplici dame di compagnia, principesse di regni lontani...
Ma se potessi parlare a quattrocchi con lui lo sgriderei dicendogli: “lo sappiamo tutti che utilizzi i rapporti carnali per sfogare le tue frustrazioni! Non te ne importa niente delle donne o di quello che provano!” E concluderei domandandogli: “Con Nyneve come ti comporterai?”.
Per chi non avesse letto Il tempo di Luther (fatelo no, che aspettate?): Nyneve è la futura sposa di Luther, una donna di cui non conosce nemmeno il viso ma che dovrà sposare perché suo padre, oltre ad avergli lasciato il regno e un mucchio di misteri da risolvere, gli ha affibbiato anche un matrimonio combinato. Che gentile il nostro Re Saul!
Se non altro Luther sa che matrimonio non vuol dire fedeltà. I Wendell si sposano per mettere al mondo figli maschi e lasciare a loro la corona. Di matrimoni combinati nella storia (sia la nostra, quella studiata nei libri, che in quella “wendelliana”) se ne susseguono a bizzeffe. L'amore poco c'entra negli affari di stato e nella sopravvivenza di un regno. Luther lo sa e non soltanto lui, ma anche tutte le donne che gli ruotano attorno. Ecco perché l'erotismo supera l'amore e sembra quasi schiacciarlo. Ed ecco perché avevo bisogno di questo “espediente” per descrivere una realtà poco rosa e molto ambigua, una realtà di uomini che inseguono il potere e sono afflitti da problemi che vanno al di là delle loro convinzioni (vedi la parte soprannaturale già più volte citata negli speciali).
Ma l'amore ci sarà. E si capisce già quali saranno le coppie per così dire “durature” (anche se con questo termine ci andrei cauta perché mi riservo colpi di scena anche in questo ambito). Coppie che esprimono “l'amore cortese”, sentimenti più puri che cercheranno di emergere in un mondo fatto di ipocrisie.
A tal proposito i Wendell rientrano anche nel genere romance. Altra “categoria”, accanto a quella erotica, che non ho mai affrontato prima. Perché? Forse perché mi trovo più  a mio agio a scrivere di streghe che di amori e sentimenti. Forse perché penso sia complesso far arrivare l'amore al lettore e renderlo partecipe. Descrivere una scena erotica alla fin fine non è poi così complesso come credevo.
Mentre per i sentimenti... quelli sono sempre tosti da mettere su carta. Non basta scrivere, almeno a mio parere, di Tizio che incontra Caia (o Caio u.u) e sboccia l'amore dal nulla. Bisogna sondare parecchio, scavare nelle anime dei personaggi, capirli, amarli, sentirli. E poi trasmettere tutto questo bagaglio di emozioni al lettore. Compito che non sempre riesce e che richiede una immensa fatica.
 
E a questo proposito...
Ricordate che nello scorso speciale vi avevo promesso una sorpresa? E cosa può regalare una scrittrice ai suoi lettori se non una storia da leggere?
Il tema dell'erotismo e dell'amore lo affronto anche nella breve novella “L'amore padrone” che in occasione di questo speciale potete trovare su amazon gratuita per cinque giorni.
Chi ha letto “Il tempo di Luther” ricorderà la coppia Galway Wendell e Alanora Colfer, giunti a corte per assistere all'incoronazione di Luther. Lui è il fratello del re poco interessato alla vita caotica di corte; lei è una giovane ragazza bella e sfrontata che utilizza il letto per la sua personale scalata sociale. Ambedue sedotti dall'amore padrone che non è quello del cuore, ma quello della carne e dei sensi.
Ecco, vi faccio dono allora di un racconto di poche pretese, che si legge in pochissimo tempo e che mi ha aiutato a focalizzare meglio l'attenzione su questi due personaggi, che rivedremo nella saga e che avranno un futuro... eh no, questo non ve lo dico. Sto pensando alla loro storia proprio adesso, mentre vi scrivo.
“L'amore padrone” potrà essere scaricato gratuitamente da amazon fino al 26 febbraio. Ringrazio fin da ora chi lo aggiungerà alla lista dei propri ebook da leggere.
E ringrazio chi è arrivato fino alla fine della lettura di questo terzo speciale.
Titolo: L'amore Padrone
Autore: Alessandra Paoloni
Illustratore: Elisabetta Baldan
Gratis fino al 26 febbraio
«In questo racconto - costola delle cronache dei Wendell approfondiamo l'incontro tra Galway Wendell, fratello di Re Saul, e Alanora Colfer, giovane bellissima e benestante consapevole che l'amore padrone non è quello del cuore ma quello dei sensi. Un primo incontro fatto di passione e interrogativi sul più nobile dei sentimenti. In una vita di ipocrisie e arrivismi che posto occupa l'amore, e cosa può fare una donna per manifestarlo? Un breve racconto, una piccola parentesi di vita, due corpi destinati a incontrarsi mentre il cuore resta a guardare.»

Io, i Wendell e il blog Il rumore dei Libri vi aspettiamo sabato prossimo con “Sovrani, principi e sudditi”. 

mercoledì 19 febbraio 2014

Votate! Dryadem di Marie Albes Il mio egoismo, la tua persuasione.

Buonasera a tutti!
Cari amici, stasera vi chiediamo di aiutare, per un concorso, una nostra amica scrittrice emergente Marie Albes.
Leggete gratuitamente su 20lines lo scritto inedito del romanzo Dryadem di Marie Albes. Il romanzo partecipa al concorso letterario BigJump, condividete e commentate tramite gli appositi bottoni! Aiutiamo Marie, basta un voto sul cuoricino, un commento e una condivisione. Cosa aspettate? Via ai voti! 
Dryadem 
Marie Albes 
 Il mio egoismo, la tua persuasione. 

martedì 18 febbraio 2014

Presentazione "L'orgoglio dei Richmond" di Amabile Giusti

Ciao A tutti! Oggi siamo particolarmente felici di presentarvi l'ultimo romanzo della nostra amata Amabile Giusti "L'orgoglio dei Richmond" un libro romantico ambientato nel settecento. Come sempre elogiamo la bellissima cover di Elisabetta Baldan e ora buttiamoci nella lettura!
Titolo: L’Orgoglio Dei Richmond
Autrice: Amabile Giusti
Prezzo: euro 1,99
Sinossi
Inghilterra, fine Settecento. Rudyard di Trent ha tutto ciò che si può desiderare dalla vita. È giovane, nobile, affascinante e un inguaribile libertino. Non ha mai incontrato l’amore, né si augura d’incontrarlo. Ma un aristocratico ha dei doveri nei confronti della propria casata, tra i quali mettere al mondo dei figli, possibilmente maschi e legittimi, e il matrimonio è l’unico modo per ottenere tale risultato. Questo è ciò che pretende da lui il duca di Steventon, nonno autorevole e tirannico, l’unico verso il quale egli nutra un po’ di rispetto. Pertanto, all’età di ventotto anni, il marchese di Trent si vedrà costretto ad accantonare i duelli, le bevute, le scommesse e le ballerine, per frequentare qualche fanciulla di buona famiglia. 
Sulla sua strada, in senso letterale, giungeranno la giovane Lyselle, tanto graziosa quando sciocca, e la sorella di quest’ultima, Allyson, il cui aspetto ordinario e i cui modi glaciali suscitato subito, a pelle, tutta la sua antipatia. Mentre Lyselle cerca di carpirne le attenzioni, Allyson le respinge e anzi dimostra di disprezzare lui, le sue ricchezze, e la vita dissennata che conduce. Rudyard di Trent, abituato a essere riverito dagli uomini e corteggiato dalle donne, insolentito da tanta impudenza, medita subito di conquistarla e di farle conoscere il significato della parola “disperazione”. 
Ma l’amore non gioca pulito coi cuori degli uomini. Per uno straordinario gioco di circostanze, infatti, Rudyard e Allyson saranno costretti a trascorrere del tempo insieme, e lui si renderà ben presto conto di essere attratto dall’unica donna che si dimostra disinteressata alle sue proposte. Tra i due si instaurerà un clima di reciproco dispetto, di apparente avversione, che nasconde una realtà ben diversa e un sentimento più forte di quanto entrambi vogliano ammettere.
Durante una frivola Stagione londinese, tra feste danzanti, gite in carrozza, baci rubati e litigi d’amore, i destini di tutti si mescoleranno come carte da gioco, e Rudyard e Allyson impareranno a conoscersi, a sopportarsi, a perdonarsi e amarsi nonostante i pregiudizi, le differenze sociali, e la loro stessa testardaggine.

Presentazione Il Mondo di Mavros di Alexia Bianchini

Il Mondo di Mavros – Romanzo Fantasy di Alexia Bianchini
Oggi vi presentiamo l'ultimo romanzo uscito da pochi giorni di Alexia Bianchini per La Mela Avvelenata il secondo capitolo della saga di MONDOSA, il seguito de Il Mondo dei Soffi Ardenti arricchito dalla splendida cover di Ignazio Piacenti. 
Titolo: Il Mondo di Mavros 
Autrice: Alexia Bianchini
Prezzo: Eur 2,05 Amazon
e sul sito La Mela Avvelenata
Sinossi: Diana non ha avuto nemmeno il tempo di gioire per la vittoria perché un nuovo antagonista, ben più pericoloso e letale, ha stravolto la situazione, mettendola in ginocchio. Molti bambini sono in pericolo. Non le resta che tuffarsi in una nuova avventura e andare in un nuovo mondo, pronta a combattere il Male. 
Dalla prefazione di Barbara Podetta: 
Il Mondo di Mavros, che ci racconta Alexia Bianchini è, pur essendo un luogo fantastico popolato da esseri fantastici, la trasposizione del nostro mondo reale. Questo testimonia ancora una volta la capacità dell’autrice di creare una storia fantasy dai connotati talmente reali da farcela sembrare vera. Questo libro, avventuroso ed entusiasmante, trasuda forza e speranza e, nello stesso tempo, commuove e fa riflettere. Racconta di come le forze del Bene combattano coraggiosamente e senza riserve contro le forze del Male, seppure con il rischio di sacrificare a volte ciò che si ha di più caro. Racconta di popoli sottomessi al volere di un Signore crudele, ci fa inorridire e riesce a fare scorrere sotto la nostra pelle la sensazione vera della paura. Ma Diana, la protagonista che avevamo già imparato a conoscere nel primo libro “Il Mondo dei Soffi Ardenti” ci insegna che la speranza è una forza motrice molto potente. Che il coraggio esplode quando la rabbia per le ingiustizie prende il sopravvento. Che la dignità è un valore irrinunciabile per ogni essere. In questo libro si incontrano personaggi straordinari, esseri di cui Diana si fida, e la fiducia è un altro elemento fondamentale di questo racconto, i quali sono disposti a dare la vita in cambio della libertà di altri o per lealtà nei confronti della propria gente. Ebbene leggendo questo meraviglioso fantasy, è impossibile non paragonare quel mondo al nostro. Anche noi abbiamo popoli soggiogati dal potere di alcuni, popoli che hanno perso la loro dignità per la vigliaccheria di chi li vuole sottomessi. Popoli in guerra e altri che non hanno di che sfamarsi. Se solo anche qui ci fosse una Diana a risvegliare le coscienze di tutti, noi esseri umani potremmo vivere in un mondo decoroso e giusto. Il Mondo di Mavros è una storia con una narrativa che tiene il lettore incollato alle pagine, con la voglia di conoscere lo sviluppo degli eventi, i personaggi tanto diversi gli uni dagli altri, i luoghi pieni di fascino, a volte nel loro splendore e altre nel loro orrore. Un libro da leggere ai nostri figli. 
Alexia Bianchini: Autrice di romanzi e racconti di genere horror, sci-fi e fantasy. Con CIESSE edizioni ha pubblicato MINON, romanzo dark fantasy, Io vedo dentro Te, romanzo sci-fi, e ha curato l’antologia D-Doomsday, una raccolta di racconti post-apocalittici. Ha pubblicato diversi racconti con Edizioni Diversa Sintonia, Del Miglio editore, Edizioni Scudo, GDS Edizioni. Con La Mela avvelenata ha pubblicato il romanzo fantasy Il Mondo dei Soffi Ardenti, il racconto gratuito Stuck-off di sci-fi, il romanzo L'Ordine delle sette spade, Reanimator, A.Z.A.B. all zombie are bastard, Eventi Bizzarri. Ha curato l’antologia horror R.E.M. e 50 fumature di sci-fi, È stata direttore editoriale di Fantasy Planet per due anni e curatore per Lite Edition e Ciesse Edizioni.

Presentazione "Polvere" di Francesco Mastinu.

Bi presentiamo un altro nuovissimo libro di RUNA EDITRICE "Polvere" di Francesco Mastinu uscito il 12 Febbraio 2014.
Rino Murgia è un vecchio agricoltore del paese di Ossure, un piccolo borgo protetto dal monte Supranu. Costretto a letto da un’infausta agonia, Rino ripercorre con la memoria la sua vita e i suoi segreti, iniziando dall’amore celato per il suo compaesano Bustianu Vargiu
Titolo: Polvere
Autore: Francesco Mastinu
Collana: Introspezioni
Casa editrice: Runa Editrice
ISBN: 978-88-97674-27-6
Data di pubblicazione: 12 febbraio 2014
Formato: 12x17 con alette
N.pag.: 174
Rilegatura: Brossura
Prezzo di copertina: 10.00 €
Sinossi:
Rino Murgia è un vecchio agricoltore del paese di Ossure, un piccolo borgo protetto dal monte Supranu. Costretto a letto da un’infausta agonia, Rino ripercorre con la memoria la sua vita e i suoi segreti, iniziando dall’amore celato per il suo compaesano Bustianu Vargiu.
La narrazione si sviluppa a due voci, alternate tra loro, da una parte Rino sogna la nascita del loro amore durante la giovinezza e quel che ne è conseguito, nei momenti di veglia invece lo stesso Rino affronta la sua vita una volta che Bustianu ha deciso di fuggir via dalla Sardegna (e da lui) per andare incontro a un futuro migliore. Il tutto è narrato in seconda persona, dove Rino si rivolge direttamente a Bustianu, spesso invocandone la presenza.
Negli anni cinquanta Rino e Bustianu si incontrano per la prima volta in occasione della vendemmia del paese e, nonostante le reticenze del primo, i due, sotto l’influsso di una luna d’argento, si amano.
Cercando di dimenticare l’accaduto, Rino acconsente ai desideri dei familiari sposandosi con Caterina Tiddia, una giovane del paese ma, ormai prigioniero della sua passione per il seminarista Bustianu, continua la relazione con il ragazzo cercando di conciliare le due vite parallele.
La loro storia nel tempo inizia a complicarsi, Rino diventa padre e dedica sempre meno tempo ai loro incontri clandestini, suscitando la gelosia dell’altro, il quale si accorge pian piano della provvisorietà del loro amore. Dopo un ennesimo litigio, Bustianu decide di partire per la Francia, scappando così da quel paese e da quel monte che lo rendono infelice. Rino finge di accettare la situazione ma trascorrerà gli anni successivi a chiedersi che cosa faccia e dove sia il suo amato, nonostante la loro fitta corrispondenza che col tempo andrà esaurendosi.
Rino, ormai uomo adulto, pur di non pensare alle sue perdite, si dedica anima e corpo al lavoro nei campi, per quanto la vita attorno a lui si modifichi a causa di quel benessere che irrompe anche in Sardegna negli anni settanta. I Figli Gioele e Luisa crescono, emancipandosi dai desideri del padre ancora convinto che la terra sia l’unica risorsa per il loro futuro. Alla fine lui cederà, vendendo i suoi possedimenti. Nel frattempo Caterina si ammala di tumore e nel letto di morte fa promettere al marito, ormai ultracinquantenne, di ricontattare Bustianu per dargli un’altra opportunità. Sebbene
stupito dall'appurare che il suo segreto fosse conosciuto da Caterina, Rino scrive al suo amato. Tempo dopo lo stesso Bustianu si presenterà alla sua porta, riaccendendo così la passione tra loro, i quali si promettono di coronare entro tre anni e mezzo il sogno d’amore. Rino infatti decide di partire per la Francia una volta che Bustianu riuscirà ad andare in pensione e tornerà a prenderlo. Riprendono i contatti tra i due, che si interromperanno senza motivo dopo tre anni.
Rino scopre da Nannara, sorella di Bustianu, che quest’ultimo è morto, e inoltre viene a sapere che la donna era a conoscenza della loro relazione. Seppur maledicendosi vicendevolmente, Rino riesce a ottenere l’indirizzo del cimitero parigino dove il suo amato è stato sepolto e parte in Francia per poterlo salutare un’ultima volta. Rino nell’ultimo colloquio con la fi glia Luisa scoprirà che Nannara aveva raccontato a Caterina della relazione clandestina con Bustianu e otterrà da sua fi glia il perdono tanto atteso per quello che era e che non aveva mai accettato di essere.
L’ultimo sogno di Rino riguarda un episodio della loro giovinezza nel quale i due erano ancora felici insieme e inconsapevoli del domani. Al risveglio l’anziano si renderà conto che è arrivato il suo momento e muore in pace, convincendosi così di poter, finalmente riabbracciare Bustianu.
Quarta di copertina
"Vorrei accarezzare ancora il tuo viso, poter soffi are via la polvere che si è annidata nei pochi ricordi che mi rimangono di te, ma la vita mi ha rubato anche il fiato."
Ci sono dei ricordi che rimangono stampati in modo indelebile nel cuore, marchiandone a fuoco tutti i battiti. Anche dopo tanti anni e anche dopo essere stati sepolti dalla polvere del tempo trascorso.
Con questa certezza, il vecchio Rino, inizia a esporre la sua storia: un racconto lungo, fatto di veglia e di sonno, in cui parla del primo amore, impronunciabile, per il suo compaesano Bustianu. All'ombra del monte Supranu, custode terribile e immoto del paese di Ossure, sboccia la loro relazione, anche se non sarebbe mai dovuto succedere. In un’epoca controversa, dal secondo dopoguerra ai ruggenti anni ottanta, in cui la società sarda ha subito quella brusca virata che segna il passaggio dalla vita rurale a quella moderna, i due uomini compiranno scelte difficili, dettate dal rimpianto e dal senso della morale che li opprime, senza riuscire mai a scordare la natura del loro legame, anche quando saranno tanto lontani da non riuscire a intravedere i confini dei loro sentimenti.
Una storia delicata, dal sapore antico ma nel contempo attuale, destinata a rimanere impressa per sempre nell'animo di chi riuscirà a leggerla, lasciandosene coinvolgere senza pregiudizi.
Francesco Mastinu nasce in Sardegna nel 1980, dove attualmente vive e lavora, in campo sociale. Convive con il suo compagno e vorrebbe sposarlo, ma ciò non è ancora possibile in Italia, però nella sua vita ci sono 4 gatti che sovraintendono ogni sua attività quotidiana. È un lettore vorace ed esigente, si dice che nessuno di coloro che si siano messi in mezzo tra lui e le sue letture, siano sopravvissuti. Dopo aver pubblicato numerosi racconti in antologie collettive di alcuni editori italiani, ed essersi dilettato con il genere erotico sotto pseudonimo, ha uffi cialmente esordito nel
2012 con il suo romanzo “Eclissi” per l’editore Lettere Animate. Nel 2014 esce la sua prima raccolta di racconti brevi “Concatenazioni” con l’editore 6Pollici. Dal 2011 collabora, come moderatore, con il network/forum “Writer’s Dream” che si occupa di scrittura, libri ed editoria. “Polvere” è il suo secondo romanzo.

Presentazione "Per altri sentieri" di Angela Di Bartolo

Ciao a tutti e buon inizio settimana. Oggi vi presentiamo un nuovo libro edito da RUNA EDITRICE "Per altri Sentieri" di Angela Di Bartolo. Un viaggio nel tempo che ci terrà con il fiato sospeso dall'inizio alla fine.
Titolo: Per altri sentieri
Autore: Angela Di Bartolo
Genere: Fantastico
Casa editrice: Runa Editrice
ISBN: 978-88-97674-26-9
Data di pubblicazione: 11/02/2014
Formato: 12x17 con alette
N.pag.: 188
Rilegatura: Brossura
Prezzo di copertina: € 10.00 
Quarta di copertina “Cosa sappiamo veramente del mondo, dottore, cosa sappiamo del tempo? La morte non è la fine di tutto, le anime di chi ci ha preceduto restano tra noi. Il mistero, il miracolo sono parte dell’universo, così come gli atomi e le stelle, i batteri e il DNA”. La nostalgia, il desiderio, l’amore, la bellezza, il tempo... e i viaggi attraverso il tempo: sentimenti, circostanze o frangenti incontrati o percorsi per altri sentieri, immersi in atmosfere surreali, evanescenti quanto apparentemente tangibili, in un intreccio caleidoscopico di magia, sogni, incubi e follia che si mescolano, riflessi tra la realtà e l’incredibile. Questi sono gli elementi che accomunano i racconti di Angela Di Bartolo, dieci racconti di genere e stile diverso, con ispirazione mitologica o storica o vagamente fantascientifica o fantasy. Un allucinante viaggio nel tempo, dal mito di Ulisse all’antica Roma, da una gita a Pompei ai riverberi di una Venezia sommersa, dalla rinascita di un pittore a uno scrittore perduto nel tempo, fino all’ultimo dei Centauri.
Angela Di Bartolo è nata a Bologna dove vive tuttora. Laureata in Scienze Politiche, lavora presso il suo Comune come Assistente Sociale. Le sue passioni, oltre alla letteratura, sono il giardinaggio, la storia e l’archeologia. Negli ultimi anni ha partecipato con successo a concorsi per racconti di genere fantastico, fra i quali il Premio Sentiero dei Draghi con Ottobre (poi pubblicato nell’antologia Il Ritorno, 2008), il Trofeo RiLL con Ponti (uscito in Cronache da Mondi Incantati, 2009), SFIDA con Relitti (in Riflessi di Mondi Incantati, 2010), Nostos (ne Il Carnevale dell’Uomo Cervo e altri racconti, 2012) e La conquista (in Perché nulla vada perduto e altri racconti, 2013). Il racconto Proxima è stata pubblicato nell’antologia Favole della Mezzanotte, 2011. 

domenica 16 febbraio 2014

Concorsi Letterari

CONCORSI LETTERARI FONTE progettobabele
Febbraio 2014












 Scadenza: Marzo 2014















 Scadenza: Aprile 2014









 Scadenza: Maggio 2014










Scadenza: Giugno 2014
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...