Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

giovedì 12 giugno 2014

Presentazione “Mira dritto al cuore” di Amneris Di Cesare

In quali circostanze un uomo e una donna possono essere amici? Dal 17 giugno 2014 per Runa Editrice il romanzo rosa dell’autrice bolognese Amneris Di Cesare “Mira dritto al cuore”, con la prefazione di Laura Costantini e Loredana Falcone.
Titolo: Mira dritto al cuore
Autore: Amneris Di Cesare
Prefazione: Laura Costantini e
Loredana Falcone
Casa editrice: Runa Editrice
ISBN: 978-88-97674-36-8
Data di pubblicazione: 17/06/2014
Genere: Rosa
N.pag.: 350
Rilegatura: Brossura
Prezzo di copertina: € 15,00

Quarta di copertina
                                                        «Wow, che cosa interessante!
Un uomo e una donna “migliori amici”?
Una cosa possibile ai giorni nostri?
Ci siamo veramente così evoluti?»
Una vacanza studio in America svanita sul più bello, un soggiorno di ripiego in un villaggio vacanze. Inizia così l’estate di Sarah, adolescente insoddisfatta e perennemente imbronciata. “Gli amori estivi non durano” dice sempre sua madre, ma la sentenza si inclina dopo l’incontro con due animatori, Thomas burbero aspirante archeologo di origini britanniche e Rudy seduttore dalla simpatia irresistibile.
Sotto l’ombra di un pino marittimo, su uno spicchio di spiaggia candida, davanti al mare di Sicilia, Sarah vivrà i palpiti di una passione che non vorrà saperne di passare per semplice amicizia. Il desiderio sopito cavalcherà gli anni e condizionerà le sue scelte di donna nel bene e nel male.
Perché l’amore, in fondo, non è altro che un revolver che spara pallottole di pura emozione, un’arma che mira dritto al cuore.
Un romanzo d’amore e d’amicizia, un percorso che punta alla soluzione di una delle questioni più sfuggenti di
sempre: quando un uomo e una donna possono davvero dirsi “soltanto buoni amici”?


Prefazione di
Laura Costantini e Loredana Falcone
Avete in mano un libro. E non vedete l’ora di tuffarvici dentro. Vi capiamo. Potremmo addirittura dirvi di saltare a piedi pari queste pagine e pazienza. Le prefazioni, lo dicono persone più competenti di noi, servono a poco. Di sicuro non fanno vendere di più. Infatti voi il libro lo avete comprato perché ha una bella copertina, una quarta intrigante e una firma, quella di Amneris Di Cesare, che è una garanzia. Però, se avete due minuti di pazienza, promettiamo che non saremo prolisse e pretenziose. Non è un plurale maiestatis, siamo veramente in due. Conosciamo l’autrice dai tempi eroici dei blog. Abbiamo letto le sue parole, condiviso le sue emozioni, incoraggiato, per quel che potevamo, la sua voglia di scrivere storie. Sapete, se la scrittura è un evento che alcuni possono condividere con altre dieci dita (come noi facciamo), la lettura è un fatto singolo. Un fatto personale. E può capitare che una storia piaccia moltissimo a una persona e molto meno all’altra. Anche se le due persone in questione sono sodali nei gusti, negli intenti e nell’amore per il racconto. Poi ci sono libri che uniscono. “Mira dritto al cuore” ci ha unite in un’unanime volontà di seguire la vicenda umana di Sarah, di esserle accanto, di incazzarci a morte per scelte che lei sapeva, perché lo sapeva, fi datevi, sbagliate. Ma che ha comunque voluto compiere. L’abbiamo mal sopportata adolescente
insicura perché ci siamo riconosciute in lei. Abbiamo tentato fi sicamente di darle una spinta, un incoraggiamento verso l’amore che continuava a negarsi, perché ci siamo passate tutte. Abbiamo capito quando ha provato la vecchia tecnica del chiodo scaccia chiodo, perché per sapere che non funziona bisogna comunque provarci. Abbiamo pianto con lei, quando l’abbiamo trovata al centro di una vicenda di possesso, sopraffazione e violenza gratuita che rimanda alle cronache quotidiane. E abbiamo cercato di suggerirle di fuggire, denunciare, reagire. Succederà anche a voi.
Comincerete a leggere e non saranno più parole, inchiostro e carta. Sarà Sarah. Sarà Thomas. Sarà Rudy. Sarà vita vissuta. Riconoscerete luoghi e situazioni. Vi ritroverete nei gesti, negli sguardi. Negli errori, soprattutto in quelli. Vi arrabbierete, vi commuoverete. Farete un tifo sfegatato senza riuscire a star fermi sulla poltrona, sulla sdraio, sul letto. Non avrete il tempo di andare a far pipì e, se volete un consiglio, evitate di metter su il sugo o la teglia in forno.
Il disastro è sicuro. Perché questo romanzo vi inviterà non a leggere, non ad assistere, non a guardare, ma a vivere accanto ai personaggi, nei personaggi. Non vi raccontiamo niente di nuovo, lo sappiamo. Noi lettori siamo gente così, gente che è in grado di percepire la magia di una storia raccontata bene e di seguirla fi no in fondo. Quando chiuderete l’ultima pagina, resterete lì, con il libro in mano e un sospirone nel cuore. Non è una promessa, è un fatto. Così come è un fatto che abbiamo parlato anche troppo e che voi avete voglia di girar pagina e cominciare da una vacanza studio in America svanita sul più bello e un soggiorno di ripiego in un villaggio vacanze. Quindi indossate costume e pareo, mettete su il broncio di un’adolescente indispettita e fate attenzione. Perché c’è uno sguardo azzurro ghiaccio ad attendervi. E niente sarà più come prima. Buona lettura.

Autrice
Amneris Di Cesare, italiana nata a Sao Paulo del Brasile, vive a Bologna. Sposata a un medico calabrese, mamma e moglie a tempo pieno, collabora come free-lance per riviste femminili. Dal 2005 gestisce il F.I.A.E. – Forum Indipendente Autori Emergenti (http://fi aeforum.
freeforumzone.leonardo.it), insieme gruppo e laboratorio di editing autogestito per scrittori emergenti. Ha pubblicato il saggio “Mamma non mamma: la sfi da di essere madri nel mondo di Harry Potter” nell’antologia benefi ca Potterologia: dieci as-saggi dell’universo di J.K. Rowling (CameloZampa Editore 2011); un suo racconto, intitolato “Zanna” è presente nell’antologia di racconti animalisti “Code di Stampa” (La Gru Edizioni 2011); ha pubblicato nel 2012 il suo romanzo d’esordio, Nient’altro che amare (Edizioni CentoAutori), vincitore del Premio Letterario Mondoscrittura 2013, ha curato l’antologia benefi ca
“Dodicidio” per il progetto POP di La Gru Edizioni scrivendo il capitolo “Febbraio” (2013) e ha vinto il “Concorso Cercasi Jane” indetto dalla Domino Edizioni con la quale il 1 settembre 2013 è uscito il suo
romanzo “Sirena all’orizzonte”, 2° classifi cato al Premio Magiche Rose 2014. Collabora con il portale di informazione online Rete-News.it (www.rete-news.it) scrivendo articoli di cronaca, costume e musica e con la rivista letteraria digitale e online Inkroci (www.inkroci.it ) in qualità di traduttrice e autore.

www.facebook.com/miradrittoalcuore
www.runaeditrice.it
www.facebook.com/runaeditrice1
www.facebook.com/runaeditrice
www.twitter.com/runaeditrice
Runa Editrice

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...