Giveaway

Le immagini dei teaser non sono nostre e non ci guadagnamo da esse. Tutti i diritti appartengono ai proprietari.

sabato 12 aprile 2014

Recensione "Il Palazzo d'Inverno" di Francesca Rossi

Il Palazzo d'Inverno 
Francesca Rossi
Prezzo Kindle: EUR 2,05
Casa editrice La mela Avvelenata
Sinossi Pietrogrado 1917. L’incendio rivoluzionario che sta per sconvolgere la Russia è ormai divampato nelle città principali e l’antica residenza degli zar, ormai sede del governo provvisorio, ma anche memoria di un passato non ancora tramontato, rappresenta l’ultimo baluardo da conquistare per accedere a un futuro fatto di incognite tutte da risolvere. Il 25 ottobre (calendario giuliano), data fatidica dell’assedio al Palazzo d’Inverno, si intrecciano i destini della Storia, ma anche quelli di un uomo e una donna che non avrebbero dovuto incontrarsi. Elena, infelice nobildonna tradita da tutti gli uomini che ha amato e Dimitri, un bolscevico fiero degli ideali su cui ha costruito la sua intera esistenza, lei acqua che scivola sulle rocce della tradizione aristocratica, lui fuoco che arde fiero per distruggere un’epoca di disuguaglianze e privilegi. Le loro due anime così diverse si scontrano nei giorni dell’odio e della rivolta, su sponde opposte, per caso, tra i marmi e gli arazzi di una villa saccheggiata. Tra loro solo un desolante abisso fatto di differenze sociali e culturali in apparenza incolmabili. A farli incontrare sono due simboli del passato, un uovo Fabergé e un carteggio che non deve finire nelle mani sbagliate. A tenerli uniti, loro malgrado, un sentimento che non può e non deve nascere, negato, soffocato dal dovere e dagli ideali e destinato a non vedere l’alba del cambiamento. Elena e Dimitri sono gli emblemi di due mondi inconciliabili, le due facce della rivoluzione, ma anche la personificazione di una Russia immensa, non sempre decifrabile in cui bene e male si confondono ai piedi della Storia, madre degli uomini che con una mano accarezza il passato, con l’altra afferra il futuro.

Il Palazzo d'inverno è un romanzo, affascinante e intenso.
San Pietroburgo è in piena rivoluzione russa. La guerra avvolge le strade, il sangue scorre nelle vie e nelle case invase dalla violenza e dall'odio. 
Spicca in questo libro, una bellissima storia d'amore tra due personaggi forti e determinati. 
Elena è una nobildonna cacciata dal Palazzo d'inverno dai bolscevichi, il popolo che si ribella allo Zar.  Dimitri è un giovane bolscevico che un giorno entrando nel palazzo, trova delle bellissime lettere d'amore scritte da Elena al suo amante. 
Il giovane colpito dalla vita della donna, inizia a provare dei forti sentimenti verso di lei pur non conoscendola. Dopo diverso tempo, Elena rientra nel suo castello segretamente e incontrerà per caso proprio Dimitri e da li nascerà un'amore a prima vista fatto di passione e segreti. 

Un romanzo che si sviluppa tra il passato e il presente. Una storia cruda, spietata con un risvolto romantico piena di suspance e di forte impatto. 
Avvincente fino alla fine, un buon libro con una trama e i personaggi ottimi. Storia originale e coinvolgente. Il fatto che tutto, o quasi,  è incastrato in una semplice lettera e in segreti nascosti, passionali, da un pizzico di mistero a questa bellissima storia che ti tiene incollata allo schermo con palpitazione. Ho già letto diverse opere dell'autrice e ogni volta mi sorprende con la sua capacità  di trasmettere emozioni. 
Stile ottimo, efficace e fantasioso. Storia mai banale che riesce a toccare le emozioni più diverse e a tenere la tensione sempre alta. Un romanzo che non si dimentica e che ti fa riflettere sugli aspetti più veri e profondi della nostra coscienza. 
Consigliatissimo.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...